HOME - Normative
 
 
06 Ottobre 2014

Trattamenti estetici possibili anche nello studio odontoiatrico: parere favorevole del Consiglio Superiore di Sanità ma con limitazioni


Da tempo la possibilità per il laureato in Odontoiatria di effettuare trattamenti di medicina estetica sui propri pazienti nelle zone mascellari è dibattuta. Da una parte i medici estetici sostengono che questo non è possibile, dall'altra i dentisti, supportati anche dalle indicazioni fornite dalla CAO Nazionale che evidenziano come questa pratica rientra tra quelle comprese dal proprio profilo professionale.
Per fare chiarezza sull'argomento l'Ordine dei Medici di Roma aveva interpellato il Ministero della Salute che ha chiesto al Consiglio Superiore della Sanità di fornire un parere.

Nella seduta del 15 luglio scorso, come Odontoaitria33 vi aveva informato, la Seconda Sezione del CSS si era espressa sentendo, come esperti odontoiatrici, i rappresentanti del CIC.

Nel parere inviato dal Ministero della Salute all'Ordine dei Medici di Roma, il CSS esprime "parere favorevole all'esecuzione, da parte dell'odontoiatra, di terapie con finalità estetica, solo dove queste siano destinate, ai sensi della legge 24 luglio 1985 n.409, alla terapia delle malattie ed anomalie congenite ed acquisite dei denti della bocca, delle mascelle dei relativi tessuti, tale da rendere la cura estetica "correlata", e non esclusiva, all'intero iter terapeutico odontoiatrico proposto al paziente medesimo e comunque limitatamente alla zona labiale".

"Le terapie attuate", aggiunge il CSS, "non potranno tuttavia essere conseguite con l'impiego di dispositivi medici e farmaci immessi in commercio per finalità diverse dalla cura di zone anatomiche che sfuggono alle previsioni dell'art. 2 della legge 409/85".

Articoli correlati

l Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni, del Ministro del lavoro e delle politiche sociali Giuliano Poletti, ha approvato oggi un decreto legge volto a sopprimere...


Sembrerebbe proprio di si, secondo una indagine retrospettiva sulla letteratura scientifica, pubblicato da Alvin H Danenberg parodontolo Americano, sul Journal of Neuroinflammation.Nel nostro...


Chi decide di promuovere il proprio studio può decidere di puntare sul servizio, sui prezzi, promuovere determinate offerte oppure semplicemente il proprio "brand". Anche se si è...


La necessità di poter effettuare un prelievo venoso per la tecnica di rigenerazione ossea è solo una delle esigenze del laureato in odontoiatria. Se tecnicamente può imparare ad...


Per realizzare un ponte su impianti è più preciso un modello virtuale nato da uno scanner intraorale o un modello tradizionale ricavato da una impronta di precisione per contatto?Un...


Altri Articoli

La lettura, ironica, data da alcuni lettori su Facebook della sentenza del Tar Lombardia che ha accolto il ricorso di un dentista sospeso dall’ATS perché non vaccinato, consentendo di...

di Norberto Maccagno


Non cambia la sede, sempre Bologna, le iscrizioni (gratuite) entro il 25 marzo. Queste le nuove scadenze per invio abstract e poster


Firmato il DPCM sulle attività essenziali, non servirà il Green pass per accedere a cure e visite neppure per gli accompagnatori, fermo restando il rispetto delle regole sul triage


Il 7,2% di medici ed odontoiatri che, sulla piattaforma del Green pass, risultano ‘inadempienti’ e da verificare. Anelli: “si tratta di un dato grezzo che non fotografa la situazione reale”


ANSOC scrive al Ministero chiedendo un incontro insieme alle altre Associazioni di riferimento. Di Fulvio: “Inspiegabile ed assurda la riduzione di rimborso da somme già insufficienti a coprire i...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi