HOME - Cronaca
 
 
21 Febbraio 2019

Successo del Congresso SIDOC sulla ''bioestetica'' odontoiatrica


Nelle giornate di venerdì 15 e sabato 16 febbraio 2019 a Roma ha avuto luogo il 23° Congresso Nazionale della Società Italiana di Odontoiatria Conservatrice che ha visto la partecipazione di numerosi professionisti in campo odontoiatrico. 

L’apertura dei lavori ha avuto inizio già nella giornata di giovedì con i corsi precongressuali tenuti dal presidente SIDOC, prof. Vincenzo Campanella, e dal dott. Francesco Rossani Noth.  

Il Congresso è stato inaugurato venerdì mattina con il discorso del presidente, che ha presentato il programma scientifico dell’evento sottolineando il leitmotiv del congresso, ovvero l’unione tra l’odontoiatria estetica e biologica grazie alla collaborazione tra varie discipline odontoiatriche e tra le società che le rappresentano. A tal proposito è stato coniato un Hashtag #bioaesthetistry, l’unione tra “biologia”, “estetica” ed “odontoiatria”. 

La cerimonia inaugurale ha visto la partecipazione della dott.ssa Marcella Marletta (Direttore generale dei dispositivi medici e del servizio farmaceutico del Ministero Della Salute), del prof. Orazio Schillaci (Preside della facoltà di Medicina dell’Università di Roma Tor Vergata), del dott. Raffaele Iandolo (Presidente CAO Nazionale), del dott. Carlo Ghirlanda (Presidente Nazionale dell’ANDI), il dott. Gaetano Memeo (Segretario Nazionale AIO).

Gli illustri ospiti hanno portato il saluto delle istituzioni rappresentate, sottolineando come eventi importanti come questo costituiscono l’occasione per riunire tutte le componenti dell’odontoiatria nazionale e danno ai numerosi giovani presenti un’opportunità di aggiornamento ad altissimo livello. 

Nella sessione mattutina Giorgio Tessore Lorenzo Vanini hanno tenuto relazioni su materiali compositi e ceramiche sottili. Nel pomeriggio si è svolta una seduta dedicata ai problemi dei traumi come inquadramento diagnostico e soluzioni terapeutiche. E’ stata organizzata dalle più importanti società scientifiche del settore (SIOI, SITD, e SIMEO) che hanno messo in campo i loro migliori esperti con relazioni molto apprezzate dal numeroso pubblico presente. 

Il Congresso ha visto la partecipazione di oltre 400 iscritti che hanno riempito la sala nei tre giorni di congresso che si è concluso il sabato con l’intervento di due illustri professionisti dell’odontoiatria quali Riccardo Becciani ed Ignazio Loi.  


A cura di: Ufficio Stampa

Articoli correlati

cronaca     05 Marzo 2020

XXIV Congresso Nazionale SIDOC

Svoltosi a Roma, nonostante il periodo, ha confermato l’ato valore scientifico dle programma e sancito il passaggio di consegne alla presidenza SIDOC


Il 16° Congresso Nazionale Sidoc / 4° Roma Winter Meeting, previsto come ogni anno nel mese di Febbraio e rinviato per le avverse condizioni meteo, vedrà il suo svolgimento dal 31 Maggio al...


L’odontoiatria sta cambiando perché cambiano le esigenze dei pazienti, non solo in tema di salute orale ma principalmente di erogazione delle prestazioni. Pazienti sempre più esigenti e attenti...


Oggi un numero crescente di pazienti richiede trattamenti altamente estetici e l’odontoiatria estetica sta diventando sempre più una preoccupazione per le persone che...

di Lorenzo Breschi


“I dentisti non mirano a eseguire ‘punturine intorno agli occhi’ ma riaffermano, e con forza, le proprie prerogative e competenze professionali, per le quali sono stati formati e per le cui...


Altri Articoli

Il Rapex (sistema comunitario di informazione rapida sui prodotti non alimentari) ribadice l’inutilità ed il Ministero rilancia l’informazione


Secondo l’articolata analisi utilizzata per dare un punteggio agli Atenei, per odontoiatria “vincono” Verona, Insubria e Foggia, per medicina il San Raffaele batte Milano Bicocca


In assenza di tutele pubbliche, queste le possibilità fornite da ENPAM e SaluteMia agli iscritti in caso di contagio e della impossibilità di continuare temporaneamente l’attività


Il Consejo General de Dentistas Spagnolo pubblica delle indicazioni per i cittadini e ribadisce la necessità di modificare la legge sulle società che offrono servizi sanitari


Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il DCPM che conferma le restrizioni già in vigore con il precedente decreto dell’11 giugno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION