HOME - Chirurgia Orale
 
 
30 Giugno 2006

Cicli masticatori nel crossbite bilaterale posteriore prima e dopo terapia funzionalizzante

di M.G. Piancino, F. Talpone, F. Mattioda, C. Servo, E. Tealdi, B. Garrone, P. Bracco


Scopo del lavoro è l’analisi delle caratteristiche del pattern masticatorio e dell’attività dei muscoli masticatori (masseteri e temporali anteriori bilaterali), registrati in allineamento, in un bambino di 9 anni e 2 mesi portatore di crossbite bilaterale asimmetrico posteriore, prima e dopo terapia ortodontica con placca funzionalizzante.
I cicli masticatori e l’EMG sono stati registrati con il kinesiografo K6 I (Myotronics Inc., Seattle, WA-USA). I risultati hanno dimostrato, prima della terapia, l’inversione bilaterale della direzione di chiusura dei cicli masticatori e l’alterazione del pattern neuromuscolare. Dopo la terapia con apparecchiatura funzionalizzante, si è osservato il recupero della corretta direzione di chiusura del ciclo masticatorio ed il miglioramento progressivo del coordinamento neuromuscolare. L’apparecchiatura funzionalizzante, nel caso presentato, ha permesso una correzione anatomica della malocclusione, ma anche e soprattutto della funzione masticatoria di un paziente portatore di crossbite bilaterale. 

Bilateral posterior crossbite and chewing cycles before and after orthodontic treatment by function generating bite: a case report
Aim of this study was to analyse the characteristics of chewing pattern and electromyographic activity of both right and left masseter and anterior temporalis muscles in a nine years old child with asymmetric posterior bilateral crossbite, before and after orthodontic therapy with a function-generating-bite (FGB). The chewing patterns were recorded by a kinesiograph K6 I (Myotronics Inc., Seattle, WA-USA). Before therapy, the closure direction of chewing cycles was reversed bilaterally and the neuromuscular pattern was altered. After therapy by a function-generating-bite the closure direction was corrected and neuromuscular coordination progressively improved. In this case, the function generating bite not only allowed the correction of malocclusion but also the improvement of masticatory function.

Qualifiche Autori:
Università degli Studi di Torino - Dipartimento di Scienze Biomediche e Oncologia Umana - Direttore: prof. G. Bussolati
Cattedra di Ortognatodonzia e Gnatologia Funzione Masticatoria
Direttore: prof. P. Bracco
Scuola di Specializzazione in Ortognatodonzia - Direttore: prof. P. Bracco
Master di II livello in Ortognatodonzia Funzione masticatoria  Direttore: prof. P. Bracco
Dottorato di Ricerca Fisiologica della Masticazione e Materiali dentari - Coordinatore: prof. P. Bracco

Mondo Ortodontico 2006; 3: 203-14

Articoli correlati

Il ruolo dell’occlusione nell’eziologia delle disfunzioni dell’ATM rimane oggetto di controversie, sebbene alcuni quadri occlusali siano ritenuti, più di altri, fattori di rischio per...


ObiettiviL’ortopedia funzionale della malocclusione di Classe II consente di controllare e modificare la crescita dei mascellari e di ridurre la necessità di trattamento in dentatura...


Obiettivi. Scopo del presente lavoro è quello di esaminare i dispositivi per la risoluzione della malocclusione di Classe III descritti in letteratura e utilizzati nella pratica clinica.Materiali e...


IntroduzioneLa microsomia emifacciale (ME), malformazione cranio-facciale seconda per frequenza solo alla labiopalatoschisi con un’incidenza variabile da 1:4000 a 1:5600 nati vivi (1), è...


Introduzione e cenni storiciLe basi teoriche che conducono alla nascita della terapia funzionale si fondono con quelle dell’ortopedia, collocandosi nell’Europa di quasi due secoli fa.Gli...


Altri Articoli

Rispettare l’ambiente costa fatica (in realtà poca), rinunce (anche queste poche) e quello dell’impegnarsi per il bene collettivo alla fine rischia di rimanere una frase che suona bene, ma molto...

di Norberto Maccagno


Si chiama Associazione Nazionale Odontoiatri e Medici Convenzionati e si pone come portavoce di tutti coloro che credono nella Sanità Integrativa e vogliono renderla una opportunità per...


Quelle odontoiatriche seguono lo stesso principio. Di Gioia (POIESIS): anche in caso di prestazioni rese nell’ambito anatomico di competenza extra orale


Caprara: è una strada da percorrere per il nostro bene e quello dei nostri pazienti, non per tornaconti personali o per strategie di marketing


Intervista al presidente SIE alla vigilia del Congresso Nazionale. Vittorio franco: è una delle più importanti branche dell’odontoiatria che merita di essere “specialità” 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi