HOME - Cronaca
 
 
16 Giugno 2021

L’andamento del mercato odontoiatrico: Spagna vs Italia

Una ricerca spagnola indica il mercato del consumo di prodotti ed attrezzature ai livelli di pre-pandemia, con alcuni distinguo. Con Roberto Rosso lo abbiamo confrontato con quello italiano


Il recupero progressivo dal mercato dentale in Spagna ha oggi raggiunto i valori di consumo pre-pandemia. Ripresa favorita, anche, dagli investimenti in nuove tecnologie. 
E’ quanto emerge dai dati preliminari di una ricerca di mercato promossa dalla Federación Española de Empresas de Tecnología Sanitaria, in collaborazione con Key-Stone, società italiana specializzata nelle ricerche di mercato in particolare per il settore dentale. Secondo i dati divulgati, viene osservato un recupero nel primo trimestre del 2021 del 20% in più rispetto a quanto raggiunto durante i primi tre mesi del 2020, parte di questi già in piena pandemia e il 3% in meno di quanto è stato ottenuto nello stesso periodo del 2019. Le tendenze del 2021, confrontate con il primo trimestre del 2019, continuano a rivelare una diminuzione della vendita di impianti, settore che sembrerebbe però in lenta ripresa.

Bene invece la vendita delle attrezzature, dato però condizionato dal Cad- Cam che registra, da solo, un +30% rispetto al periodo pre-pandemia. Per quanto riguarda la vendita del materiale di consumo ai dentisti e laboratori spagnoli, l’andamento risulta molto simile a quello del 2019, anche se i dati, viene sottolineato, sono influenzati dall’acquisto dei DPI e da quelli per igiene e disinfezione.

Roberto Rosso, presidente Key-Stone, evidenza su Odontologia33 che il recupero del mercato è costante e strutturale e si è tornati ai valori di fatturato pre-pandemia”. Tuttavia, avverte Rosso, “è indubbio che le conseguenze a medio e lungo periodo della pademia sull’economia spagnola influenzeranno anche il settore dentale”. 

Ma il mercato spagnolo, rispetto a quello italiano è più in salute o meno? 

Anche in Italia si stanno osservando curve di recupero simili a quelle della Spagna, con una forte differenza tra gli ambiti della conservativa (otturazioni, endodonzia etc. con un numero di prestazioni ormai allineato a quelle del 2019) e l’ambito protesico e implantare, con un numero di pazienti e di nuovi casi al di sotto di circa il 10% rispetto agli stessi mesi del 2019”, spiega ad Odontoiatria33 Roberto Rosso.

Chiaramente, non è possibile comparare i risultati del 2021 con quelli del 2020, poiché il lockdown prima e l’enorme rimbalzo positivo nel periodo da giugno a settembre rendono il 2020 un anno totalmente anomalo per poter fare analisi di tendenza”. Dai dati in possesso da Key-Stone, rilevati ad ottobre sulla popolazione, “le intenzioni di procrastinazione delle terapie, che riguardava il 25% del campione, saliva a oltre il 40% per l’implantologia e la protesi, mentre si assestava a un livello molto più basso per trattamenti di valore unitario inferiore”. 

La genesi di questo fenomeno –conclude Rosso- la troviamo in quel normale processo di gerarchizzazione dei bisogni, e delle spese, che spinge una parte della popolazione (la più colpita o preoccupata a livello di insicurezza del lavoro) a rimandare tutto ciò che non è urgente e presenta un esborso economico alto”. 

Tag

Articoli correlati

Il Consejo General de Dentistas ha elaborato una relazione tecnica dove sono state analizzate la densità di professionisti per popolazione, l'evoluzione demografica negli ultimi...


Avrebbe realizzato una protesi direttamente al paziente nel suo laboratorio. Dovrà anche risarcire il paziente


Ordine degli odontoiatri e Collegio degli odontotecnici ribadiscono che gli allineatori sono dispositivi medici che devono essere prescritti dal medico e realizzati da laboratori autorizzati


In realtà, il 31% dei bambini sotto i 6 anni ha delle carie: sono colpiti 7 milioni di denti da latte. Inoltre, tra l’80 e il 90% delle cavità non ha ricevuto il trattamento...


Così la considera il  27% della popolazione spagnola. I risultati di una indagine del Consejo General de Dentistas


Altri Articoli

Una due giorni ad un Congresso qualsiasi può essere un ritorno alla normalità dice il prof. Gagliani che avverte: la formazione deve essere debitamente certificata e tutelata con regole non fondate...

di Massimo Gagliani


Sono nato una domenica dell’agosto 1964, anagraficamente contando il Governo Draghi è stato il quarantottesimo che ho vissuto. In Germania, nello stesso periodo, di Governi ne hanno avuti 19...

di Norberto Maccagno


Il Consejo General de Dentistas ha elaborato una relazione tecnica dove sono state analizzate la densità di professionisti per popolazione, l'evoluzione demografica negli ultimi...


Maria Grazia Cannarozzo

Dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e il COI-AIOG nasce il progetto “Odontoiatria rosa”, che attenzionerà la salute orale delle donne...

di Lorena Origo


Sarà Catania ad ospitare, dal 20 al 22 aprile 2023, il Congresso numero 30 del CDUO organizzato dalle Università di Palermo, Messina e Catania


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Canino incluso: la pianificazione digitale

 
 
 
 
chiudi