HOME - Interviste
 
 
27 Aprile 2017

Le novità presentate al IX Meeting Mediterraneo AIOP. Il racconto del presidente Paolo Vigolo e di Giuliano Vitale


Al Presidente Paolo Vigolo ed al dirigente sezione odontotecnica Giuliano Vitale abbiamo chiesto, quali sono stati i momenti per cui sarà ricordato l'evento organizzato a Riccione?

Il IX Meeting Mediterraneo non ha deluso le aspettative di chi segue AIOP da anni e ha scelto la nostra Accademia come punto di riferimento per il proprio aggiornamento professionale. Abbiamo avuto un riscontro positivo in termini di presenze: più di 1300 fra clinici e tecnici hanno partecipato alle varie sessioni del Meeting. Il corso di Pascal Magne, come era facile ipotizzare, ha riscosso un notevole successo; un grande interesse ha suscitato il momento conclusivo del Contest "The Award 2017", organizzato in collaborazione con Zerodonto e American Prosthodontic Society. Al Contest sono stati inviati 170 casi, molti dei quali di altissimo livello e provenienti da 54 Paesi: probabilmente anche la scelta di attribuire l'Award al miglior contributo clinico-tecnico ha premiato la scelta dell'AIOP. Il Team rumeno, composto dal clinico Ionut Branzan e dal tecnico Cristian Petri, è stato proclamato vincitore sul palco di Riccione dallo stesso Pascal Magne.
La giornata conclusiva del Meeting è stata caratterizzata da presentazioni tenute dai dottori Imbelloni, Foce, Micarelli e dai tecnici Mariotti e Schuncke sui diversi aspetti che influenzano la forma dei denti. Abbiamo avuto un grande interesse nella sessione con live in 3D dedicata alla tecnica di modellazione A.F.G di Alberto Battistelli: attraverso aspetti teorico-pratici i partecipanti hanno avuto modo di approfondire i passaggi fondamentali della metodica.

Dal punto di vista clinico quali le novità emerse?

Crediamo che sia stata evidenziata ancora di più la consapevolezza che la massima espressione della specialità protesica sia la valorizzazione del Team composto da clinico e da tecnico. La giornata di apertura del Meeting è stata arricchita con una sessione parallela dedicata ai cultori della protesi mobile: un corso teorico-pratico in live session su paziente ha posto l'accento sull'importanza dei fondamentali in protesi mobile ad uso delle riabilitazioni totali su impianti. Il corso è stato strutturato con la convinzione che la contaminazione fra le varie discipline non sia una limitazione ma un arricchimento. Anche in questo caso a dare un valore aggiunto è stato un ingrediente fondamentale e cioè la forza del Team di qualità: il dott. Fabrizio Bravi, gli odontotecnici Reginaldo Bartolloni e Antonello Di Felice hanno trattato il tema condividendo con la platea il frutto della loro esperienza professionale maturata negli anni.

Come sempre avete dato spazio alla formazione dei giovani, quali sono le loro aspettative e richieste?

La richiesta che fanno i giovani è quella di partecipare ad eventi in cui l'interazione tra relatore e partecipante al congresso sia esaltata in alcuni momenti del congresso: ne abbiamo avuto un riscontro sia nelle presentazioni del mattino ("Breakfast con AIOP") in cui i vari relatori Soci Attivi di AIOP (i clinici Simeone e Ori ed i tecnici Cozzolino e Stefanini) hanno potuto confrontarsi in modo diretto ed informale con i numerosi presenti alle loro relazioni; sia nella sessione specifica di AIOP Young in cui anche con l'ausilio di strumenti informatici i relatori, il dott. Noè e l'odontotecnico Petreni, hanno potuto interagire con grande dinamismo coi giovani presenti alla loro relazione.

Ora state lavorando per il congresso di Novembre, qualche anticipazione?

Leitmotiv del XXXVI Congresso Internazionale di Bologna sarà "L'educazione all'eccellenza". La giornata precongressuale di giovedì 16 novembre sarà caratterizzata dalla presentazione di un team clinico composto da tre clinici della scuola di Seattle (il dott.. Janakievski, parodontologo, il dr. Kinzer, protesista, ed il dr. Kokich Jr., ortodontista) che parleranno della loro visione per arrivare all'approccio Interdisciplinare nei casi estetici.
L'educazione all'eccellenza sarà declinata anche nell'ambito comunicativo, che può essere considerato un fattore per distinguersi e uno strumento per l'ottenimento di obiettivi ambiziosi: seguendo questa filosofia, abbiamo voluto dedicare una nuova sessione al tema "AIOP Photography" e giovedì 16 novembre sarà dedicata un'intera giornata al corso di fotografia, tenuto dall'odontotecnico. Miladinov Milos.
L'educazione all'arte dell'estetica bianca e dell'estetica rosa sarà il prezioso contributo che ci darà un grande maestro dell'odontotecnica, Klaus Müterthies, impegnato nel pomeriggio del venerdì 17 novembre in un corso di aggiornamento molto originale in live session. Attraverso il suo approccio artistico ci farà vedere come ottenere risultati eccellenti con il trattamento dei nuovi materiali ceramici. Operativamente si dedicherà all'infiltrazione e alla pittura di una struttura in zirconia in fase presinterizzata ed alla stratificazione e finalizzazione della stessa con masse ceramiche, per la riproduzione dell'estetica rosa e bianca. Nella sessione "AIOP Dentures" un'intera giornata sarà dedicata al confronto fra diverse metodiche rappresentate dalla Scuola Americana, dalla scuola di Slavicek e dalla scuola di Gerber.
Crediamo che con tutte le altre sessioni il nostro Congresso Internazionale chiarirà come solo l'eccellenza, abbinata ai vantaggi operativi offerti dalle novità tecnologiche, può garantire ai clinici e ai tecnici una pratica professionale ricca di soddisfazioni, pur in un momento nel quale le difficoltà socio-economiche e la concorrenza dell'odontoiatria commerciale paiono ostacolare la ricerca qualitativa.

Articolo modificato il 28 aprile 2017

Articoli correlati

L’incontro organizzato dall’Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica ruota attorno agli aspetti clinici e tecnici per il benessere generale del paziente. Approfondiamo i...

di Lorena Origo


Prove tecniche di ripresa dopo la pandemia, del nuovo corso societario AIOP - Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica - che il 2 e 3 luglio ha proposto nel sontuoso Palazzo di Varignana (BO) il...


Eletta la nuova squadra che affiancherà il presidente Del Lupo fino a fine mandato. Paolo Smaniotto dirigente della sezione odontotecnica


Il primo impegno del nuovo presidente sarà il XIII Meeting Mediterraneo AIOP dal 15 al 17 aprile in modalità virtuale


La prima donna nella storia dell’Accademia lascia l’incarico: “non ci sono le condizioni per continuare”


Altri Articoli

Come si valuta la credibilità delle pubblicazioni scientifiche? Ad interrogarsi è il prof. Gagliani nel suo Agorà del Lunedì

di Massimo Gagliani


A Torino si è tenuta a battesimo la SITIZIP, Società Italiana di Chirurgia Zigomatica e Pterigoidea. Obiettivo contribuire all’aggiornamento sulle tecniche implantari


Cesare Marian rassicura ANDI Piemonte sulle finalità e le modalità operative del progetto che punta ad agevolare le visite odontoiatriche dell’ASL attraverso le nuove tecnologie


Perché vanno all’estero, cosa apprezzano mentre quali sono gli aspetti che frenano gli italiani che non hanno intenzione di andarci. I dati dall’Osservatorio Compass


Tipologia di sensori e film ai fosfori influiscono sulla qualità dell’immagine e sulla definizione dei dettagli. Ecco cosa sapere per scegliere quelli più adatti alle proprie...


Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’esercizio dell’attività odontoiatrica sotto forma d’impresa

 
 
 
 
 
 
chiudi