HOME - Chirurgia Orale
 
 
01 Maggio 2013

Single Flap Approach in combinazione a diverse tecnologie ricostruttive nel trattamento di un difetto infraosseo associato a deiscenza vestibolare

di A. Rizzi, R. Farina, A. Simonelli, G.P. Schincaglia, L. Trombelli


Obiettivi. Il presente lavoro illustra il trattamento di un difetto infraosseo associato a deiscenza vestibolare mediante una strategia basata su un accesso chirurgico eseguito in accordo con i principi del Single Flap Approach (SFA) e un'associazione di beta-fosfato tricalcico (beta-TCP), fattore di crescita di derivazione piastrinica umano ricombinante (rhPDGF-BB) e una matrice tridimensionale in collagene.
Materiali e metodi. Considerata l'estensione del difetto prevalente sull'aspetto vestibolare, in accordo con i principi del SFA è stato sollevato un lembo vestibolare a tutto spessore mantenendo intatto il tessuto palatale e interdentale.
Al termine della strumentazione intraoperatoria del difetto e delle superfici radicolari, un preparato a base di beta-TCP e rhPDGF-BB è stato posizionato a colmare la componente infraossea del difetto e a copertura della superficie radicolare sull'aspetto vestibolare fino alla giunzione amelocementizia. Una matrice tridimensionale in collagene è stata adattata all'aspetto vestibolare di 1.3 estendendola alle zone interdentali e infine fissata al tessuto interdentale con suture interrotte.
Risultati. A distanza di 8 mesi dalla chirurgia, in corrispondenza dei siti distovestibolare e vestibolare sono stati osservati un guadagno di attacco clinico di 5 mm e una variazione della profondità di sondaggio da 6 mm a 1 mm e da 6 mm a 2 mm, rispettivamente. L'altezza della banda di tessuto cheratinizzato è stata interamente preservata, mantenendo una copertura radicolare del 100%.Conclusioni. Il presente case report ha dimostrato l'efficacia clinica di un approccio basato su un accesso chirurgico eseguito in accordo con i principi del SFA e un'associazione di beta-TCP, rhPDGF-BB e una matrice tridimensionale in collagene nel trattamento di un difetto parodontale combinato (infraosseo + deiscenza).



Articoli correlati

Dal gennaio 2015 il professor Enrico Gherlone è il presidente del Collegio dei Docenti Universitari di Discipline Odontostomatologiche. Oltre a essere il primo presidente di un corso di laurea...


Un accordo tra Ministero e Università per valutare la possibilità di eseguire nelle cliniche universitarie prestazioni extra-Lea a prezzi calmierati e permettere agli studenti di venire in contatto...


cronaca     04 Aprile 2011

La mediazione in pillole

Mediazione e ConciliazioneLa il D.Lgs 28/2010 ed il DM 18 ottobre 2010 definisce con il termine “mediazione l’attività svolta da un terzo imparziale e finalizzata ad assistere due o più...


Mentre continua il dibattito sulla necessità di accorciare i tempi delle cause, senza azzerare i processi, come vorrebbero alcuni, con il D.Lgs 28/2010 e il DM 18 ottobre 2010, entrato in vigore il...


L'abuso di cocaina è aumentato in tutto il mondo nel corso delle ultime decadi e l'inalazione nasale rappresenta il più comune metodo di somministrazione. Il contatto frequente o...


Altri Articoli

Un corso FAD EDRA (25 crediti ECM) fa il punto sulla diagnosi e cura delle patologie periapicali di origine endodontica. Il Corso è curato dal prof. Fabio Gorni


Seeberger (FDI): decisione storica, ora la si deve mettere in pratica in ogni singola Nazione per ridurre le disuguaglianze in tema di salute


Il Segretario Magenga risponde alla lettera del presidente Di Fabio sui requisiti necessari in tema di istruzione per  accedere al corso per ASO 


Una Delibera del Comitato Centrale sottolinea come non sia un documento ufficiale FNOMCeO ma un documento “tecnico di sintesi” elaborato autonomamente dalla CAO


La mappa delle oltre 5 mila società censite da ENPAM, previsto un gettito di oltre 7 milioni di euro. Controlli e sanzioni: previsti “incroci” con i dati delle Entrate 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi