HOME - Interviste
 
 
12 Gennaio 2022

Da studente a docente nella stessa università

Una aspirazione per molti studenti. Alberto Merlone è uno di quelli che è riuscito a centrare l’obbiettivo, ecco la sua esperienza


Recenti indagini indicano nel 30% i neo laureati in odontoiatria che vorrebbero svolgere l’attività di ricercatore all’interno dell’Università. Il dott. Alberto Merlone (nella foto) non è più un giovane laureato ma è tra quelli che hanno scelto di perseguire il percorso di ricerca accademica fino a diventare professore nella stessa università dove ha studiato e si è laureato: il San Raffaele di Milano. Laureato prima in igiene dentale e poi, con lode, in odontoiatria, oggi il prof. Merlone alterna l’attività di docenza con la libera professione per il Gruppo San Donato presso la Clinica Zucchi di Monza dove ricopre il ruolo di primario del reparto di Odontoiatria; presso IRCCS policlinico San Donato Milanese in cui si occupa delle grandi riabilitazioni implantari e come libera professione ad Asti e Seregno.Per quanto riguarda l’attività di ricerca è Consulente Scientifico presso il Dipartimento di Odontoiatria dell’IRCCS San Raffaele di Milano diretto dal prof. Enrico Gherlone; tutor clinico presso la Dental School e docente a contratto presso l’Università Vita - Salute San Raffaele Milano. Poi c’è l’attività come relatore in congressi e master.


Dottor Merlone, perché ha scelto di fare il dentista?

E’ stato un crescendo, ho iniziato con la laurea in Igiene Dentale che da subito mi ha trasmesso passione per questa branca della medicina ed il passaggio a Odontoiatria è stato per me una naturale evoluzione, vista la passione e la voglia di crescere in questo ambito.  


Pechè ha poi deciso di fare il tutor clinico al San Raffaele e intraprendere linsegnamento? 

Il prof. Gherlone nostro direttore e oggi Magnifico Rettore dell’Università mi ha insegnato tante cose, una di queste è trasmettere agli altri quello che si sa perchè l’essere capace di fare bene una cosa è soddisfacente ma saperlo trasmettere agli altri e vederli crescere anche grazie al tuo contributo è stupendo e al tempo stesso ti riempie di orgoglio.  


Sono molti gli studenti che decidono di fermarsi come ricercatori? 

Per fortuna nella nostra realtà universitaria è desiderio di molti, questo anche grazie all’ambiente scientifico e clinico in cui sono immersi gli studenti fin dal primo anno di corso, che alimenta in loro, come è stato a suo tempo per il sottoscritto, il desiderio di crescere e di migliorarsi continuamente e dare quel poco di contributo personale all’evoluzione di questa disciplina.  


Perchè uno studente sceglie di studiare odontoiatria al San Raffaele, lei perché lha fatto? 

Perchè al San Raffaele? Non sono pochi i motivi innanzitutto perchè è una delle migliori Università Europee a livello di insegnamento e poi perchè, essendo io da qualche anno in questa realtà, ho visto e incontrato ragazzi provenienti da altri atenei non solo italiani e posso dire, sulla mia di esperienze prima con il Corso in Igiene Dentale e poi con quello in Odontoiatria, che la quantità di ore di clinica e il numero di prestazioni come primo operatore non ha eguali in nessun’altra sede.Personalmente ho eseguito un gran numero di prestazioni nel corso degli anni di tirocinio, posizionando nelle attività cliniche del VI anno più di 60 impianti oltre ad un notevole numero di altre prestazioni chirurgiche e ho avuto la fortuna di affiancare grandissimi professionisti da cui ho appreso non solo la teoria ma ugualmente importante il giusto modus operandi.A dimostrazione di questo e delle grandi possibilità che questo percorso formativo da a coloro che decidono di affrontarlo seriamente, c’è la mia personale storia lavorativa che mi ha portato, grazie a quanto detto, ad essere indipendente dal punto di vista lavorativo permettendomi di diventare prima consulente scientifico del reparto e tutor clinico e poi, a pochi anni dalla laurea, primario di un reparto ospedaliero del Gruppo San Donato.  


Quale è lo studente tipo che frequenta i vostri corsi?  

Non c’è uno studente tipo, non è sicuramente l’Ateneo che fa distinzioni, l’unica cosa che accomuna chi decide di frequentare i nostri corsi, che sia il corso di Laurea, le suole di specializzazione in chirurgia e ortodonzia oppure i post graduate, è la voglia di eccellere e migliorarsi continuamente. 


In cosa si distingue il corso la San Raffaele rispetto ad altre Università? 

