HOME - Cronaca
 
 
15 Dicembre 2021

Gli impianti zigomatici: nuove frontiere in chirurgia odontoiatrica

L’esperienza del dott. Cesare Paoleschi (IRIS Firenze) su di una tecnica oggi validata scientificamente da una buona casistica, diventa un corso introduttivo


Sempre più gli Impianti zigomatici sono argomento di Corsi di perfezionamento post laurea e Convegni, attraendo numerosi partecipanti.
Dopo le prospettive innovative che le Tecniche All on four hanno aperto negli anni recenti, consentendo l’inserimento di protesi fisse e stabili in breve tempo e con un numero contenuto d’impianti, oggi l’odontoiatria trova una nuova frontiera esperienziale nell’utilizzo degli Impianti zigomatici. 

In questo ambito il Corso introduttivo alle tecniche di implantologia zigomatica con Live Surgery tenuto dal dott. Cesare Paoleschi, implantologo da oltre 35 anni che nel 2013 ha iniziato ad effettuare i primi interventi di chirurgia zigomatica e ad oggi 92 suoi pazienti (oltre 300 impianti nel complesso) sono portatori soddisfatti di protesi fissa su impianti. 

“Sebbene in passato sia stata molto discussa la pertinenza di questi interventi all’odontoiatria piuttosto che alla chirurgia maxillo-facciale –dice il dott. Cesare Paoleschi-,  oggi la questione è sdoganata e l’ampia casistica ben documentata confermando la validità degli impianti zigomatici, che richiedono tuttavia precise e attente valutazioni pre-intervento”. 

Alcune premesse sono fondamentali – continua il dott. Cesare Paoleschi- sono interventi che richiedono esperienza in chirurgia orale ed una perfetta organizzazione dell’intervento; sono necessari conoscenza approfondita del distretto anatomico cranio-facciale, in particolare dell’anatomia del seno mascellare, ed un buono stato di salute dei seni nasali del Paziente. La scelta degli impianti zigomatici deve essere ben ponderata sulla base di una necessità effettiva per la riabilitazione del Paziente”. 

Detto questo, gli zigomatici possono costituire una soluzione definitiva e stabile all’edentulia, evitando innesti di osso con i conseguenti tempi di attesa, e passando subito alla protesizzazione immediata provvisoria”. 
In merito alla realizzazione e consegna della protesi –dice il dott. Paoleschi- ho raggiunto oggi, e dopo diversi passaggi, un protocollo di lavoro ottimale che mi consente di dimettere il paziente immediatamente con il provvisorio in posizione”. 

Negli ultimi anni il dott. Cesare Paoleschi è invitato a condividere la sua esperienza in qualità di Relatore in numerosi ambiti formativi e congressuali, tra cui all’Università UniCamillus nei successivi Corsi di Perfezionamento a.a 2020 e 2021, allo Zygoma Day di Firenze anno 2021, nonché agli Zygomatic Day presso l’ambulatorio chirurgico Iris compagnia odontoiatrica di Viareggio.
Nel 2022 sarà relatore presso il Master annuale di Secondo Livello in Implantologia Zigomatica della Università Unicamillus.  

Sessioni di formazione teorica con live Surgery sono disponibili presso la sua sede IRIS di Viareggio, prossima data il 19 gennaio 2022.

Programmi e info: https://zygomaticday.it

Articoli correlati

Tra le novità il corso in lingua inglese a la Sapienza. Il numero di posti è però provvisorio in attesa delle decisioni della Stato e Regioni. Ecco i posti assegnati ai singoli atenei sede di...


Sono 77 i posti in più assegnati per il prossimo anno accademico. Ecco la distribuzione ateneo per ateneo. Riattivato il corso a Bari e Bolzano


Nuove prestazioni per la sanità integrativa di 85mila professionisti italiani. Per ANDI grazie a questo accordo si apre una nuova epoca nella sanità integrativa


Premiato il progetto presentato dalla presidente del COI-AIOG Maria Grazia Cannarozzo sull’efficacia di un gel a base di acido 5-aminolevulinico anche per la cura del tumore del cavo orale


Cambio al vertice dell’Unione Nazionale delle Industrie Dentarie Italiane nel segno della continuità


Altri Articoli

Un dovere etico e morale per un SSN che si rispetti, dice il prof. Gagliani ammettendo che, però, oggi molto è basato sul volontariato e questo non è un bene, per i pazienti


Tra le novità il corso in lingua inglese a la Sapienza. Il numero di posti è però provvisorio in attesa delle decisioni della Stato e Regioni. Ecco i posti assegnati ai singoli atenei sede di...


Sono 77 i posti in più assegnati per il prossimo anno accademico. Ecco la distribuzione ateneo per ateneo. Riattivato il corso a Bari e Bolzano


Nuove prestazioni per la sanità integrativa di 85mila professionisti italiani. Per ANDI grazie a questo accordo si apre una nuova epoca nella sanità integrativa


A luglio dovrebbe arrivare in busta paga per i dipendenti e pensionati. Per gli autonomi se ne parlerà (forse) ad ottobre, ancora da emanare il decreto con le modalità operative


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Ricostruzione estetica con faccette: un caso risolto con tecniche digitali senza dimenticare l’analogico

 
 
 
 
chiudi