HOME - Gestione dello Studio
 
 
06 Aprile 2022

CADIPROF ed EBIPROF, questi i servizi per il lavoratore degli studi odontoiatrici

L’iscrizione è obbligatoria e principalmente a carico del titolare dello studio. Molti i servizi di welfare, assistenza e formazione, anche per i figli, compresi nella quota d’iscrizione 


CADIPROF, si legge sul sito, è la Cassa di Assistenza Sanitaria Integrativa per i Lavoratori degli Studi Professionali che gestisce ed eroga le prestazioni di assistenza sanitaria e socio-sanitaria. L’iscrizione è obbligatoria per i dipendenti degli studi odontoiatrici che applicano il contratto CCNL Studi Professionali quello sottoscritto da Confprofessioni a cui ANDI aderisce. 

Il costo del contributo associativo a CADIPROF è quasi integralmente (20 euro) a carico dei datori di lavoro e in minima parte (2 euro) spetta al lavoratore. Nell’iscrizione è compresa la quota per l’iscrizione dell’Ente Bilaterale EBIPRO. A questo link i servizi offerti.

L’iscrizione consente al dipendente di accedere a tuta una serie di servizi “base” che vanno dall’assistenza sanitaria a convenzioni varie a quelli per cui il lavoratore può decidere di sottoscrivere per ottenere ulteriori coperture assicurative. 

EBIPRO è invece l’Ente bilaterale che consente al titolare di studio ed al lavoratore di accedere servizi legati all’assistenza e sicurezza del lavoratore. Molti dei servizi sono legati alla formazione ma eroga anche contributi per la formazione dei figli. Info a questo link.

Per accedere ai servizi CADIPROF  ed EBIPRO, è necessario registrarsi sui rispettivi portali.  

Articoli correlati

Agevolazione è scaduta il 30 giugno. Una decisione governativa fanno notare dall’Ente di previdenza di medici e dentisti: attendiamo eventuali proroghe


A luglio dovrebbe arrivare in busta paga per i dipendenti e pensionati. Per gli autonomi se ne parlerà (forse) ad ottobre, ancora da emanare il decreto con le modalità operative


Le considerazioni che trovate in questo DiDomenica mi sono venute in mente durante l’Evento UNIDI per presentare i dati dello Studio di settore. Dalla sala è stato chiesto se la crisi alimentare...

di Norberto Maccagno


Per ingrandire clicca sull'immagine

Per alcune materie prime i rincari superano il 300%. Le preoccupazioni dell’industria dentale italiana: difficile riuscire ad assorbire i rincari senza aumentare i prezzi


Oltre ad essere un obbligo, il “Fisco” prevede anche un (piccolo) vantaggio per i professionisti e le imprese che utilizzano sistemi di pagamento o incasso tracciabili


Altri Articoli

Nicola Maria Grande, presidente AIE

I partecipanti avranno l’opportunità di seguire sessioni teoriche e pratiche tenute da relatori internazionali e di esercitarsi successivamente su preparati anatomici umani ...

di Lorena Origo


Professione indispensabile per promuovere e mantenere la salute orale sul territorio anche attraverso il SSN. Per la prof.ssa Nardi serve una implementazione dei LEA

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


Così cambierà l’esame di laurea. Più coinvolgimento nella valutazione dell’Albo degli odontoiatri. Entro 5 anni gli Atenei dovranno adeguarsi attivando il tirocinio pratico


L’edizione della ripresa ha lasciato sensazioni positive che uNIDI sta analizzando anche grazie ai datti di sondaggi condotti su espositori e visitatori


Per inviare le proprie candidature, c’è tempo fino al 15 settembre 2022, le premiazioni a Lisbona nel maggio 2023


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Ricostruzione estetica con faccette: un caso risolto con tecniche digitali senza dimenticare l’analogico

 
 
 
 
chiudi