HOME - Lettere al Direttore
 
 
18 Giugno 2020

Indicazioni su Legionella ISS: ''sono basate su evidenza scientifica e per garantire la sicurezza''

Replica dell’Istituto Superiore di Sanità alle critiche verso le Indicazioni per la prevenzione del rischio legionellosi nello studio odontoiatrico


Gentile Direttore,

in merito all’articolo pubblicato l’otto giugno scorso a firma del dottor Renato Mele e dal titolo “La scusa del Covid per regole inutili” in cui i nostri ricercatori erano definiti incompetenti desideriamo precisare che: L’Istituto Superiore di Sanità (ISS), in qualità di organo tecnico scientifico del Ministero della Salute, delle Regioni e dell’intero Servizio Sanitario, a seguito dell’epidemia da COVID-19 l’ISS ha predisposto la pubblicazione di una serie di rapporti tecnici volti a fornire indicazioni agli operatori sanitari, impegnati nel pubblico e nel privato, per consentire loro una migliore gestione della presa in carico del cittadino.

Tali indicazioni, basate sull’evidenza scientifica, condivise anche a livello europeo, hanno l’unico scopo di garantire la sicurezza delle cure e non di diventare “l’ennesima incombenza della nostra sempre più martoriata attività professionale”, come invece riferisce il dott. Mele.

Esse non rappresentano delle regole inutili, così come citato nella nota da Lei pubblicata, ma suggerimenti volti a promuovere la crescita di una cultura della salute più attenta e vicina al paziente e agli operatori, tale da sviluppare organizzazioni e strutture sanitarie più sicure ed efficienti.  

Le chiediamo pertanto di pubblicare, a tutela dell’immagine dell’ISS, la presente replica.  

Mirella Taranto: Capo Ufficio Stampa Istituto Superiore di Sanità  

Articoli correlati

Con la dott.ssa Ricci abbiamo approfondito il tema cercando di capire le regole, chi controlla, perché devono essere applicate anche in un settore dove il rischio è basso


Il commento del dott. Mele alle nuove regole in tema di prevenzione della Legionellosi nello studio odontoiatrico


Secondo i dati del 2018, nessun caso certo di contagio è avvenuto nello studio odontoiatrico. Lo 0,8% dei casi notificati si erano, anche, sottoposti a cure odontoiatriche nei 10 giorni precedenti 


L’obiettivo è contenere il rischio di infezione. Il documento è rivolto a tutti coloro che sono coinvolti nell’erogazione, in ambito pubblico e privato, di prestazioni odontostomatologiche 


A conclusione di una articolata indagine, svolta in collaborazione con personale dell’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari di Trento, afferente il decesso per legionellosi di tre turisti...


Altri Articoli

Un dovere etico e morale per un SSN che si rispetti, dice il prof. Gagliani ammettendo che, però, oggi molto è basato sul volontariato e questo non è un bene, per i pazienti


Tra le novità il corso in lingua inglese a la Sapienza. Il numero di posti è però provvisorio in attesa delle decisioni della Stato e Regioni. Ecco i posti assegnati ai singoli atenei sede di...


Sono 77 i posti in più assegnati per il prossimo anno accademico. Ecco la distribuzione ateneo per ateneo. Riattivato il corso a Bari e Bolzano


Nuove prestazioni per la sanità integrativa di 85mila professionisti italiani. Per ANDI grazie a questo accordo si apre una nuova epoca nella sanità integrativa


A luglio dovrebbe arrivare in busta paga per i dipendenti e pensionati. Per gli autonomi se ne parlerà (forse) ad ottobre, ancora da emanare il decreto con le modalità operative


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Ricostruzione estetica con faccette: un caso risolto con tecniche digitali senza dimenticare l’analogico

 
 
 
 
chiudi