Sicuramente come ho già detto è l’altissimo livello di formazione scientifica e clinica e poi, per quanto mi riguarda ma penso e spero sia condiviso da tutti i nostri studenti, il sentirsi parte di un progetto.Il senso di appartenenza a questo Gruppo, che tanto mi ha dato e continua a darmi, credo che sia un plus, perlomeno per me, molto importante perché crea una forma mentis che porterà sempre ad una crescita non solo lavorativa ma anche personale.

Articoli correlati

Alla vigilia dell’evento organizzato a Torino dalla Fondazione Giuseppe Cardaropoli che elaborerà raccomandazioni cliniche sul tema, abbiamo incontrato il dott. Daniele Cardaropoli


La prof.ssa Giuseppina Campisi

Appena pubblicato su Dental Cadmos (accesso libero) il Lavoro della SIPMO e della SIOMMMS che mira a definire la gestione odontoiatrica dei pazienti con cancro al seno o alla prostata in terapia con...


interviste     10 Gennaio 2024

Il punto sulla chirurgia orale

Carlo Maiorana

Il prof. Carlo Maiorana ripercorre l'evoluzione della chirurgia orale negli ultimi vent'anni e presenta l'evento organizzato il 20 gennaio per celebrare il...

di Lorena Origo


A Reggio Emila un paziente muore dopo aver assunto un antibiotico prescritto dal dentista. Quali i reali rischi nella prescrizione di un farmaco? Lo abbiamo chiesto al prof. Giovanni Lodi


Dott. Pantaleo (ASIOD): è importante conoscere ed utilizzare le tecniche di sedo analgesia e tutti gli approcci comportamentali e trattare il paziente con una visione "human...


Altri Articoli

Andrea Piantoni

“Sono molto onorato e orgoglioso di poter assumere questo ruolo in IDI Evolution, che considero la mia famiglia, e di poter proseguire il percorso iniziato ormai diversi anni...


47 gli odontoiatri denunciati, 5milioni di euro il valore dei beni sequestrati e 33 milioni di euro l’ammontare delle tasse non versate


Il dott. Migliano sulla sperimentazione in Lombardia del percorso di apprendistato per ASO e non solo


ANDI dettaglia gli aumenti salariali (indicativi) per i dipendenti degli studi odontoiatrici con l’entrata a regime del nuovo CCNL


L’applicazione si applica anche alle lavoratrici degli studi odontoiatrici con rapporti di lavoro dipendente a tempo indeterminato sia già instaurato che in via di instaurazione


Acquisire le conoscenze e le competenze idonee per riconoscere i segni e i sintomi caratteristici di tale condizione al fine di prevenire e/o attutirne le conseguenze


Immagine di repertorio

L’odontoiatra è titolare di studio, il padre lo “aiutava” curando i pazienti ma non aveva la laurea. Lo studio non era autorizzato, all’interno rivenuto un radiografico senza la...


Non si vive di sola burocrazia dicono i presidenti di AMOlp e  Andiamoinordine chiedendo alle Istituzioni di essere ascoltate e coinvolte su temi fondamentali per lo sviluppo e la sopravvivenza...


Se ne deve parlare per evitare d’innestare un circolo vizioso che penalizza studi e pazienti scrive il prof. Gagliani indicando nelle tecnologie uno dei possibili strumenti che possono aiutare...

di Massimo Gagliani


Diego Catania, Presidente dell’Ordine TSRM e PSTRP: “Siamo professioni intellettuali, la nostra autonomia non sia messa in dubbio”


Nella due giorni dei lavori a Catania focus sulla multidisciplinarietà dell’odontoiatria del domani e sull'odontoiatria di genere per aprire nuovi orizzonti di prevenzione e...


Definite anche le mansioni del CSO, contestate dal SIASO. Magenga (SIASO): “Troppo generiche, si crea solo confusione, pronti a scendere in piazza” 


8 relatori di fama internazionale, 8 moduli videoregistrati per un totale di 16 ore formative per valutare le varie scelte di come approcciare un caso mono e pluri-disciplinare


Il riconoscimento è arrivato a dicembre 2023 al termine di un audit che ha coinvolto i principali processi aziendali, con particolare riferimento a tutte le fasi di gestione...


Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


12 Febbraio 2024
Vendo immobile adibito a studio odontoiatrico dal 1960

Vendita a Chiasso centro, in Svizzera, immobile adibito dal 1960 a studio odontoiatrico composto da quattro unità operative, con autorizzazione sanitaria. Per informazioni contattare Marzio Negrini: cell. whatsapp +393756589128

 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi