HOME - Cronaca
 
 
14 Febbraio 2012

Trade it yourself

Speaker's Corner

di Cosma Capobianco


La luccicante torre della finanza ha da tempo i vetri appannati e i suoi inquilini faticano a tracciare la rotta dei capitali che gestiscono. Le cronache degli ultimi tempi sono piene di segni meno, che pesano ancora di più quando si considerano le commissioni intascate dagli intermediari. A darci qualche indicazione sui sistemi di navigazione, che talvolta danno l'idea più di una roulette che di un timone, è Roberto Pandolfi, dentista romano che ha vinto brillantemente una competizione di trading su valute operando sul cambio euro-dollaro.

Come ha cominciato a occuparsi di finanza e di trading valutario?
Il mio primo contatto con il mondo del trading è stato casuale. Un amico, promotore finanziario, mi propose la sottoscrizione di un fondo comune azionario, così per seguirne l'andamento creai un grafico in un foglio excel inserendo, giorno dopo giorno, il valore delle quote pubblicate sui giornali.
In questo modo ho scoperto l'analisi tecnica, che studia i grafici dei prezzi identificando in essi dei patterns, cioè delle figure che, riflettendo la psicologia e il sentimento dell'insieme dei protagonisti del mercato, tendono a ripetersi più o meno costantemente nel tempo. In sostanza è lo studio di ciò che è successo nel passato, in modo da comprare o vendere qualunque cosa nel momento più opportuno e trarne un profitto quando si rivenderà il bene acquistato.

Ultimamente sembra piuttosto difficile trarre profitti...
Il trading è 20% tecnica e 80% psicologia, quindi farsi condizionare nelle scelte operative dalle proprie emozioni (paura e avidità) è la strada giusta per la rovina finanziaria. Ci tengo a sottolineare che l'analisi tecnica è solo il primo passo per riuscire a non perdere denaro in questa attività, tra le più difficili e affascinanti che io conosca.
Bisogna sempre avere una strategia di ingresso e una di uscita, ma altri due aspetti sono ancora più importanti: la gestione del rischio e una disciplina ferrea.

Quali sono stati i suoi migliori risultati?
Senza dubbio l'aver vinto il Forex-Contest 2010 organizzato dal broker Activtrades nella categoria denaro reale. È stata un' enorme soddisfazione personale che mi ha ripagato di tanti anni di studio e di dolorose lezioni subite dai mercati.
I risultati ottenuti alle fine dei due mesi di gara (506%) sono però frutto anche di rischi molto più elevati di quelli che normalmente corro nell'operatività di tutti i giorni.

Le è capitato di riuscire ad anticipare il reale andamento dei corsi valutari?
Questo è l'obiettivo di ogni trader ma, anche se è il sogno di molti, in realtà nessuno è in grado di prevedere il futuro, neanche quello finanziario.
La mia è una operatività di breve o brevissimo periodo, seguo l' azione del prezzo (price action) per cogliere delle opportunità di acquisto e stabilisco sempre in anticipo la massima perdita che sono disposto ad accettare ed il guadagno che l'operazione può produrre. In genere quindi il trade si conclude nel giro di poche ore o giorni.

Come vede il futuro dell'euro?
Come ho già detto non sono abituato a fare previsioni a lungo termine, credo però che ormai il processo di integrazione economica europea sia troppo avanzato per poter tornare indietro senza gravi conseguenze, anche se il vantaggio economico che  produce una moneta unica  non può durare a lungo senza una vera unione politica.

Pensa che la finanza attuale sia ancora utile all'economia?
Il sistema finanziario è parte del sistema economico. Mentre l'investimento produttivo è in grado di creare ricchezza economica reale per gli individui e la società in generale, l'investimento finanziario non ha normalmente questo fine e determina in genere solo uno spostamento di denaro tra soggetti.
Il dibattito sulla finanza etica cerca proprio di stabilire se taluni comportamenti siano moralmente leciti e utili o inappropriati quando non addirittura dannosi come gli eventi degli ultimi anni sembrano dimostrare.

cosma.capobianco@tin.it

GdO 2012;2:1-4

Articoli correlati

Il morso aperto è considerato come una deviazione nella relazione verticale delle arcate dentali mascellare e mandibolare, caratterizzata da una mancanza di contatto tra segmenti...

di Davide Elsido


Quasi mai le leggi sono chiare, da sempre lo diciamo e la conferma arriva poi dalla necessità di spiegarle attraverso circolari o peggio ancora affidare alla magistratura, con le sentenze, la...


Come riforma della responsabilità medica fino a una settimana fa si parlava di "ddl Gelli", e in Senato prima ancora "ddl Bianco" dai nomi dei relatori. Ora la legge c'è, si chiama...


E' certamente l'ospite internazionale più atteso del prossimo IX Meeting Mediterraneo AIOP in programma il 7 - 8 Aprile a Riccione.Pascal Magne è uno dei punti di riferimento...


Altri Articoli

Una due giorni ad un Congresso qualsiasi può essere un ritorno alla normalità dice il prof. Gagliani che avverte: la formazione deve essere debitamente certificata e tutelata con regole non fondate...

di Massimo Gagliani


Sono nato una domenica dell’agosto 1964, anagraficamente contando il Governo Draghi è stato il quarantottesimo che ho vissuto. In Germania, nello stesso periodo, di Governi ne hanno avuti 19...

di Norberto Maccagno


Il Consejo General de Dentistas ha elaborato una relazione tecnica dove sono state analizzate la densità di professionisti per popolazione, l'evoluzione demografica negli ultimi...


Maria Grazia Cannarozzo

Dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e il COI-AIOG nasce il progetto “Odontoiatria rosa”, che attenzionerà la salute orale delle donne...

di Lorena Origo


Sarà Catania ad ospitare, dal 20 al 22 aprile 2023, il Congresso numero 30 del CDUO organizzato dalle Università di Palermo, Messina e Catania


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Canino incluso: la pianificazione digitale

 
 
 
 
chiudi