HOME - Endodonzia
 
 
26 Febbraio 2019

Restauri diretti o indiretti per denti trattati endodonticamente?

di Lorenzo Breschi


I denti trattati endodonticamente sono più suscettibili al fallimento biomeccanico rispetto ai denti vitali, principalmente a causa della quantità di struttura interna del dente che viene rimossa durante il trattamento endodontico e la perdita di tessuto duro coronale.

Il modo migliore per ripristinare i denti trattati endodonticamente è stato ampiamente discusso, ma è ancora controverso riguardo al miglior tipo di restauro finale.

Tipologia di ricerca e modalità di analisi
Una revisione sistematica pubblicata sul Journal of Adhesive Dentistry del marzo 2018 ha confrontato i risultati del trattamento di restauri permanenti diretti e indiretti, analizzando la sopravvivenza e il successo restaurativo ed endodontico, con l'obiettivo di fornire suggerimenti clinici.

Gli autori hanno esaminato, dopo una ricerca su diversi database di articoli in lingua inglese, 3497 studi, di cui solo 9 hanno soddisfatto i criteri di inclusione.Tradizionalmente, la maggior parte degli odontoiatri preferisce optare per l’esecuzione di corone in caso di denti trattati endodonticamente; tuttavia, queste potrebbero non essere sempre necessarie.

Secondo alcuni studi sui denti vitali, dopo un esteso danno causato dalla carie o dal trattamento endodontico, le corone sono ancora cruciali per fornire sufficiente protezione coronale nei denti trattati endodonticamente.

I restauri diretti in composito sono principalmente indicati per i denti con perdita della struttura dei denti minima o moderata. Tuttavia, la decisione se posizionare una corona o un restauro a copertura parziale dovrebbe dipendere anche dai requisiti funzionali e dalla quantità di struttura del dente rimanente.

Conclusioni
Sulla base delle prove attuali, vi è una scarsa raccomandazione nella scelta dei restauri diretti nel caso di denti trattati endodonticamente, in particolare per quelli con ampio danno coronale.

I restauri indiretti, principalmente costituiti da corone, hanno una sopravvivenza a breve termine (a 5 anni) e a medio termine (a 10 anni) superiore rispetto ai restauri diretti. Anche i restauri indiretti hanno mostrato migliori proprietà estetiche, funzionali e biologiche, ma nessuna differenza nel successo restaurativo a breve termine (≤5 anni) o nel successo endodontico.

Per approfondire
Shu, Xin, Mai, Qing-qing, Blatz Markus, Price Richard, Wang Xiao-dong, Zhao Ke. Direct and indirect restorations for endodontically treated teeth: A systematic review and meta-analysis. J Adhes Dent 2018;20(3):183-94.

Al link l'approfondimento in lingua inglese su Dentistry33

Articoli correlati

Antonella Polimeni

La prof.ssa Antonella Polimeni presenta la seconda edizione di un testo didattico in cui vengono esaminati tutti gli aspetti relativi al trattamento dei pazienti in età evolutiva


Arnaldo Castellucci incontrerà venerdì a Bologna i lettori per presentare la sua nuova pubblicazione sull’Endodonzia Microchirurgica


Intervista al presidente SIE alla vigilia del Congresso Nazionale. Vittorio franco: è una delle più importanti branche dell’odontoiatria che merita di essere “specialità” 


Un corso FAD EDRA (25 crediti ECM) fa il punto sulla diagnosi e cura delle patologie periapicali di origine endodontica. Il Corso è curato dal prof. Fabio Gorni


La domanda in odontoiatria è di quelle che possono fare discutere per mesi: è meglio provare a preservare un elemento dentale con ogni mezzo possibile o posizionare un impianto osteointegrato? Vi...

di Simona Chirico


Altri Articoli

“I medici ignoranti danneggiano anche te.Pensate che il vostro dottore sia professionalmente valido? Chiedetegli se, ogni anno, partecipa alla formazione obbligatoria per la sua...

di Norberto Maccagno


Nella prima riunione raccolto il sostegno di PD, FI e Fratelli d’Italia. L’iter ora prevede audizioni di esperti e delle associazioni di pazienti


Dal presidente ANTLO Mauro Marin le previsioni per il futuro della professione che è a rischio sopravvivenza a seconda delle scelte che verranno o non verranno prese


Il punto e le proposte del Collegio Italiano dei Primari Ospedalieri ANPO per una nuova odontoiatria di comunità


Attivato dal dipartimento di Discipline chirurgiche, oncologiche e stomatologiche, iscrizioni entro il 7 gennaio


 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


11 Dicembre 2019
Cercasi odontoiatra con esperienza a Brandizzo (To)

Il Centro Chirurgico, con esperienza di oltre 30 anni nel settore (vedi sito www.centrochirurgicosrl.it), cerca odontoiatra per collaborazione in conservativa, endodonzia e chirurgia estrattiva. E' richiesta la disponibilita' di due giornate a settimana. Inviare C.V.

 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi