HOME - Cronaca
 
 
23 Maggio 2023

Expodental Meeting 2023, un primo bilancio

Edizione condizionata dall’alluvione in Romagna, con una flessione del 40% delle presenze. Per il 2024 UNIDI annuncia una manifestazione completamente rinnovata


Expodental Meeting 2023, in scena a Rimini dal 18 al 20 maggio, ha chiuso i battenti registrando un bilancio molto positivo per ciò che riguarda la parte espositiva e deve invece fare i conti con la tragedia che ha colpito l’Emilia Romagna per il numero di visitatori intervenuti e il programma scientifico.  

Hanno esposto a Expodental Meeting oltre 300 aziende su una superficie totale lorda di 56.000 metri quadrati, mentre i visitatori hanno subito una flessione del 40% rispetto al 2022. Erano previsti a calendario oltre 70 eventi con circa 150 relatori, ma non tutti hanno potuto svolgersi e per alcuni corsi i relatori sono stati collegati online.

UNIDI, in collaborazione con ITA, ha accolto a Expodental Meeting una ricca delegazione estera composta di oltre 60 dealer provenienti da 24 paesi: Albania e Kosovo, Azerbaijan, Bosnia Erzegovina, Colombia, Estonia, Etiopia, Georgia, Giappone, Giordania, India, Iran, Islanda, Iraq, Kazakistan, Messico, Palestina, Polonia, Romania, Slovenia, Thailandia, Turchia, Uganda e Vietnam. Sono stati organizzati 650 incontri b2b con le aziende italiane. Un risultato importante che testimonia l’impegno congiunto di UNIDI e di ITA Agenzia, sempre al fianco degli imprenditori italiani, e di Italian Exhibition Group, la SpA fieristica che ospita Expodental Meeting nel suo quartiere espositivo di Rimini.

Più volte durante Expodental Meeting 2023, abbiamo affermato la nostra vicinanza alle popolazioni della Emilia Romagna duramente colpite dall’alluvione”, viene sottolineato da Unidi.

Siamo particolarmente vicini a questa terra anche perché da anni ci accoglie con grande ospitalità e professionalità” afferma il presidente UNIDI Fabio Velotti “e vogliamo ringraziare Rimini per averci ospitati anche in questo tragico frangente. Un ringraziamento caloroso è dovuto anche a tutte le aziende espositrici e ai visitatori che hanno superato mille difficoltà per raggiungerci e a tutte le Associazioni, le Università e i partner scientifici che con UNIDI hanno lavorato al programma formativo confermandone l’imprescindibilità”.

Si è chiusa l’edizione di Expodental Meeting per come è sempre stata conosciuta, dal prossimo anno, infatti, la manifestazione sarà completamente rinnovata con nuovi servizi dedicati a espositori e visitatori. La nuova campagna di comunicazione li vedrà infatti protagonisti accanto alle aziende che da sempre sono il cuore pulsante di questo settore.Appuntamento, quindi, a maggio 2024, dal 16 al 18, sempre a Porta Sud, sempre a Rimini.

A cura di: Ufficio stampa


Sotto il presidente UNIDI Fabio Velotti ai microfoni di Odontoiatria33 il giorno dell’apertura di Expodental Meeting 2023.




Articoli correlati

AIO chiede l’applicazione del Codice deontologico per chi pubblica sui social commenti lesivi alla reputazione degli odontoiatri. Savini: siamo tornati all’epoca degli “odontopuffi”?


Un contributo non più solo alle neo mamme ma anche ai papà e se i genitori sono entrambi medico o odontoiatri il sussidio è doppio


“Oral Care Total Care”, il programma AIO per una diagnostica vincente. Le indicazioni del prof. Silvio Abati e del Vice Presidente AIO David Rizzo


Per le Società scientifiche si apre uno scenario di rischi e di incertezza anche su molti elementi tecnici ed amministrativi


"Dopo quasi tre anni di proteste da parte degli Odontoiatri non specializzati, viene restituita la giusta dignità alla laurea in odontoiatria ed a chi per anni ha lavorato nel SSN senza specialità"


Altri Articoli

Un vademecum indica le nuove procedure da adottare in studio ed i vari dispositivi da utilizzare nelle aree cliniche ed in quelle comuni


Definitivamente operative le norme che interessano gli odontoiatri tra cui quelle sulla medicina estetica ed i concorsi per lavorare nel SSN


Per il prof. Gagliani l’AI è lontana dall’essere infallibile ma se ostracizzata ci farà perdere un treno di vitale importanza

di Massimo Gagliani


AIO chiede l’applicazione del Codice deontologico per chi pubblica sui social commenti lesivi alla reputazione degli odontoiatri. Savini: siamo tornati all’epoca degli “odontopuffi”?


La CAO nazionale indica le novità in tema di accesso ai concorsi pubblici per dirigente medicoOdontoiatra nel SSN contenute nel Decreto bollette


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Igienista dentale: presentiamo il nuovo libro di Edra

 
 
 
 
chiudi