HOME - Chirurgia Orale
 
 
01 Maggio 2013

Single Flap Approach in combinazione a diverse tecnologie ricostruttive nel trattamento di un difetto infraosseo associato a deiscenza vestibolare

di A. Rizzi, R. Farina, A. Simonelli, G.P. Schincaglia, L. Trombelli


Obiettivi. Il presente lavoro illustra il trattamento di un difetto infraosseo associato a deiscenza vestibolare mediante una strategia basata su un accesso chirurgico eseguito in accordo con i principi del Single Flap Approach (SFA) e un'associazione di beta-fosfato tricalcico (beta-TCP), fattore di crescita di derivazione piastrinica umano ricombinante (rhPDGF-BB) e una matrice tridimensionale in collagene.
Materiali e metodi. Considerata l'estensione del difetto prevalente sull'aspetto vestibolare, in accordo con i principi del SFA è stato sollevato un lembo vestibolare a tutto spessore mantenendo intatto il tessuto palatale e interdentale.
Al termine della strumentazione intraoperatoria del difetto e delle superfici radicolari, un preparato a base di beta-TCP e rhPDGF-BB è stato posizionato a colmare la componente infraossea del difetto e a copertura della superficie radicolare sull'aspetto vestibolare fino alla giunzione amelocementizia. Una matrice tridimensionale in collagene è stata adattata all'aspetto vestibolare di 1.3 estendendola alle zone interdentali e infine fissata al tessuto interdentale con suture interrotte.
Risultati. A distanza di 8 mesi dalla chirurgia, in corrispondenza dei siti distovestibolare e vestibolare sono stati osservati un guadagno di attacco clinico di 5 mm e una variazione della profondità di sondaggio da 6 mm a 1 mm e da 6 mm a 2 mm, rispettivamente. L'altezza della banda di tessuto cheratinizzato è stata interamente preservata, mantenendo una copertura radicolare del 100%.Conclusioni. Il presente case report ha dimostrato l'efficacia clinica di un approccio basato su un accesso chirurgico eseguito in accordo con i principi del SFA e un'associazione di beta-TCP, rhPDGF-BB e una matrice tridimensionale in collagene nel trattamento di un difetto parodontale combinato (infraosseo + deiscenza).



Articoli correlati

Dal gennaio 2015 il professor Enrico Gherlone è il presidente del Collegio dei Docenti Universitari di Discipline Odontostomatologiche. Oltre a essere il primo presidente di un corso di laurea...


Un accordo tra Ministero e Università per valutare la possibilità di eseguire nelle cliniche universitarie prestazioni extra-Lea a prezzi calmierati e permettere agli studenti di venire in contatto...


cronaca     04 Aprile 2011

La mediazione in pillole

Mediazione e ConciliazioneLa il D.Lgs 28/2010 ed il DM 18 ottobre 2010 definisce con il termine “mediazione l’attività svolta da un terzo imparziale e finalizzata ad assistere due o più...


Mentre continua il dibattito sulla necessità di accorciare i tempi delle cause, senza azzerare i processi, come vorrebbero alcuni, con il D.Lgs 28/2010 e il DM 18 ottobre 2010, entrato in vigore il...


L'abuso di cocaina è aumentato in tutto il mondo nel corso delle ultime decadi e l'inalazione nasale rappresenta il più comune metodo di somministrazione. Il contatto frequente o...


Altri Articoli

Agorà del Lunedì     20 Settembre 2021

Game changer….

Per il prof. Gagliani è questa la scelta che deve fare l’odontoiatra: riorganizzarsi per dare risposte alle “nuove” esigenze dei pazienti oppure arroccarsi in un giardinetto costituito di...

di Massimo Gagliani


Luca è un dentista titolare di un piccolo studio di provincia, Anna (entrambi i nomi sono di fantasia) è la sua assistente: in studio sono solo loro due. Dal 15 ottobre prossimo, per via di...

di Norberto Maccagno


Venerdì 1 ottobre ad Asti al Dental Forum odontoiatri ed odontotecnici potranno esercitarsi con stanner e sotware giudati dagli esperti del team Grow Up


Sono stati gli agenti della polizia di Stato a denunciare un uomo di 53 anni per esercizio abusivo della professione medica. Secondo la stampa locale gli agenti del Commissariato di Secondigliano e...


Chi deve controllare, quali le sanzioni e come deve essere “gestito” il dipendente sprovvisto, ed i collaboratori non dipendenti?


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio