HOME - Cronaca
 
 
16 Dicembre 2020

Vaccinazione Covid, FNOMCeO e CAO a Speranza: ‘’Priorità alla filiera sanitaria’’

Inviata la richiesta al Ministro perché venga garantita la priorità anche agli odontoiatri. ANDI favorevole all’idea di coinvolgere i dentisti nella somministrazione


L’aveva anticipato durante l’Assemblea dei presidenti CAO di venerdì scorso ed oggi, il presidente nazionale CAO Raffaele Iandolo, con il presidente FNOMCeO Filippo Anelli, hanno inviato una lettera a firma congiunta al Ministro della Salute Roberto Speranza al fine che venga garantita “la priorità di vaccinazione anti-COVID ai nostri medici, odontoiatri, al personale dei rispettivi studi e all’intera filiera assistenziale, tutti impegnati a tutela della salute”. 

Non è il momento di abbassare la guardia, bensì di proteggere subito i soggetti portatori di competenze specifiche senza i quali la battaglia al virus non avrà alcuna speranza di essere vinta – argomentano i due Presidenti -. Non garantire la sicurezza, perdere un professionista, un operatore della sanità non comporta soltanto una perdita umana: significa, per tutta la comunità, un vuoto di competenze sociale e sanitario non colmabile dall’oggi al domani”. 

Il problema della sicurezza dei nostri Professionisti, Le è noto, è stato dalla FNOMCeO immediatamente posto all’attenzione Sua e dell’intero Governo, laddove era evidente, nei primi tempi così come purtroppo tuttora, che proteggere la salute dei cittadini non può che passare prioritariamente dalla tutela e messa in sicurezza dei Professionisti che all’assistenza stessa dedicano la rispettiva opera professionale – ricordano Anelli e Iandolo -.  Tra questi non possiamo non rimarcare l’impegno ad assicurare la sicurezza dei propri studi posto, sin da subito, da tutti i colleghi e in particolare dagli odontoiatri, caratterizzati nella propria opera da uno stretto contatto con pazienti impossibilitati all’utilizzo di qualsivoglia Dpi proprio per la particolarità della prestazione professionale odontoiatrica stessa. Innegabile è, infatti, l’alto rischio di aerosol che la visita e il trattamento odontoiatrico portano con sé”. 

Ugualmente siamo a rimarcare l’attività svolta dal personale di studio che assiste i Professionisti sanitari medici e odontoiatri anche loro categoria a forte rischio di contagio perché in prima linea a livello operativo – ribadiscono -. Appare oggettiva la necessità di tutelare l’intera filiera assistenziale sanitaria laddove l’obiettivo è quello della tutela della salute pubblica”. 

Sul fronte del Piano vaccini, dopo la proposta avanzata dal presidente Nazionale CAO di coinvolgere anche gli odontoiatri, arriva anche quella del presidente FNOMCeO Filippo Anelli che intervistato da Rai News 24 per chiarire le critiche alla proposta del Ministero di remunerare gli specializzando che somministreranno i vaccini con crediti formativi, ricorda come coinvolgendo anche gli odontoiatri ed i medici di base, si avrebbe la possibilità di effettuare la campagna vaccinale in modo ancora più rapido, anche nei piccoli Comuni. 

Proposta, quella di coinvolgere anche i dentisti tra i professionisti coinvolti a somministrare i vaccini agli italiani, giudicata in modo favorevole dal presidente ANDI Carlo Ghirlanda, in una nota pubblicata sul sito dell’Associazione. “Se mai ci fosse richiesta la collaborazione della categoria e, come sedi anche quella degli studi odontoiatrici, siamo disponibili a parlarne, naturalmente lasciando ai singoli professionisti la discrezionalità di adesione”.  

____________________________________________________________________ 

Se hai trovato utile questo articolo e non sei ancora abbonato ad Odontoiatria33, sostieni la qualità della nostra informazione 

Articoli correlati

Dalla questione dell’iscritto vaccinato con una o con due dosi ma che poi ha contratto il virus alla dottoressa in stato di gravidanza passando da come devono comportarsi gli iscritti residenti...


Federazioni ed Ordini dei sanitari si adeguano alla decisione dei Tar, rivisto il termine della sospensione anche per quelle già comunicate 


La giustizia amministrativa indica in 6 mesi il termine entro il quale effettuare la vaccinazione, il Ministero 90 giorni. In attesa di una precisazione ministeriale gli Ordini si adegueranno alle...


Confermato l’obbligo vaccinale per odontoiatri, igienisti dentali, Aso e personale di studio fino a fine anno. Ora il testo passa al Senato


Il caso di una operatrice sanitaria spagnola fa scuola. Le considerazioni dal Congresso europeo di microbiologia clinica e malattie infettive


Altri Articoli

Una due giorni ad un Congresso qualsiasi può essere un ritorno alla normalità dice il prof. Gagliani che avverte: la formazione deve essere debitamente certificata e tutelata con regole non fondate...

di Massimo Gagliani


Sono nato una domenica dell’agosto 1964, anagraficamente contando il Governo Draghi è stato il quarantottesimo che ho vissuto. In Germania, nello stesso periodo, di Governi ne hanno avuti 19...

di Norberto Maccagno


Il Consejo General de Dentistas ha elaborato una relazione tecnica dove sono state analizzate la densità di professionisti per popolazione, l'evoluzione demografica negli ultimi...


Maria Grazia Cannarozzo

Dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e il COI-AIOG nasce il progetto “Odontoiatria rosa”, che attenzionerà la salute orale delle donne...

di Lorena Origo


Sarà Catania ad ospitare, dal 20 al 22 aprile 2023, il Congresso numero 30 del CDUO organizzato dalle Università di Palermo, Messina e Catania


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Canino incluso: la pianificazione digitale

 
 
 
 
chiudi