HOME - Approfondimenti
 
 
07 Ottobre 2022

Long Covid, quanto persistono i sintomi e rischio di malattie autoimmuni

Un nuovo canadese studio fa chiarezza. Tre pazienti su quattro guariscono ad un anno dall’infezione


I pazienti con long covid, se i sintomi persistono per oltre 12 mesi, presentano anche una reazione autoimmunitaria. Lo rivela un lavoro pubblicato sull'European Respiratory Journal da ManaliMukherjee della McMaster University in Canada.

La buona notizia è che tre pazienti su quattro guariscono dal Long Covid a un anno dall'infezione.  

Gli esperti hanno studiato 106 guariti dal covid e due gruppi di controllo che non hanno avuto l'infezione. In tre occasioni - 3, 6 e 12 mesi dopo la guarigione - è stato chiesto ai pazienti se soffrissero di mancanza di fiato, tosse o affaticamento (sintomi tipici del long COVID).

I ricercatori hanno anche analizzato il sangue dell'intero campione per verificare la presenza di particolari anticorpi, i cosiddetti autoanticorpi, ovvero quelli che colpiscono le cellule e i tessuti sani dell'organismo, causa delle malattie autoimmuni.  Quasi l'80% dei guariti dal Covid-19 presentava due o più di questi anticorpi nel sangue tre e sei mesi dopo l'infezione. La percentuale scendeva al 41% dopo un anno. La maggior parte dei volontari sani non presentava gli autoanticorpi.

I ricercatori hanno anche scoperto che due specifici "autoanticorpi" (chiamati U1snRNP e SSb-La), insieme a proteine che causano infiammazione (citochine), persistevano in circa il 30% dei guariti un anno dopo il Covid, specie tra i pazienti con long-covid.

"La maggior parte dei pazienti del nostro studio, anche se presentavano autoanticorpi subito dopo l'infezione, risultava guarita del tutto dopo 12 mesi”, spiega Mukherjee. Tuttavia, nei pazienti con long covid per oltre un anno, gli autoanticorpi persistono. "Questi risultati indicano la necessità di verificare la presenza di segni di malattia autoimmune nei pazienti con long COVID che si protrae per un anno o più". Lo studio su questi pazienti continuerà per un altro anno, per vedere come cambiano i livelli di autoanticorpi nel lungo periodo”.  

Articoli correlati

Una precedente infezione da SARS-CoV-2 ha una scarsa efficacia nel prevenire una nuova infezione dovuta alla variante Omicron, tuttavia impedisce, con un'efficacia prossima al 90%, che la malattia...


Direttivo nazionale UNID

In attesa delle indicazioni ministeriali l’UNID ha pubblicato un decalogo per guidare l’igienista dentale nella ripresa della attività clinica


La prima tranche di aiuti pronti ad essere versati. Per richiedere il saldo ENPAM consiglia di farlo dal 22 maggio


Per evitare di incorrere in responsabilità non si deve garantire un “rischio zero”, ma adottare le misure previste, dice l’avvocato Maria Maddalena Giungato 


Troppi messaggi anonimi, il presidente Anelli richiama gli iscritti al rispetto dell’articolo 55 del codice deontologico invitandoli ad una informazione “trasparente”


Altri Articoli

Una gestione digitale della cartella clinica permettere di avere in qualsiasi momento una visione completa della storia medica e anche amministrativa di un paziente


Due le sessioni, una ad aprile ed una a luglio, poi entro fine luglio la possibilità di candidarsi indicando il migliore punteggio ottenuto tra le due prove. Ai primi di settembre la graduatoria


Eccessivo carico burocratico, necessità di maggiore autonomia e indipendenza, sono le prime tre priorità inerenti alla professione secondo i risultati di un sondaggio condotto dall’OMCeO di...


Iandolo: “il responsabile è sempre l’odontoiatria”. Ai presidenti provinciali CAO l’invito a vigilare e richiamare gli iscritti sul rispetto della deontologia e delle norme su pubblicità e...


Da Curasept i 5 consigli che odontoiatri ed igienisti dentali possono dare ai loro pazienti per mantenere una buona igiene orale quando si è fuori da casa


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Ricostruzione implantologia a distanza attraverso il paziente virtuale

 
 
 
 
chiudi