HOME - Approfondimenti
 
 
18 Marzo 2022

WOHD 2022: effetto Covid-19 sulla salute orale degli italiani

In occasione della Giornata Mondiale della Salute Orale Straumann Group fa una riflessione sulle cure dentali che, non effettuate durante il periodo pandemico non sono state ancora completamente recuperate 


Dopo due anni di pandemia da Covid-19 ci stiamo avvicinando alla fine dello stato di emergenza (31 marzo) ed un graduale ritorno alla normalità. Rimangono però ancora da affrontare alcune conseguenze che questa crisi santaria ha portato nel medio-lungo termine in diverse aree, tra cui il settore dentale. 

La salute orale degli italiani, infatti, ha subito delle ripercussioni: secondo una ricerca SidP-Key-Stone, nel 2020 non sono stati eseguiti diversi interventi, tra cui otturazioni (28%), igiene orale (24%), estrazioni (18%), protesi (17%), implantologia (17%) e ortodonzia tradizionale (17%)1. Nonostante queste necessità, però, alla fine del primo picco pandemico, non tutti si sono sottoposti subito alle cure, che sono state rimandate anche fino a oltre 1 anno oppure del tutto accantonate, quando non assolutamente necessarie. In particolare, è il caso degli interventi di implantologia e relative protesi: attualmente circa il 10/15% dei trattamenti non effettuati nel 2020 non sono ancora stati recuperati, nonostante nel 2021 sia stata registrata una ripresa delle visite dentistiche e delle terapie durante la primavera. 

Tutti fattori riconducibili (anche) alla crisi pandemica: durante il lockdown, infatti, gli italiani hanno smesso di andare dal dentista. Nel 2020, il 61% imputava questa scelta proprio alla pandemia, sia per il peggioramento della propria situazione economia, sia per la paura di essere contagiati, nonostante la trasmissibilità del virus all’interno degli studi odontoiatrici fosse risultata inferiore all’1%2. Inoltre, ben 13 milioni di italiani hanno dichiarato che avrebbero evitato il dentista anche per tutto il 2021, con una percentuale che sale al 40% per chi vive una situazione di incertezza economica e lavorativa a causa del Covid-193. In questo contesto, un altro dato analizzato è certo: durante il confinamento, oltre 10 milioni di italiani hanno avuto problemi a denti e gengive e circa 3 milioni hanno notato un peggioramento proprio per non aver potuto accedere allo studio dentistico4. Le cure odontoiatriche sono dunque fondamentali per la salute generale delle persone. 

In vista della Giornata Mondiale della Salute OraleStraumann Group – leader globale in implantologia e nelle soluzioni ortodontiche che ripristinano il sorriso e la fiducia – vuole accendere i riflettori sul tema, ricordando l’importanza di scegliere soluzioni di qualità, anche in ottica di prevenzione e ottimizzazione dei costi nel lungo periodo

In Straumann la qualità è un elemento imprescindibile. Anche per questo motivo, investiamo costantemente in ricerca e formazione: oltre 630 ore di formazione erogate e 1.700 clinici formati nel corso del 2021", dichiara Davide Marchini, General Manager e AD Straumann Group Italia. "Restituire sorrisi ripristinando la fiducia e liberando così il potenziale delle persone è la nostra vera ragion d’essere, che cerchiamo di trasmettere in ogni nostra azione. Di recente, ad esempio, abbiamo avviato un progetto di responsabilità sociale d’impresa coinvolgendo Fondazione Dottor Sorriso, con l’obiettivo di moltiplicare i sorrisi dei bambini fragili in tutta Italia: doneremo almeno 144 ore di clown-terapia e molti sorrisi ai piccoli ricoverati in strutture ospedaliere, istituti di disabilità e hospice pediatrici”. 

A cura di: Ufficio Stampa

Articoli correlati

In uno studio clinico, pubblicato sul Journal of Oral Maxillofacial Pathology, gli autori hanno studiato e indagato se vi potesse essere una correlazione tra i cambiamenti della mucosa orale e il...

di Lara Figini


Un’indagine svolta in Italia su un campione di donne in età fertile mostra una diffusa disinformazione sulla salute orale di madri e bambini. Anche la conoscenza degli operatori sanitari in...

di Lara Figini


Una ricerca condotta da Laboratorio Adolescenza, in collaborazione con L’Università degli Studi di Milano, evidenza le criticità anche causate dalla pandemia


I dati dal Global Healthy Thinking Report 2021, il primo osservatorio mondiale sulla salute orale che ha coinvolto oltre 15mila pazienti in tutto il mondo. Gli Italiani quelli con la più alta...


A Roma manifestazione con il past presidente FDI Gerhard Seeberger e la presidentessa uscente della Afghanistan’s National Dental Association Farzana Nawabi


Altri Articoli

Il servizio, in via sperimentale e limitato alle risorse stanziate, rimborsa il 50% delle spese sostenute nel 2021 fino ad un massimo di 200 euro. La domanda dal primo luglio 2022


Le indicazioni delle Entrate, passo dopo passo, per compilare la prima fattura elettronica utilizzando gratuitamente il servizio web messo a disposizione dall’Agenzia 


Cambio al vertice dell’Unione Nazionale delle Industrie Dentarie Italiane nel segno della continuità


Prevista, in anteprima, la presentazione di Alfred, la prima piattaforma idi con intelligenza artificiale per la gestione dello studio, dell’attività clinica e della comunicazione con il paziente


Un gesto di riconoscenza verso i sanitari. L’offerta è valida per tutto il 2022, i famigliari entreranno ad un prezzo ridotto


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Ricostruzione estetica con faccette: un caso risolto con tecniche digitali senza dimenticare l’analogico

 
 
 
 
chiudi