HOME - Inchieste
 
 
06 Febbraio 2017

Università, non ancora assegnati il 20% posti ad odontoiatria. Ora il rischio e che si chiuda lo scorrimento lasciando liberi molti posti


A cinque mesi dalla data del test per accedere alle facoltà di medicina ed odontoiatria, ancora il 20% dei posti deve essere assegnato.

A lanciare l'allarme è una lettera inviata da alcuni studenti al MIUR ed alla politica in cui si chiede una proroga dello "scorrimento", lo strumento che consente al Ministero di assegnare i posti secondo la graduatoria unica nazionale. Solitamente il MIUR blocca le graduatorie con l'inizio della sessione di esame, potrebbe capitare tra qualche giorno.

A spiegare al telefono di Odontoaitria33 come funziona il meccanismo è Ale TB, pseudonimo utilizzato da uno degli studenti che tiene aggiornato il sito Testbuster.it (un portale che aiuta a prepararsi per i test), che preferisce rimanere anonimo.

"I posti vengono assegnati in base alla graduatoria unica stilata dal MIUR sulla base dei risultati dei test. Nella sezione riservata sul portale Universitaly, gli studenti ai primi posti in graduatoria si vedono assegnare i posti in base alle scelte effettuate quando si sono iscritti. Se lo studente rinuncia, il posto passa allo studente successivo che ha 4 giorni di tempo per immatricolarsi, la cosa prosegue fino a che i posti in quell'ateneo non vengono completati".

La cosa si complica, ci spiega Ale TB quando finiscono le "prime scelte" e gli studenti cominciano a vedersi assegnati i posti in atenei indicati come secondari.

"Facciamo il caso che uno studente abbia scelto Cagliari come prima scelta e Sapienza come seconda", ci spiega. "Per via delle rinunce il nostro candidato raggiunge la possibilità di iscriversi alla Sapienza (la sua seconda scelta) mentre su Cagliari (la prima scelta) non c'è ancora posto, ma potrebbe liberarsi per via di altre rinunce. In questo caso il posto alla Sapienza viene "prenotato" ma lo studente non ha un limite temporale per accettarlo e di fatto aspetta fino al blocco della graduatoria per confermare o rinunciare, sperando che nel frattempo si liberi un posto nell'ateneo indicato come prima scelta".

Ma gli "incastri" sono ben più complicati visto che gli studenti possono indicare più atenei come scelte di ripiego.

E se quando le graduatorie vengono bloccate e lo studente decide che non può permettersi di trasferissi da Cagliari a Roma per studiare, rinuncia al posto che però, visto che la graduatoria è bloccata non verrà assegnato a nessuno.

La conseguenza, ora, è che moltissimi Atenei hanno posti prenotati ma non più posti assegnati (quelli che devono essere accettati nei 4 giorni e che permettano lo scorrimento delle graduatorie).

Stando ai dati resi disponibili da Testbuster solo l'Università Federico II ha un posto assegnato, che quindi può liberarsi, mentre gli altri 179 posti prenotati sono di fatto a rischio rinuncia e non assegnazione. Ed anche un 15° scorrimento non cambierebbe la situazione.

Oltre ai 25 prenotati alla Sapienza gli altri atenei che superano i dieci posti prenotati sono Firenze/Sinea (13), Roma Tor Vergata (13); L'Aquila (12); Foggia (11). Ad oggi gli unici atenei che hanno completato le immatricolazioni sono solo Bari e Catania,

Dopo i 14 scorrimenti gli ultimi studenti iscritti si erano classificati intorno alla posizione 11.400 ottenendo più di 61,2 punti.

 

Norberto Maccagno
 

Sull'argomento leggi anche:

Articoli correlati

Il MUR definisce le nuove regole per accedere ai test di ammissione. Prof. Di Lenarda: novità significativa che dovrà essere valutata nella pratica dopo la pubblicazione dei decreti attuativi 


Immagine di repertorio

Secondo molti il test non selezionerebbe i migliori ma il prof. Gagliani fa notare che la metà di coloro che lo hanno tentato, non ha raggiunto neppure il minimo per entrare in graduatoria ovvero 20...

di Massimo Gagliani


Il concorso di conservativa diretta, rivolto agli studenti che frequentano il V e VI anno dei corsi di laurea in odontoiatria, è organizzato a livello internazionale da Dentsply...


In una revisione sistematica, pubblicata sull’International Endodontic Journal di giugno 2022, gli autori hanno valutato l’effetto della radioterapia per HNC sullo stato pulpare

di Lara Figini


In una recente revisione sistematica, pubblicata sul The Journal of the American Dental Association, gli autori hanno valutato se vi potesse essere un’associazione...

di Lara Figini


Altri Articoli

Una gestione digitale della cartella clinica permettere di avere in qualsiasi momento una visione completa della storia medica e anche amministrativa di un paziente


Due le sessioni, una ad aprile ed una a luglio, poi entro fine luglio la possibilità di candidarsi indicando il migliore punteggio ottenuto tra le due prove. Ai primi di settembre la graduatoria


Eccessivo carico burocratico, necessità di maggiore autonomia e indipendenza, sono le prime tre priorità inerenti alla professione secondo i risultati di un sondaggio condotto dall’OMCeO di...


Iandolo: “il responsabile è sempre l’odontoiatria”. Ai presidenti provinciali CAO l’invito a vigilare e richiamare gli iscritti sul rispetto della deontologia e delle norme su pubblicità e...


Da Curasept i 5 consigli che odontoiatri ed igienisti dentali possono dare ai loro pazienti per mantenere una buona igiene orale quando si è fuori da casa


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Ricostruzione implantologia a distanza attraverso il paziente virtuale

 
 
 
 
chiudi