HOME - Cronaca
 
 
01 Ottobre 2012

Riforma delle professioni: ecco le novità legislative

Il punto sui cambiamenti per l'odontoiatria

di Norberto Maccagno


DentistaDentista

Come previsto dal comma 3 del decreto 138 del 13 agosto 2011, il Governo ha approvato il 3 agosto il Dpr 137/2012 contenente le norme attuative della riforma delle professioni (pubblicato sulla Gu il 14 agosto).
Il decreto attuativo riprende le norme emanate in tema di riforma delle professioni.
Per gli odontoiatri, più che di novità si può dire che le norme indicate sono delle conferme a quanto già imposto attraverso altri provvedimenti. Ecco le principali tematiche.
 
No a limitazioni all'accesso all'attività professionale
Ferme le disposizioni relative all'esame di stato, l'accesso alle professioni regolamentate deve essere libero: sono quindi vietate limitazioni alle iscrizioni agli albi professionali che non siano fondate su espresse previsioni inerenti al possesso o al riconoscimento dei titoli previsti dalla legge per la qualità e l'esercizio professionale. Non ammesse poi limitazioni, anche attraverso previsioni deontologiche, del numero di persone titolate a esercitare la professione.
 
Assicurazione obbligatoria
Confermato l'obbligo per il professionista di dotarsi entro il 13 agosto 2013 di una idonea assicurazione per i rischi derivanti dall'esercizio dell'attività professionale. Obbligatorio rendere noto al paziente, al momento dell'assunzione dell'incarico, gli estremi della polizza, il relativo massimale e ogni variazione successiva. La violazione di questa norma costituisce illecito disciplinare.
 
Pubblicità libera
La pubblicità informativa deve essere consentita con ogni mezzo e può anche avere a oggetto, oltre all'attività professionale esercitata, i titoli e le specializzazioni del professionista, l'organizzazione dello studio e i compensi richiesti per le prestazioni.
Unica limitazione è il fatto che la pubblicità deve essere informativa dell'attività professionale.
Nel concetto di pubblicità informativa, specifica la norma, deve comprendersi la pubblicità comparativa in termini assoluti e non quella comparativa in senso stretto, vale a dire con raffronti relativi ad altri specifici professionisti.
Inoltre, "le informazioni rese mediante pubblicità devono essere strettamente funzionali all'oggetto - in tal modo assorbendosi ogni necessità di riferimenti ambigui alla dignità e al decoro professionale - devono rispettare criteri di veridicità e correttezza e non possono essere equivoche, ingannevoli o denigratorie, né devono violare l'obbligo del segreto professionale. La pubblicità scorretta e ingannevole integra per il professionista che l'ha adottata illecito disciplinare oltre alle disposizioni contenute nel codice del consumo e concernenti la pubblicità ingannevole".
Quindi viene confermato il potere di verifica, anche se non preventiva, e sanzionatorio dell'Ordine, ma anche dell'Antitrust che su denuncia di associazioni e singoli professionisti potrà giudicare le pubblicità scorrette degli studi odontoiatrici ed emettere sanzioni.
 
Albo unico nazionale e trasparenza
Gli attuali albi territoriali andranno a formare un albo unico nazionale degli iscritti tenuto dal Consiglio nazionale di ciascun ordine o collegio. Gli albi territoriali - i cui dati è previsto che siano trasmessi telematicamente, ai fini dell'aggiornamento - svolgono funzione di raccolta dei dati anagrafici degli iscritti e riportano le annotazioni dei provvedimenti disciplinari adottati nei loro confronti.
La norma regola la formazione continua permanente con la finalità di garantire qualità ed efficienza della prestazione professionale e sviluppo della professione, anche a tutela degli interessi degli utenti e della collettività a cui è rivolto il servizio professionale. È sancito, per il singolo professionista, l'ob-bligo di formazione mediante un continuo e costante aggiornamento della propria competenza professionale.
 
Sanzione
La violazione dell'obbligo avrà rilievo disciplinare. Per le professioni sanitarie resta in vigore la normativa vigente sull'educazione continua in medicina (Ecm).

Leggi anche:

- Novità sulla pubblicità dal ministero della Salute

GdO 2012;10:2-3

Articoli correlati

Pur tra luci e ombre, la riforma degli Ordini delle Professioni sanitarie ha diversi effetti positivi rispetto al contrasto all'esercizio abusivo della professione, con aggravio finalmente delle...


"Oggi è una giornata molto importante per la sanità italiana e sono veramente orgogliosa dell'approvazione definitiva da parte del Senato del Ddl che porta il mio nome perché...


Ci riserviamo un commento a freddo sull'eterogeneo testo di quella è diventata la legge Lorenzin, secondo quanto ampiamente rivisto in Commissione Affari Sociali della Camera. L'impianto...


A otto anni dall'approvazione della normativa che regolamenta, favorendo, la libera circolazione dei liberi professionisti in Europa (che prende il nome del suo primo firmatario l'On. Stefano...


I liberi professionisti devono indicare il reddito annuo conseguito nel 2019. Le Società devono versare lo 0,5% del fatturato, oltre 4milioni di euro quanto versato lo scorso anno


Altri Articoli

Una ricerca su JADA è lo spunto per le considerazioni del prof. Gagliani nella sua Agorà del Lunedì. L’argomento è la comunicazione della prevenzione, ma anche il valore delle revisioni...

di Massimo Gagliani


Sulla questione bonus sanificazione perché stupirsi?Fin dal primo DCPM che il Governo ha annunciato, prima ancora di vararlo, sottolineo come la linea d’intervento governativa seguita è...

di Norberto Maccagno


Disponibile la registrazione completa del webinar live dal titolo “Covid-19: ci si può organizzare per una prevenzione più “strutturale” e meno invasiva?”


Due le possibilità per gli iscritti, una applicabile da subito, l’atra solo se i Ministeri vigilanti daranno parere favorevole. Ecco le indicazioni di ENPAM


Il 68,3% ha superato la soglia minima di 20 punti. Dal 25 settembre i candidati potranno conoscere la posizione in graduatoria e capire se rientreranno tra i 1.103 studenti che potranno iscriversi...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio