HOME - Cronaca
 
 
03 Settembre 2018

Salute orale nelle comunità svantaggiate nei paesi a basso reddito

Al via le iscrizioni al master COI


In tema di salute orale sono presenti molte disuguaglianze e bisogni insoddisfatti, sia nei Paesi cosiddetti ricchi che in quelli a basso reddito. Per rimediare a questo sono necessari interventi precisi ed una programmazione sanitaria mirata e sostenibile nel tempo, ma anche professionisti preparati e formati per essere pronti ad agire nelle condizioni che questa situazione prevede.  In risposta a queste necessità nasce il Master Universitario di 1° livello in “Salute orale nelle comunità svantaggiate e nei paesi a basso reddito”.

Unico nel suo genere in Italia, è stato attivato per la prima volta nel 2006 su iniziativa dell’organizzazione non governativa COI e conta ben 9 edizioni e 121 partecipanti totali. La nuova edizione è organizzata dall’Università degli Studi di Torino, in collaborazione con l’ONG Cooperazione Odontoiatrica Internazionale (COI), European Center for Intercultural Training in Oral Health (ECITOH) e Fondazione Ricerca Molinette Onlus.

Il fine del Master è quello di creare un percorso formativo validato da linee guida internazionali condivise, che possa formare degli operatori professionalmente preparati ad inserirsi in attività lavorative o di volontariato nel campo della cooperazione internazionale, della solidarietà, del sistema pubblico e del privato-sociale in ambito odontoiatrico e non solo.  


La decima edizione prenderà il via nel gennaio 2019, avrà durata annuale e prevede l’ammissione di un numero massimo di 20 studenti. Il Master si rivolge ai laureati nelle discipline sanitarie e odontoiatriche, ma anche a coloro che sono già impegnati in ambiti lavorativi legati ai Paesi a basso reddito e alle comunità svantaggiate in Italia, nonché nel volontariato, e che desiderino approfondire queste tematiche per rendere il loro impegno professionale e umanitario più adeguato alla realtà operativa di impiego, più efficace ed efficiente. 

L’obiettivo formativo principale è di fornire al partecipante, attraverso lo studio teorico e attività pratiche, gli strumenti per:

  • Conoscere la realtà e le problematiche sanitarie e di salute orale dei Paesi a basso reddito e delle comunità svantaggiate in Italia, e il mondo della cooperazione internazionale; 
  • Apprendere la metodologia per realizzare progetti di solidarietà e di odontoiatria sociale;
  • Conseguire la capacità di lavorare in partnership secondo le linee guida della cooperazione, contribuire efficacemente ad un programma sul campo nelle sue varie fasi di realizzazione e progettare risposte concrete ed adeguate ai problemi di salute delle comunità.    


Programma di studio

Il master approfondisce la realtà sanitaria, la sua evoluzione e l’acceso ai servizi sia nei Paesi ad alto che a basso reddito. Sempre più spazio è dedicato alla trattazione delle problematiche di salute generale e orale delle comunità svantaggiate in Italia, in particolare migranti, rifugiati, e anziani.Verranno illustrate le tecniche adeguate e il corretto approccio, sia in ambito formativo, che in tema di prevenzione e cura. Alla fine del master i partecipanti saranno in grado di progettare e realizzare interventi di cooperazione internazionale e presso le comunità svantaggiate in Italia, coerenti con le linee guida internazionali.

La metodologia didattica prevede un’alternanza tra lezione frontale, esercitazioni e role playing. Sono previsti approfondimenti tramite la metodologia e-learning. Sarà inoltre possibile partecipare a progetti in Italia e all’estero con l’ong COI o con altre organizzazioni. 

Preiscrizione

A partire da oggi 3 Settembre 2018tramite il portale dell’Università degli Studi di Torino www.unito.it 

Frequenza

La frequenza è prevista per 7 sessioni, da svolgersi nei giorni di venerdì e sabato presso la sede di ECITOH, in Via Nizza 230 a Torino.  

Requisiti di accesso

Prevalentemente indicato per le Lauree in Odontoiatria e Protesi dentaria, Medicina e Chirurgia, Igiene Dentale, ma aperto anche ad altre lauree, purché con curriculum di studi e/o stato di servizio attinenti agli argomenti del Master. 

Crediti ECM e CFU

La partecipazione al Master esonera dall’acquisizione dei crediti ECM per la durata del corso. L’ottenimento del Master comporta l’acquisizione di 60 Crediti Formativi Universitari.  

Costo
€ 2.000 pagabili in due rate (1° rata € 1.100 durante l’immatricolazione; 2° rata € 900 entro il 31/05/2019). Dal 2017 le spese di formazione per i liberi professionisti sono deducibili integralmente fino a 10.000 euro annui.  

Informazioni 

Per maggiori informazioni contattare l’ong COI allo 011 6708185, oppure scrivere a: coingo@cooperazioneodontoiatrica.eu

Articoli correlati

Da Unicamillus nasce un master universitario di 2° livello per fornire le conoscenze indispensabili per assumere con professionalità e consapevolezza l’incarico in ambito odontoiatrico


Organizzato dall’Università di Palermo tra le materie affrontate: medicina legale odontostomatologica ed odontoiatrica in ambito civilistico, penalistico, di riconoscimento e criminologia


Dall’Università di Ferrara il “Postgraduate Program for Proficiency in Periodontology” diretto dal prof. Trombelli. Iscrizioni entro 28 gennaio


Aperte le preiscrizioni al Master universitario di 1° livello organizzata dal COI con la collaborazione dell’Università degli Studi di Torino che si terrà a partire da...


eventi     01 Gennaio 2019

Master in implantologia protesica

Università degli studi di Torino


Altri Articoli

Cronaca     29 Settembre 2022

A Roma al via l'Assemblea CAO

ECM, pubblicità sanitaria, l’odontoiatria digitale saranno molti degli argomenti su cui discuteranno i 106 presidenti delle Commissioni Albo Odontoiatri degli Ordini.


Quest’anno, oltre a sensibilizzare i cittadini verso la prevenzione si punta a porre l’attenzione sull’importanza della relazione odontoiatra-paziente


Maggiore integrazione tra medico di base, pediatre e dentista ma anche un maggiore rapporto tra pubblico e privato tra i temi toccati durante la presentazione del Mese della Prevenzione, Il video...


Il MUR definisce le nuove regole per accedere ai test di ammissione. Prof. Di Lenarda: novità significativa che dovrà essere valutata nella pratica dopo la pubblicazione dei decreti attuativi 


Gli errori da non fare, gli strumenti da utilizzare e come utilizzarli nelle considerazioni della prof.ssa Nardi che si sofferma sui livelli di attenzione dedicati alla gestione del paziente in...

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Canino incluso: la pianificazione digitale

 
 
 
 
chiudi