HOME - Aziende
 
 
12 Aprile 2018

Rhein83, 35 anni di impegno, 35 anni di successi


Rhein83 nasce dal genio di Ezio Nardi, classe 1931, che all’inizio degli anni Ottanta mise a punto una serie di attacchi calcinabili a ritenzione elastica.

Nel 1983 iniziò l’avventura di quest’azienda che ebbe il merito di introdurre nel mercato dentale le materie plastiche per la ritenzione delle protesi mobili che fino ad allora non erano state mai usate ma che, dopo un primo periodo di diffidenza, sostituirono gli attacchi metallici e diventarono uno dei prodotti più conosciuti e imitati. Da allora, Rhein83 è cresciuta sino a divenire un’azienda conosciuta in tutto il mondo come leader nella produzione di attacchi per protesi rimovibili. Un marchio che oggi tutti riconoscono come affidabile, innovativo, tale da rappresentante il made in Italy in oltre 110 paesi.

Oggi l’azienda è guidata da Claudia Nardi, figlia di Ezio, e dal socio Gianni Storni che in questi anni hanno dimostrato lungimiranza e visione del futuro riuscendo a creare un team di oltre 30 persone.

La ricerca e l’innovazione sono diventate uno dei plus di quest’azienda che oggi produce soluzioni all’avanguardia per la protesi a supporto implantare e per la protesi progettata con i sistemi CAD CAM, in particolar modo la linea di attacchi dedicata ai sistemi digitali è presente nei software dei maggiori produttori quali Exocad, 3Shape, Dental wings ecc.

È facile pensare che la Rhein83 nei prossimi anni possa continuare a essere leader nel proprio settore portando all’estero il made in Italy, con l’orgoglio, l’operosità e la positività della gente emiliana.

In occasione di Expodental la Rhein83 organizzerà una festa - venerdì 18 maggio al “Palazzo Dei Congressi” di Riccione - e attende tutti gli amici per un “apericena in musica” dalle 20,00. Per la prenotazione, obbligatoria: marketing@rhein83.it, 335 7840719.

Tag

Altri Articoli

Al lavoro il progetto che punta a creare un percorso didattico armonizzato e condiviso


Soro: il GDPR sarà da stimolo per aziende ed enti per proteggere i dati delle persone


Non andranno in carcere ma dovranno risarcire il paziente danneggiato


 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi