HOME - Normative
 
 
19 Dicembre 2019

Approvata la Finanziaria, ecco il nuovo regime forfettario

Confermate le modifiche sulle detrazioni per le spese sanitarie e Iper e Super ammortamento mentre prorogata l’entrata in vigore della fatturazione elettronica per le prestazioni sanitarie  


Mentre la legge Finanziaria sta facendo il percorso inverso, approvata da Sentato ora è in discussione alla Camera, con 166 voti favorevoli e 122 contrari, il cosiddetto Decreto Fiscale (124/2019), collegato alla Manovra, ha ricevuto, ieri, il via libera definitivo del Senato, senza modifiche rispetto al testo arrivato dalla Camera, ed è ora legge.  

Ecco le principali novità per gli operatori del settore odontoiatrico.  


Il nuovo regime forfettario 2020 

Il nuovo regime restringe le maglie per coloro in possesso di partita iva ma anche di reddito da lavoro dipendente, o pensionati, con reddito derivante da queste situazioni superiore ai 30 mila euro. Altre incompatibilità ad entrare nel regime agevolato coloro che nell’anno precedente hanno sostenuto spese superiori a 20mila euro lordi per lavoro dipendente. Possono aderire al nuovo forfettario 2020 imprese e professionisti o lavoratori autonomi con partita iva che hanno ricavi o compensi fino a 65 mila euro.

Chi rientra nel regime forfettario rimane escluso dall’obbligo di emettere fattura elettronica, ma viene introdotto un regime premiante. Imprese e professionisti che emetteranno tutte le fatture solo in formato elettronico potranno goderedella riduzione di un anno del termine quinquennale di accertamento.Da capire se questo potrà essere applicato anche, per esempio, per i dentisti collaboratori con altri sudi odontoiatrici che fatturano anche direttamente ai pazienti visto che per le fatture di collaborazione emesse allo studio potranno essere in versione elettronica mentre per quelle emesse nei confronti del paziente dovranno non potranno essere inviate allo SDI.


Fatturazione elettronica per prestazioni sanitarie inviate al Sistema Tessera Sanitaria  

Il Decreto fiscale, proroga per tutto il 2020 le disposizioni transitorie sulla fatturazione elettronica, quindi per le prestazioni sanitarie effettuate direttamente al paziente i cui dati devono essere inviati al Sistema Tessera Sanitaria, permane il divieto di invio allo SDI dell’eventuale fattura emessa in formato elettronico. 


Detrazioni fiscali per le spese sanitarie

Queste, se effettuate in uno studio o ambulatorio privato, saranno possibili solo se pagate con strumenti tracciabili. Per le stesse prestazioni e l’acquisto di medicinali e di dispositivi medici, rese dalle strutture pubbliche o da strutture private accreditate al servizio sanitario nazionale, sarà invece possibile pagare anche in contanti se verrà registrato il pagamento con la Tessera sanitaria. Si veda il nostro approfondimento.   


Super e iper ammortamento

Dal 2020 i vantaggi fiscali derivanti dal super e l’iper ammortamento verranno eliminati verranno trasformati in un credito d’imposta. Si veda il nostro approfondimento.  


Pagamenti elettronici

Confermata la cancellazione della norma che prevedeva sanzioni per chi non accettava pagamenti con Pos ma vengono confermati i vantaggi attraverso il credito d’imposta istituito a favore di chi riceve i pagamenti. Dal 1° luglio 2020 si potrà ottenereun credito d’imposta, in compensazione, pari al 30% delle commissioni addebitate per le transazioni effettuate mediante carte di credito, di debito o prepagate, a condizione che nell’anno d’imposta precedente abbiano avuto ricavi/compensi non superiori a 400mila euro. A questo link il nostro approfondimento

Articoli correlati

Nessuna norma per l’odontoiatria ma vengono approvati due Ordini del Giorno, quello proposto dall’On. Nevi che impegna il Governo a prorogare la prima scadenza del DPCM sul profilo ASO e quello...


Stretta sulle procedure per utilizzare in compensazione i crediti tributari. Ecco cosa prevede la norma e i consigli dei consulente fiscale AIO


L’Agenzia delle Entrate è intervenuta sul tema facendo distinguo soprattutto sui dispositivi proveniente da paesi extra UE. I chiarimenti del Consulente Fiscale SUSO


Giudicati inammissibili quelli sui pagamenti tracciabili e sul profilo ASO. Ora, per risolvere la problematica delle Assistenti non rimane che la modifica del Decreto


Abolita la tassazione agevolata per chi fattura fino a 100 mila euro, confermate quelle per gli incassi fino a 65mila. I consulenti AIO spiegano come funziona il nuovo regime forfettario


Altri Articoli

Ancora troppo poche le certezze per indicare strumenti e procedure scientificamente validate che possano garantire la sicurezza degli operatori 


Servirà un nuovo adempimento burocratico per consentire ad ENPAM di inviare l’indennizzo statale dei 600 euro. Per quello dei 1000 euro ancora tutto fermo, ma quando arriverà sarà tassato


Corso live con il prof. Mattero Chiapasco martedì 14 aprile. L’obiettivo è di fornire tutte le informazioni necessarie per prevenire e gestire in modo efficace le complicanze


Una ricerca Key-Stone, in collaborazione con IDI Evolution, cerca di sondare come i professionisti ipotizzano ed intendono affrontare la situazione. Il 14% pensa che sarebbe più opportuno chiudere...


Lo afferma nella conferenza stampa della Protezione Civile delle 18. Intanto scoppia la polemica tra ANDI ed SIASO sul parere dell’INAIL sulle mascherine


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni