HOME - Cronaca
 
 
02 Maggio 2016

Dal convengo dell'ANTLO, le proposte AIO alla politica. Più detrazioni e progetti di prevenzione ai pazienti


Da maggioranza e opposizione un sì "bipartisan" a un cavallo di battaglia dell'AIO: la detrazione completa delle spese odontoiatriche dalle aliquote Irpef dei cittadini. I senatori Giuseppe Pagano di Alleanza Popolare-Ncd e Marco Rondini (Lega Nord) al convegno degli odontotecnici ANTLO organizzato venerdì scorso al Ministero della Salute, presente il Ministro Beatrice Lorenzin con il responsabile dell'odontoiatria Franco Condò e il Direttore della Prevenzione Michele Nardone, hanno affermato che si impegneranno in prima persona con il Ministero dell'Economia per verificare l'esperibilità di una detrazione al 100% delle cure dentali degli italiani. AIO sostiene un più alto livello di detraibilità per le spese odontoiatriche rispetto alle spese mediche poiché le prime sono sempre sostenute interamente di tasca propria dagli italiani, a meno che non appartengano alle fasce di reddito più basse per le quali interviene il Servizio sanitario.

Il Ministro Lorenzin ha ammesso peraltro durante l'incontro che la copertura dello Stato in odontoiatria quest'anno si è ristretta per effetto del decreto appropriatezza. Lorenzin ha anche ammesso che la restrizione delle prestazioni concedibili in Odontoiatria si è rivelata un errore dovuto alle contingenze e che per il Ministero è una priorità reintegrare prestazioni nei prossimi mesi.

Presente alla riunione come unico rappresentante della Professione Odontoiatrica italiana, il presidente AIO Pierluigi Delogu ha ribadito la disponibilità della sua associazione ad impegnarsi per offrire prevenzione e, entro un certo tetto, cure gratuite alle fasce meno abbienti e in particolare ai minori: un valore che potrebbe essere restituito consentendo al professionista di detrarre dall'Irpef il corrispettivo non incassato.

Oltre al presidente AIO e al presidente dell'ANTLO Massimo Maculan, all'incontro era presente tutta la filiera del dentale, con Alessandro Gamberini (past president Unidi e attuale presidente di Fide associazione delle industrie del dentale europee), Antonia Abbinante presidente AIDI e Fulvia Magenga presidente di SIASO, il Sindacato degli Assistenti di Studio Odontoiatrico.

"Tutti i presenti hanno convenuto sulla necessità di migliorare l'accesso alle cure odontoiatriche e di collaborare nella lotta all'abusivismo e al prestanomismo", afferma Delogu. Che ha ricordato come, pur perno della filiera, l'Odontoiatra non possa non avere a fianco l'Igienista, "così come non è più procrastinabile una disciplina uniforme in tutta Italia per un assistente al riunito altamente qualificato". Mano tesa in particolare agli Odontotecnici, per i quali un'indagine illustrata dal presidente Keystone Roberto Rosso ha evidenziato una crisi strutturale dovuta più a una strategia "naturale" dell'industria che ha promosso 3D e Cad-Cam tra i dentisti, che a rivendicazioni dell'Odontoiatra.

"Anche con gli Odontotecnici - afferma Delogu - occorre parlarsi e stabilire regole condivise, operative, su chi siamo e cosa facciamo". Per quanto riguarda il tema abusivismo, oggi in Senato, accanto al disegno di legge del Ministro della Salute che all'articolo 5 inasprisce le sanzioni per l'esercizio abusivo di professioni sanitarie, è in pista il ddl del senatore Giuseppe Marinello che affronta l'argomento in ottica interprofessionale.

"AIO sostiene entrambe le proposte - dice Delogu - non è il momento di sottrarsi al confronto, di evitare di dare risposte sull'opacità di certe situazioni. Occorre invece abbattere i muri e collaborare per far crescere questo comparto di 150 mila operatori e consegnarlo al cittadino più accessibile, sostenibile, avanzato".

A cura di: Ufficio Stampa AIO

Articoli correlati

Marin, dalla sentenza molti punti fermi che Ministero ed Istituzioni dovranno tenerne conto, come la collocazione in ambito sanitario e l’esclusività della fabbricazione della protesi 


Il Ministero della Salute dovrebbe varare a settembre il provvedimento relativo alle nuove modalità di conferimento delle informazioni da parte dei fabbricanti di dispositivi su misura


Quanto è possibile farlo, la fatturazione può essere elettronica, i dati si devono inviare al Sistema Tessera Sanitaria? Le indicazioni del consulente fiscale dell’Associazione


Con due note separate i sindacati scrivono al Ministero della Salute segnalando percorsi formativi destinati alle ASO per la realizzazione di dispositivi medici su misura ad uso odontoiatrico in...


Marin (ANTLO): l’odontotecnico è già oggi all’interno della sanità, noi però volgiamo diventare una professione regolamentata per continuare ad esistere e non scomparire


Nella due giorni dei lavori a Catania focus sulla multidisciplinarietà dell’odontoiatria del domani e sull'odontoiatria di genere per aprire nuovi orizzonti di prevenzione e...


Savini: la sentenza non dice agli odontotecnici che saranno professione sanitaria ma semplicemente che potranno ricominciare l’iter per diventare tali


AIO: normativa modificabile, ma esiziale andare in ordine sparso. Seeberger dovrebbe essere tutta l’Odontoiatria italiana a rappresentare al Ministero i problemi implicati dal...


Savini (AIO): ogni manufatto, ortodontico protesico o di altro tipo, dev’essere riconducibile all’atto odontoiatrico e alla deontologia


Dal CED di Bruxelles i moniti per professionisti, politici, utenza. Colasanto (AIO): “monitoriamo e contrastiamo le terapie fai da te”


Stesso rispetto della deontologia per società e professionisti, aumento detrazioni fiscali per i cittadini che affrontano cure odontoiatriche sono stati i due temi principali emersi durante il...


"Il settore 3D a livello europeo si stima avviarsi verso un indotto complessivo da 6 miliardi di euro. A livello di ricerca Ue ha sponsorizzato progetti 3D per 160 milioni totali su nuovi materiali,...


Altri Articoli

Un Decreto del Presidente della Repubblica accoglie il ricorso CAO, ANDI, AIO contro l’autorizzazione sanitaria concessa in Friuli ad uno studio di igiene dentale


Il Ministro Bernini firma il decreto per le prove ammissione. Due sessioni disponibili, a maggio e luglio, con la possibilità di partecipare ad entrambe. Ecco come si svolgeranno


Il Consiglio di amministrazione dell’ENPAM ha risolto la questione degli Specialisti esterni mettendo un tetto ai loro contributi previdenziali


Andrea Piantoni

“Sono molto onorato e orgoglioso di poter assumere questo ruolo in IDI Evolution, che considero la mia famiglia, e di poter proseguire il percorso iniziato ormai diversi anni...


Attraverso il nuovo CCNL vengono definite formazione e mansoni. Per diventare CSO si dovrà frequentare un corso di 90 ore, potrà organizzarlo solo ANDI


Per la prof.ssa Nardi, la prevenzione ha un valore fondamentale che deve essere espresso a livello globale, sia in ambito pubblico che privato, per permettere a tutte le persone assistite degli...

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


Per la Società Italiana di Ortodonzia, alcune malocclusioni possono essere intercettate già a 5/6 anni, queste alcune indicazioni per i genitori


Pensato per persone con disabilità è una sorta di trackpad inserito in una mascherina trasparente posizionata nell’arcata superiore e realizzata con una stampante 3D 


47 gli odontoiatri denunciati, 5milioni di euro il valore dei beni sequestrati e 33 milioni di euro l’ammontare delle tasse non versate


Il dott. Migliano sulla sperimentazione in Lombardia del percorso di apprendistato per ASO e non solo


ANDI dettaglia gli aumenti salariali (indicativi) per i dipendenti degli studi odontoiatrici con l’entrata a regime del nuovo CCNL


L’applicazione si applica anche alle lavoratrici degli studi odontoiatrici con rapporti di lavoro dipendente a tempo indeterminato sia già instaurato che in via di instaurazione


Immagine di repertorio

L’odontoiatra è titolare di studio, il padre lo “aiutava” curando i pazienti ma non aveva la laurea. Lo studio non era autorizzato, all’interno rivenuto un radiografico senza la...


Non si vive di sola burocrazia dicono i presidenti di AMOlp e  Andiamoinordine chiedendo alle Istituzioni di essere ascoltate e coinvolte su temi fondamentali per lo sviluppo e la sopravvivenza...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


12 Febbraio 2024
Vendo immobile adibito a studio odontoiatrico dal 1960

Vendita a Chiasso centro, in Svizzera, immobile adibito dal 1960 a studio odontoiatrico composto da quattro unità operative, con autorizzazione sanitaria. Per informazioni contattare Marzio Negrini: cell. whatsapp +393756589128

 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi