HOME - Normative
 
 
16 Ottobre 2017

Tassa rifiuti per dentisti. Sentenza conferma esenzione per locali dello studio in cui si producono rifiuti speciali


La Commissione Tributaria provinciale di Roma che ha accolto il ricorso di un medico-odontoiatra al quale l'AMA (la società che si occupa della gestione dei rifiuti della Capitale) sancendo lo sgravio del 100% per i locali in cui si producono e si pagano già i rifiuti speciali.

Grande soddisfazione per la sentenza è stata espressa da AIO Roma, ANDI Roma e CAO Roma che in un comunicato sottolineano "come ancora una volta, l'unione delle categorie sindacali ha portato un ulteriore grande risultato sul fronte dell'annoso problema della tariffa rifiuti AMA per gli studi medici e odontoiatrici nel comune di Roma. Una battaglia che va avanti da anni e che ci ha sempre visto sostenere l'ingiustizia di una doppia imposizione fiscale per i nostri studi".

Una vicenda giudiziaria che, ricorda una nota della CAO Roma, ha visto impegnato l'Ordine di Roma, attraverso il suo legale, per diversi anni e che ha consentito "di ottenere la cancellazione totale dei tributi impropriamente richiesti dall'azienda comunale, con un risparmio di 14.300 euro in cinque anni".

Ricordiamo che ogni sentenza ha valore solo per le parti, il presidente CAO Brunello Pollifrone evidenza come la sentenza permetta di ribadire che, "ai sensi dell'art. 8 del Regolamento per la disciplina della tassa sui rifiuti, è consentita un'esenzione totale della tariffa dei rifiuti relativamente alle superfici dei locali delle strutture sanitarie medico-odontoiatriche adibite alla sterilizzazione, alla radiologia nonché alle sale mediche, chirurgiche e operative in cui vengono prodotti esclusivamente rifiuti speciali".

''Sono molto soddisfatta - ha dichiarato alla stampa Sabrina Santaniello presidente ANDI Roma- del risultato raggiunto insieme alla CAO Roma e AIO Roma perché questa sentenza, accogliendo lo sgravio del 100% per i locali in cui si producono e si pagano già i rifiuti speciali, ha disciplinato di fatto la tassa sui rifiuti urbani nel Comune di Roma e provincia consentendo l'esenzione totale in tutte le superfici degli studi adibite alla sterilizzazione, radiologia e aree medico- chirurgiche in cui vengono prodotti ad uso esclusivo rifiuti speciali, ponendo fine all'iniqua doppia tassazione per tutti i colleghi''.

Articoli correlati

Nelle superfici in cui si producono rifiuti speciali non è dovuta la TARI ma incombe sul contribuente l’onere della prova.È questa la sintesi delle indicazioni del Ministero della Finanze rese...


Grazie al nostro lavoro, odontoiatri e medici hanno ottenuto l'agevolazione


Una Circolare chiude a favore degli odontoiatri una querelle durata anni


Ecco chi deve inviare l’autocertificazione e come


La CAO di Roma ogni anno premia gli iscritti che raggiungono questo traguardo


Altri Articoli

Con le prime 600 lettere alle società odontoiatriche censite nelle Marche in Emilia Romagna e Toscana è cominciata la campagna informativa dell’ENPAM in vista della scadenza per versare lo...


Da qualche giorno i circa 150 mila napoletani che prendono giornalmente la metropolitana, e quelli che utilizzano la Circumvesuviana (oltre 25 milioni in un anno), attraverso i monitor posizionati...


Nonostante il locale adibito a studio odontoiatrico, all’interno di uno stabile ad uso abitativo sull’isola di Ischia, non fosse decisamente spazioso (10 metri quadrati), il finto dentista era...


Dei camici, o meglio, sull'abbigliamento che devono avere gli odontoiatri e loro collaboratori e/o, più in generale, coloro che esercitano una professione sanitaria, si parla molto poco, per non...


“L'Agenzia delle Entrate ha recentemente pubblicato l'elenco dei debitori che devono più di un milione di euro al fisco spagnolo e tra loro ci sono società proprietarie di cliniche...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi