HOME - Cronaca
 
 
23 Novembre 2021

Dentista no-vax sorpreso a lavorare: denunciato per abusivismo

Iscritto all’Ordine di Trento era stato sospeso, ma i militari dl Nas lo trovano a lavorare in studio e lo denunciano


Non voleva vaccinarsi ma ha continuato a lavorare dichiarandosi contrario all’obbligo vaccinale per i sanitari perché “la medicina è scienza non obbedienza”.

Così, secondo al stampa locale, il medico avrebbe scritto in una lettera inviata ai pazienti una volta sospeso dall’Ordine nel mese di settembre, informandoli che avrebbe però continuato a lavorare. 

Nei giorni scorsi i militari del NAS gli hanno fatto visita nel suo studio nelle valli del Noce trovandolo mentre curava i sui pazienti, denunciandolo. Sarà ora la Procura della Repubblica a confermare o meno il reato contestato: esercizio abusivo della professione.

Articoli correlati

In provincia di Vicenza denunciato per esercizio abusivo un dentista che nonostante fosse sospeso dall’Ordine continuava a lavorare. Sequestrato anche lo studio


In una lettera al Ministro della Salute le criticità verso l’ultima circolare sull’obbligo vaccinale per gli amministrativi e con le regole per chi è guarito


Carabinieri del Nas eseguono 10 misure cautelari: 25 gli indagati. Il medico/dentista si faceva pagare per ogni falsa attestazione


Dopo quasi 800 giorni, giovedì 31 marzo è stato dichiarato concluso lo stato di emergenza entrato in vigore il 31 gennaio del 2020 concedendo al Governo poteri per legiferare con...

di Norberto Maccagno


Nuovi chiarimenti del Ministero della Salute su sospensione, guarigione e dosi a seconda se l’iscritto non abbia fatto la prima, seconda o terza dose


Altri Articoli

Lo scrivevo qualche DiDomenica passato, l’abusivismo come lo intendevamo decenni fa è ormai storia, anche se ogni tanto le cronache ripropongono ancora i “fasti” del...

di Norberto Maccagno


Intervista ad Andreas Stavropoulos, nuovo presidente della Federazione Europea di Parodontologia


Incontro della Federazione Italiana delle Società di Odontoiatria per fare il punto sul ruolo delle Società Scientifiche odontoiatriche anche in funzione della qualità delle cure ai pazienti


La dott.ssa Giancarla Rossetti riprova a scrivere al Ministero per chiedere un intervento elencando gli “errori” contenuti nel decreto 101/2020


Le motivazioni della contestazione devono però essere dettagliate e l’indicazione del nominativo deve essere riportato solo sui messaggi pubblicitari


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Profilo ASO: una guida alle scadenze in vista del 21 aprile

 
 
 
 
chiudi