HOME - Cronaca
 
 
02 Marzo 2022

Ricongiunzione contributiva tra gestione separata INPS e Casse private

AIO sollecita intervento, ENPAM conferma che sta lavorando con i Ministeri per uno specifico intervento che possa risolvere la problematica


L’istituto della ricongiunzione, ovvero permettere a chi contribuisce in parallelo a due Enti previdenziali (per esempio ENPAM ed INPS) di portare tutti i contributi nell’ente che offre condizioni più vantaggiose, è ad oggi precluso agli iscritti ENPAM e di altre Casse private. 

AIO aveva sollecitato nelle scorse settimane ENPAM al fine di intervenire presso i Ministeri competenti per risolvere la problematica. 

Ora, Alberto Oliveti, presidente dell’Ente previdenziale dei medici e dentisti ma anche presidente dell’ADEPP, l’Associazione degli enti previdenziali privati, ha scritto al presidente AIO informandolo del lavoro che, “insieme alle Case” si sta già intraprendendo uno specifico intervento presso il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali per risolvere la problematica. 

Siamo soddisfatti dell’interessamento dell’ENPAM presso il Ministero del Lavoro per rimuovere le criticità presenti nella previdenza di Odontoiatri, Medici e non solo. L’attuale impossibilità di ricongiungere i contributi fra Gestione Separata Inps e Casse professionali non è scritta da nessuna parte e ci fa grande piacere sapere che il presidente ENPAM si sia interessato personalmente per chiedere un intervento per risolvere il problema”, commenta il presidente AIO Fausto Fiorile (nella foto) attraverso una nota pubblicata sul sito dell’Associazione. 

La risposta del Presidente Oliveti ci conferma che il tema da noi sollevato è di grave attualità per tanti Professionisti”, continua Fiorile. “AIO è disponibile a qualsiasi attività collaborativa con la Presidenza Adepp per far sentire alle Istituzioni la voce dell’Odontoiatria oltre che di un milione e mezzo di Professionisti al momento privi dei diritti di altri Lavoratori”.


Articoli correlati

Si può fare solo on-line, attenzione alla sanzione. Ecco quanto e quando devono gli odontoiatri liberi professionisti devono versare per la Quota “A” e la Quota “B” 


Presentato il bando per i “bonus bebè”, punta a sostenere le spese necessarie ma anche a supportare l’attività lavorativa o di studio universitario. Domande fino al 4 ottobre


Per i professionisti viene confermata la necessità di attendere le indicazioni ministeriali. Per ora esclusi, invece, gli specializzandi


Potranno usufruirne i figli di medici ed odontoiatri liberi professionisti ed i figli di medici ed dentisti orfani. Oliveti: l’espressione della funzione di sostegno dell’ENPAM


Agevolazione è scaduta il 30 giugno. Una decisione governativa fanno notare dall’Ente di previdenza di medici e dentisti: attendiamo eventuali proroghe


Altri Articoli

Una due giorni ad un Congresso qualsiasi può essere un ritorno alla normalità dice il prof. Gagliani che avverte: la formazione deve essere debitamente certificata e tutelata con regole non fondate...

di Massimo Gagliani


Sono nato una domenica dell’agosto 1964, anagraficamente contando il Governo Draghi è stato il quarantottesimo che ho vissuto. In Germania, nello stesso periodo, di Governi ne hanno avuti 19...

di Norberto Maccagno


Il Consejo General de Dentistas ha elaborato una relazione tecnica dove sono state analizzate la densità di professionisti per popolazione, l'evoluzione demografica negli ultimi...


Maria Grazia Cannarozzo

Dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e il COI-AIOG nasce il progetto “Odontoiatria rosa”, che attenzionerà la salute orale delle donne...

di Lorena Origo


Sarà Catania ad ospitare, dal 20 al 22 aprile 2023, il Congresso numero 30 del CDUO organizzato dalle Università di Palermo, Messina e Catania


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Canino incluso: la pianificazione digitale

 
 
 
 
chiudi