HOME - Gestione dello Studio
 
 
02 Aprile 2020

Come gestire il troppo tempo di inattività

Se le avete provate già tutte e non sapete più cosa fare, i consigli raccolti da esperti sul tema del gestire i timori e l’inattività. Il più efficacie è però quello di pensare ad organizzare il futuro

di Davis Cussotto


Probabilmente non era mai successo a nessuno di noi: trascorrere un periodo di tempo così lungo tra le pareti di casa bombardati da messaggi allarmistici e rassicuranti che accrescono dubbi, incertezze e alimentando la paura tra la popolazione.

La più ancestrale delle emozioni, la paura è difficile da gestire quando coinvolge pazienti, collaboratori, familiari e mette a dura prova il nostro autocontrollo. Giuseppe Pantaleo, ordinario di psicologia sociale Università S. Raffaele ci spiega che un eccessivo numero  di rassicurazioni  nell’unità di tempo ha un effetto opposto per  gli interlocutori, meglio poche informazioni precise.

Mi fa venire in mente la frase killer della mamma che accompagna il bimbo piangete  al nostro cospetto dicendogli “il dentista non ti farà male!”La  PNL di Bandler ci viene in aiuto insegnandoci  che  lo stato d’animo positivo è la chiave per interpretare la realtà e coltivandolo  possiamo, contagiare gli interlocutori aiutandoli a vincere  le emozioni negative.

Per gestire al meglio il tempo libero di queste giornate e  renderlo  produttivo, proviamo a muoverci in tre abiti diversi:

1) Per cominciare dedichiamo una mezza giornata a riordinare la scrivania e l’ufficio dove lavoriamo; eseguiamo  quella attività  denominata decluttering: eliminiamo documenti inutili, depliant e cataloghi polverosi, oggetti superflui, le cose che non utilizziamo da un anno.  Rendere l’ambiente di lavoro più pulito ed essenziale, selezionare ed eliminare hanno  un effetto reale, ci libera dalle negatività del passato, aumenta la fiducia in noi stessi, aiuta a creare lo stato d’animo positivo che ricerchiamo. 

2) Coltiviamo la salute il nostro bene più grande” (Carlo Guastamacchia). Camminare a piedi o correre  anche solo per mezz’ora al dì, ci allontana dal divano, dal rumore dei social delle chat e ci aiuta a non eccedere con le calorie in un periodo in cui il fabbisogno energetico è ridotto. Certo, i vari decreti consentono l’attività motoria all’aperto solo nei pressi di casa, nel rispetto delle distanze di sicurezza. 

3) Se decidete che non è corretto neppure farsi un giro intorno al proprio isolato, non ci resta quindi che scegliere un buon libro, un romanzo, un saggio, un testo legato alla nostra professione, qualcosa che ci coinvolga. Se non disponiamo di nulla in casa possiamo acquistare un’ebook da leggere su di un dispositivo in modalità volo, per trascorrere altro tempo social free.  

4) Mentalmente preparati possiamo sfruttare il tempo a disposizione come una opportunità per fare progetti di vita e di lavoro; ci occupiamo di ricerca e sviluppo di noi stessi e della nostra attività professionale.  

A questo proposito vi elenco alcune domande.

  • Abbiamo un sogno nel cassetto?
  • Vorremmo iniziare a trattare le apnee notturne  o inserire nella  pratica clinica quelle soluzioni terapeutiche e quei materiali che solo in digitale può offrire? 
  • Lavoriamo nello  studio insieme al babbo e non abbiamo ad oggi  il coraggio cambiare  nulla? 
  • Siamo prossimi alla pensione e vorremmo cedere lo studio ma la struttura è poco attraente per un acquirente o un socio subentrante?
  • Abbiamo rilevato delle criticità gestionali che non abbiamo mai avuto il coraggio di palesare a noi stessi? 
  • Abbiamo la sensazione di lavorare molto di più rispetto al passato, ma di avere un margine di guadagno più esiguo? 

