HOME - Cronaca
 
 
02 Marzo 2022

Odontoiatri ed accesso alle graduatorie del SSN: ANDI e SUMAI cercano soluzioni

Incontro tra i due Sindacati per cercare di trovare “concrete soluzioni” anche se l’obiettivo è quello di cambiare la Legge


“La ricerca di concrete soluzioni” ha caratterizzato il nuovo incontro tra il Presidente nazionale ANDI, Carlo Ghirlanda e il Segretario generale SUMAI-Assoprof, Antonio Magi avvenuto, informa una nota ANDI, ieri primo marzo. 

La questione sul tavolo è quella del consentire ai laureati in odontoiatria senza il titolo di specializzazione, l’accesso alle graduatorie del Servizio Sanitario Nazionale agli Odontoiatri che non hanno il titolo di specializzazione. 

Abbiamo ribadito – dichiara Magi nella nota – che al momento la norma finale numero 7 continua a garantire a tutti gli Odontoiatri la possibilitàanche senza specializzazione, di partecipare direttamente alle prelazioni per turni vacanti (anche se non in graduatoria) e poter avere incarichi a tempo indeterminato”.
“Siamo convenuti sulla necessità di cambiare la legge, superando l’attuale obbligo di specializzazione al fine di poter garantire l’assistenza alle cure odontoiatriche per i soggetti fragili con il SSN presso le aziende sanitarie locali”.

Per il presidente ANDI Carlo Ghirlanda, sempre stando alla nota pubblicata, c’è “forte convergenza sulla ricerca di una soluzione concreta rispetto alla possibilità che gli Odontoiatri non specialisti possano essere ammessi agli incarichi ambulatoriali del SSN”.
ANDI e SUMAI –continua la nota- sono convinti che la norma attuale non colga in modo puntuale la specificità del suo titolo di studio della branca di odontoiatria e insieme condivideranno e presenteranno le iniziative utili a proporre la modifica di legge per consentire anche agli Odontoiatri non in possesso di diploma di specializzazione l’ingresso ai ruoli ambulatoriali”. 

Articoli correlati

Alleanza tra odontoiatri, igienisti dentali, il dipartimento di Igiene Alimenti e le famiglie per la promozione della salute orale dei bambini da 0 a 14 anni


Siamo nel marzo 2020, scoppia la pandemia ed il Governo non solo si accorge che manca personale sanitario, soprattutto medici, ma che c’erano un buon numero di laureati in medicina che non...

di Norberto Maccagno


Professione indispensabile per promuovere e mantenere la salute orale sul territorio anche attraverso il SSN. Per la prof.ssa Nardi serve una implementazione dei LEA

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


Un dovere etico e morale per un SSN che si rispetti, dice il prof. Gagliani ammettendo che, però, oggi molto è basato sul volontariato e questo non è un bene, per i pazienti


Già attivo il Gruppo di lavoro dedicato all’interno del Consiglio Superiore di Sanità. Ecco i nominati


Altri Articoli

Una due giorni ad un Congresso qualsiasi può essere un ritorno alla normalità dice il prof. Gagliani che avverte: la formazione deve essere debitamente certificata e tutelata con regole non fondate...

di Massimo Gagliani


Sono nato una domenica dell’agosto 1964, anagraficamente contando il Governo Draghi è stato il quarantottesimo che ho vissuto. In Germania, nello stesso periodo, di Governi ne hanno avuti 19...

di Norberto Maccagno


Il Consejo General de Dentistas ha elaborato una relazione tecnica dove sono state analizzate la densità di professionisti per popolazione, l'evoluzione demografica negli ultimi...


Maria Grazia Cannarozzo

Dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e il COI-AIOG nasce il progetto “Odontoiatria rosa”, che attenzionerà la salute orale delle donne...

di Lorena Origo


Sarà Catania ad ospitare, dal 20 al 22 aprile 2023, il Congresso numero 30 del CDUO organizzato dalle Università di Palermo, Messina e Catania


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Canino incluso: la pianificazione digitale

 
 
 
 
chiudi