HOME - Cronaca
 
 
23 Febbraio 2017

La CAO al Ministero su abusivismo, pubblicità e responsabilità professionale. L'obiettivo trovare soluzioni urgenti


È stato l'abusivismo medico e odontoiatrico - con le modalità per reprimerlo e per prevenirlo - ad essere al centro dell'incontro avvenuto ieri mercoledì 22 febbraio al Ministero della Salute tra una delegazione della Commissione Nazionale Albo Odontoiatri (CAO), guidata dal presidente Giuseppe Renzo, e il Sottosegretario di Stato alla Salute, on. Davide Faraone.

"Ad oggi - ha fatto presente Renzo -, l'esercizio abusivo di una professione è punito con una multa che va da 103 a 516 euro: meno, in termini pecuniari, della sanzione comminata a chi vende, che so, palloncini a una fiera senza licenza".

Eppure sembrava quasi fatta: in Parlamento è stata da tempo presentata una proposta volta a inasprire di molto le pene. Il provvedimento, già approvato dal Senato, è stato poi assegnato, in sede referente, alla Commissione Giustizia, che aveva conferito al relatore il mandato di riferire in senso favorevole all'Assemblea. Tutti i Gruppi parlamentari si erano espressi positivamente per il trasferimento in sede legislativa. Da allora, però, nessuna notizia: l'iter pare essersi arenato.

Ma non è stato quello dell'abusivismo l'unico tema portato all'attenzione del Governo.

Nell'incontro di ieri - al quale oltre a Giuseppe Renzo, hanno partecipato Sandro Sanvenero, Alessandro Zovi, Giuseppe Lo Giudice - si è infatti parlato anche di pubblicità sanitaria, di responsabilità professionale, di prevenzione.

"Sono temi che condivido e troveremo insieme gli strumenti per perseguirli", ha assicurato Faraone, al termine della visita della CAO.

A cura di: Ufficio Stampa

Articoli correlati

Ordine e Sindacati ribadiscono prudenza ricordando che le indicazioni ministeriali sono in continua evoluzione con l’obiettivo di mantenere alto il livello di sicurezza per pazienti ed operatori


Una circolare dissipare i dubbi in tema di informazione e pubblicità sanitaria con le azioni che per la CAO possono essere attivate e quelle che invece non sarebbero consentite


Così cambierà l’esame di laurea. Più coinvolgimento nella valutazione dell’Albo degli odontoiatri. Entro 5 anni gli Atenei dovranno adeguarsi attivando il tirocinio pratico


Con una nota sul sito FNOMCeO la CAO nazionale ha informato di aver riconfermato il Segretario CAO Nazionale Alessandro Nisio all’interno della Commissione Nazionale ECM. ...


Dopo il ritiro degli emendamenti al DDL Concorrenza trasformati in OdG, il presidente CAO di Milano rassicura: continueremo a lavorare per fare valere ai pazienti un diritto costituzionale 


Altri Articoli

Una due giorni ad un Congresso qualsiasi può essere un ritorno alla normalità dice il prof. Gagliani che avverte: la formazione deve essere debitamente certificata e tutelata con regole non fondate...

di Massimo Gagliani


Sono nato una domenica dell’agosto 1964, anagraficamente contando il Governo Draghi è stato il quarantottesimo che ho vissuto. In Germania, nello stesso periodo, di Governi ne hanno avuti 19...

di Norberto Maccagno


Il Consejo General de Dentistas ha elaborato una relazione tecnica dove sono state analizzate la densità di professionisti per popolazione, l'evoluzione demografica negli ultimi...


Maria Grazia Cannarozzo

Dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e il COI-AIOG nasce il progetto “Odontoiatria rosa”, che attenzionerà la salute orale delle donne...

di Lorena Origo


Sarà Catania ad ospitare, dal 20 al 22 aprile 2023, il Congresso numero 30 del CDUO organizzato dalle Università di Palermo, Messina e Catania


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Canino incluso: la pianificazione digitale

 
 
 
 
chiudi