La risposta alle domande citate è sfruttate il momento per pensarci, per organizzarsi. Una organizzazione che passa anche attraverso la formazione personale e del team di lavoro e l’introduzione progressiva e calibrata delle nuove tecnologie all’interno dello studio.

Questa è una  grande opportunità, forse unica, per  prendere coscienza dei nostri  nostri grandi e piccoli obiettivi da raggiungere. La consapevolezza è il primo passo sulla via che porta alla crescita personale.

A cura di: Davis Cussotto, autore dei volumi: "Il passaparola nello studio odontoiatrico", "Digital marketing per odontoiatri"

Articoli correlati

Una guida ENPAM sulle tutele previste per l’inattività temporanea, ma scattano dal 31° giorno di inattività. Per essere coperti sempre, serve anche una polizza ad hoc


I vantaggi fiscali derivanti dai versamenti contributivi al fondo pensione integrativo ed al fondo ENPAM, i consigli dei consulenti fiscali AIO


Quando è conveniente comprare scorte di materiale ma anche anticipare al laboratorio odontotecnico gli importi dei futuri lavori che si effettueranno nel 2024


Determinante è la pianificazione per non trovarsi sorprese quando si dovranno pagare saldo o acconto delle tasse, ma anche il contributo Enpam. I consigli dei dottori Terzuolo, consulenti fiscali...


Le proposte di raccomandazioni del Gruppo di Lavoro ICT della FNOMCeO: no alle fake news e cautela nelle “amicizie” con pazienti


Altri Articoli

Sfogliando l’innovativo e importante strumento è possibile conoscere la gamma di prodotti offerta, ma anche approfondire gli aspetti clinici grazie alla presentazione di casi e...


Un approfondimento EFP evidenza perchè i più recenti purificatori d’aria interni dotati di filtri HEPA dovrebbero essere installati in studi dentistici, ed ambienti sanitari...


Rimborsi in arrivo, scadenze e altri avvisi personalizzati. L’Agenzia comunica con i cittadini anche sull’App IO


10 ore di aggiornato valido per l’assolvimento dell’obbligo annuale. Update circa la gestione delle attrezzature ed i macchinari presenti in uno studio odontoiatrico


Accompagnamento assistenziale odontoiatrico alla mamma per il periodo di gestazione e al bambino fino ad età scolare e oltre


Corso FAD EDRA da 5 moduli ECM per un totale di 25 ore formative, coordinatore scientifico il prof. Giovanni Maria Gaeta


Devono effettuarla le strutture sanitarie che incassano i compensi dovuti per conto del professionista a cui affittano l’area operativa


Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di ASO a tempo indeterminato. Le domande dovranno essere inviate entro il 5 maggio 2024


Le due Associazioni hanno promosso un webinar informativo con la senatrice Erika Stefani sulla legge sull’equo compenso evidenziando la necessità che l’attuale legge sia estesa anche ai rapporti...


Queste le regole per raccogliere il 60% dei crediti attraverso autoformazione, formazione individuale, tutoraggio e pubblicazione articoli scientifici


Cronaca     09 Aprile 2024

Endocrown, il nuovo libro EDRA

Già un best-seller il libro Di Spreafico. Chirico e Gagliani che approfondisce una nuova via per la ricostruzione dei denti trattati endodonticamente


Patent protagonista al "Forum for Innovation" durante il Congresso Nazionale SIdP 2024 portando studi indipendenti che dimostrano l’assenza di perimplantite a 9 e 12 anni


I contratti tra collaboratori odontoiatri ed igienisti dentali e titolari dello studio devono essere redatti a tutela di entrambi, ma quali sono le caratteristiche anche in...


Se ci fosse un indicatore per il cambiamento nella musica, questo finirebbe fuori scala se volesse misurare quanti e quali cambiamenti Miles Davis ha compiuto da quando,...

di Massimo Gagliani


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi