HOME - Normative
 
 
16 Ottobre 2017

Tassa rifiuti per dentisti. Sentenza conferma esenzione per locali dello studio in cui si producono rifiuti speciali


La Commissione Tributaria provinciale di Roma che ha accolto il ricorso di un medico-odontoiatra al quale l'AMA (la società che si occupa della gestione dei rifiuti della Capitale) sancendo lo sgravio del 100% per i locali in cui si producono e si pagano già i rifiuti speciali.

Grande soddisfazione per la sentenza è stata espressa da AIO Roma, ANDI Roma e CAO Roma che in un comunicato sottolineano "come ancora una volta, l'unione delle categorie sindacali ha portato un ulteriore grande risultato sul fronte dell'annoso problema della tariffa rifiuti AMA per gli studi medici e odontoiatrici nel comune di Roma. Una battaglia che va avanti da anni e che ci ha sempre visto sostenere l'ingiustizia di una doppia imposizione fiscale per i nostri studi".

Una vicenda giudiziaria che, ricorda una nota della CAO Roma, ha visto impegnato l'Ordine di Roma, attraverso il suo legale, per diversi anni e che ha consentito "di ottenere la cancellazione totale dei tributi impropriamente richiesti dall'azienda comunale, con un risparmio di 14.300 euro in cinque anni".

Ricordiamo che ogni sentenza ha valore solo per le parti, il presidente CAO Brunello Pollifrone evidenza come la sentenza permetta di ribadire che, "ai sensi dell'art. 8 del Regolamento per la disciplina della tassa sui rifiuti, è consentita un'esenzione totale della tariffa dei rifiuti relativamente alle superfici dei locali delle strutture sanitarie medico-odontoiatriche adibite alla sterilizzazione, alla radiologia nonché alle sale mediche, chirurgiche e operative in cui vengono prodotti esclusivamente rifiuti speciali".

''Sono molto soddisfatta - ha dichiarato alla stampa Sabrina Santaniello presidente ANDI Roma- del risultato raggiunto insieme alla CAO Roma e AIO Roma perché questa sentenza, accogliendo lo sgravio del 100% per i locali in cui si producono e si pagano già i rifiuti speciali, ha disciplinato di fatto la tassa sui rifiuti urbani nel Comune di Roma e provincia consentendo l'esenzione totale in tutte le superfici degli studi adibite alla sterilizzazione, radiologia e aree medico- chirurgiche in cui vengono prodotti ad uso esclusivo rifiuti speciali, ponendo fine all'iniqua doppia tassazione per tutti i colleghi''.

Articoli correlati

Nelle superfici in cui si producono rifiuti speciali non è dovuta la TARI ma incombe sul contribuente l’onere della prova.È questa la sintesi delle indicazioni del Ministero della Finanze rese...


Grazie al nostro lavoro, odontoiatri e medici hanno ottenuto l'agevolazione


Una Circolare chiude a favore degli odontoiatri una querelle durata anni


Ecco chi deve inviare l’autocertificazione e come


La CAO di Roma ogni anno premia gli iscritti che raggiungono questo traguardo


Altri Articoli

Un modello riproducibile e sostenibile di umanizzazione dell’assistenza odontostomatologica che parte da una corretta formazione e sensibilizzazione dell’odontoiatra....


A metà febbraio le scadenze: quella sui radiografici che interessa i soli studi odontoiatrici e quella per l’autoliquidazione INAIL che riguarda anche laboratori ed aziende del settore. Per i...


In un cinema milanese uscita pubblica dell’Associazione Nazionale Odontoiatri e Medici Convenzionati per fare il punto su criticità ed avanzare proposte


Sono stati in militari del NAS di Bologna, secondo la stampa locale su segnalazione di un paziente, a scoprire a Riccione lo studio di un finto dentista, un diplomato odontotecnico di 69 anni.Secondo...


L’On. Alberto Volponi è "il papà" di una delle leggi la cui applicazione, o la non applicazione, è da sempre alla base dello “scontro” giudiziario tra Catene, Sindacati ed anche Ordine: la...

di Norberto Maccagno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni