HOME - Approfondimenti
 
 
24 Maggio 2019

Il NAS potrà intervenire in caso di pubblicità non corretta. Il comandante Geri in Expodental Meeting ha illustrato in cosa consistono le verifiche negli studi

Nor. Mac.

Certamente la prevenzione e repressione del fenomeno dell’abusivismo odontoiatrico è una delle attività che il NAS compie quotidianamente sul territorio italiano, attività inserita in quella più in generale a tutela della salute dei cittadini. Nucleo Antisofisticazione e Sanità e che fa capo al Ministero della Salute.
A illustrare la loro azione è stato il Maggiore Umberto Geri (nella foto), Comandante del N.A.S. di Bologna, intervenuto al convegno organizzato dalla CAO nazionale in Expodental Meeting dal titolo: “Abusivismo, informazione sanitaria e assicurazioni”. 

Comandante Geri che sul tema dell’abusivismo, oltre a ricordare le modifiche normative all’articolo 348 del C.P. introdotte dalla Legge Lorenzin, ha illustrato i dati dell’attività di controllo negli anni 2016-2017 verso le attività sanitarie: 1.348 controlli, 1.872 confezioni di farmaci sequestrate, 1.442 confezioni di dispositivi medici sequestrati, 116 studi sequestrati, 448 soggetti denunciati all’autorità giudiziaria, 837 illeciti penali, 189 illeciti amministrativi per un ammontare di oltre 660 mila euro di sanzioni. Di questi reati, queste le percentuali dell’incidenza di quelli che riguardano il comparto odontoiatrico: il 41% hanno riguardato l’abusivismo, il 48% l’inosservanza di leggi regionali, 11% di strutture prive di autorizzazione, il 3% di farmaci scaduti, l’1% l’inosservanza della normativa sullo smaltimento dei rifiuti.
“Ma questi non sono dati statistici”, ha chiarito il Maggiore Geri, per evitare che venga criminalizzato un settore come quello odontoiatrico. “Noi ci muoviamo sulla base di indagini, di segnalazioni, individuiamo l’obiettivo attraverso un’attività d’informazione preventiva”, che in stiesi vuole dire: andiamo spesso a colpo sicuro. 


Ma quali sono i controlli svolti in uno studio odontoiatrico? 

Questo l’elenco fatto dal Maggiore Geri: 

  • Titolo professionale abilitante
  • Iscrizione all’Albo
  • Ricognizione ambientale: idoneità igienico strutturale, condizioni di incompatibilità (per esempio la presenza di un laboratorio odontotecnico all’interno dello studio), autorizzazioni.
  • Apparecchiature radiologiche
  • Smaltimento rifiuti sanitari
  • Verifica scadenza medicinali  

Tra i temi toccati anche quello delle nuove norme sulla pubblicità. Sollecitato dal presidente Nazionale CAO Raffaele Iandolo, il Maggiore ha ammesso che la norma Boldi, indicando che l’informazione sanitaria deve garantire la sicurezza dei trattamenti, pone il NAS nelle condizioni di intervenire anche su questo tema, come capitato per l’informazione promossa dal medico di medicina generale a Teramo.

Anche in questo caso il NAS potrà operare su segnalazione dell’autorità competente ma anche a seguito di una segnalazione dell’Ordine, ovviamente dopo aver verificato la presenza o meno di un illecito.

Articoli correlati

Immagini di repertorio

L’operazione del NAS di Catania insospettiti dall’anomalo via vai di persone in un condomino nel centro di Acireale


Il fatto in provincia di Gorizia a seguito di un controllo del NAS. Denunciati direttore sanitario e il diplomato odontotecnico


A curare i pazienti non era l’odontoiatria ma un finto dentista. Lo studio è stato posto sotto sequestro


Entrambi denunciati per esercizio abusivo di una professione e lo studio, non autorizzato, posto sotto sequestro


Era già stato coinvolto in altre vicende giudiziarie per lo stesso reato, nuovamente denunciato dai militari del NAS


Altri Articoli

L'aumento dell'autoconsumo di questo gas soprattutto nei giovani e negli adolescenti dovrebbe essere considerato un grave problema di salute pubblica. Le rassicurazioni...


Diventano operative le norme del nuovo profilo e gli esoneri al conseguimento dell’attestato di qualifica. Possibile organizzare i corsi “ridotti” per sostenere l’esame


ANDI ha sentito una serie di politici dei principali partiti in lotta nella campagna elettorale, chiedendo su quali punti si impegnano a sostenere il settore


Le raccomandazioni contenute nel nuovo Piano Nazionale di Contrasto all'Antibiotico Resistenza (Pncar) 2022-2025 del Ministero della Salute


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Canino incluso: la pianificazione digitale

 
 
 
 
chiudi