HOME - Lettere al Direttore
 
 
23 Marzo 2023

Odontoiatria sociale: prima di investire in terapia si deve investire in prevenzione

E’ questo il primo passaggio fondamentale per il dott. Roberto Santopadre se si vuole veramente attivare un programma di odontoiatria sociale 


Caro Direttore, le scrivo perché continuo a rimanere perplesso sull’uso della voce “Odontoiatria Sociale” che, come parola chiave usata da illustri relatori nell’ultimo Convegno organizzato magistralmente a Roma da AIO, riecheggia sui numerosi articoli usciti sui media inerenti la giornata, ivi compresi quelli apparsi su Odontoiatria33.

Capisco che oggigiorno anche le azioni di Governo ruotino intorno a frasi ad effetto o a neologismi semantici con un mutamento di significato, ma se si parla di “Odontoiatria Sociale” non bisognerebbe perdere di vista il suo reale significato: basti pensare alle definizioni di Medicina Sociale.

Senza scomodare l’ormai datato ma attualissimo lavoro di Sir Michael Marmot e Richard Wilkinson riguardo i “Determinanti sociali della salute”, desidero ricordarle quanto ho precisato nella mia intervista dello scorso novembre su queste stesse pagine:  “come la Medicina Sociale, di cui è parte, l’Odontoiatria Sociale dovrebbe riguardare tutte quelle attività sociosanitarie che non dovrebbero essere lasciate alla responsabilità individuale di chi opera in sanità o del volontariato, ma che dovrebbero invece essere esercitate sulla base di tutta una serie d’iniziative che considerino tutti quei fattori sociali, economici e ambientali che possono condizionare la salute dei cittadini, non interessandosi tanto della salute individuale, bensì tenendo conto di tutto ciò che riguarda la collettività nel suo insieme”.

Dunque, se da un lato le dichiarazioni del Ministro possono essere suggestive “Stiamo valutando iniziative di tipo sociale incentrate sulla sinergia tra strutture pubbliche, Università e industria che preveda sia campagne di prevenzione che campagne terapeutiche, come ad esempio il ripristino di elementi dentali con protesi, con l’obiettivo di garantire e consentire l’accesso alle cure odontoiatriche in particolare alle fasce deboli della popolazione come i bambini e gli anziani”, dall’altro, se si si vuole parlare di “Odontoiatria Sociale” tutta l’attenzione e tutti gli sforzi dovrebbero concentrarsi su tutt’altri obiettivi, tutti conseguenti ad un attento studio, quello dei determinanti sociali della salute orale.

E allora, prima di individuare eventuali attori protagonisti per una collaborazione pubblico/privato, tra cui le cosiddette catene, prefiggendo l’offerta di sofisticate soluzioni terapeutiche se pur a prezzi calmierati, magari in convenzione diretta con i fondi sanitari integrativi, l’attenzione dovrebbe essere posta su massicce ed efficaci campagne di prevenzione, semplicemente perché desidero ricordare che ogni scelta terapeutiche  dovrebbe rispondere primariamente ai concetti di adeguatezza e appropriatezza, principi fondamentali in Medicina.

A mio modesto parere, se proprio vogliamo parlare di “Odontoiatria Sociale”, direi che prima di investire in  terapia, bisognerebbe investire in prevenzione: forse in una decina di anni il budget richiesto per la spesa pubblica per la salute orale risulterebbe drasticamente ridotto. 

Roberto Santopadre responsabile dell’Ambulatorio Odontoiatrico della Caritas di Roma

Articoli correlati

Nel dibattito politico estivo, la sanità pubblica ed i problemi del nostro Servizio Sanitario Nazionale hanno occupato in più occasioni le pagine dei maggiori quotidiani nazionali (Corriere,...

di Norberto Maccagno


Istituito il Tavolo tecnico che coordinerà e visionerà le varie iniziative attivate per assistere le persone socialmente deboli


Per i nostri video incontri domenicali abbiamo incontrato il prof. Francesco Longo, ricercatore presso il CERGAS Bocconi di cui è stato anche il direttore, per parlare di...

di Norberto Maccagno


La delibera proposta da AIO. Capuano, si interrompe i viaggi della speranza di questi pazienti fragili costretti a rivolgersi in altre regioni per avere assistenza


Una domanda di servizio odontoiatrico domiciliare esisterebbe, dice il prof. Gagliani che aggiunge: basterebbe un piccolo programma fatto seriamente e una nuova odontoiatria “accessibile” 

di Massimo Gagliani


Tra le notizie che Odontoiatria33 propone a voi lettori, anche quelle dei concorsi pubblici che offrono la possibilità ad odontoiatri, igienisti dentali ed ora anche agli Aso, di lavorare negli...

di Norberto Maccagno


L’uscire da un modello centenario è cosa assai complicata, dice il prof. Gagliani aggiungendo che sarebbe ora di avanzare risposte adeguate, prima che un mercato furibondo abbia il sopravvento

di Massimo Gagliani


I 77 ambulatori pubblici afferiranno tutti alla rete e saranno divisi in strutture di primo livello, secondo e terzo livello a seconda del servizio erogato. 150 gli odontoiatri che lavorano nel SSR...


Il sindacato degli specialisti ambulatoriali UILFPL SAI scrive al presidente del Comitato di settore Regioni-Sanità per chiedere interventi e denuncia: “l’odontoiatria sociale è allo sbando”


Con il dott. Attanasi (SUMAI) abbiamo cercato di capire le possibilità per gli odontoiatri di lavorare negli ambulatori pubblici e come poterlo fare


Altri Articoli

Andrea Piantoni

“Sono molto onorato e orgoglioso di poter assumere questo ruolo in IDI Evolution, che considero la mia famiglia, e di poter proseguire il percorso iniziato ormai diversi anni...


47 gli odontoiatri denunciati, 5milioni di euro il valore dei beni sequestrati e 33 milioni di euro l’ammontare delle tasse non versate


Il dott. Migliano sulla sperimentazione in Lombardia del percorso di apprendistato per ASO e non solo


ANDI dettaglia gli aumenti salariali (indicativi) per i dipendenti degli studi odontoiatrici con l’entrata a regime del nuovo CCNL


L’applicazione si applica anche alle lavoratrici degli studi odontoiatrici con rapporti di lavoro dipendente a tempo indeterminato sia già instaurato che in via di instaurazione


Acquisire le conoscenze e le competenze idonee per riconoscere i segni e i sintomi caratteristici di tale condizione al fine di prevenire e/o attutirne le conseguenze


Immagine di repertorio

L’odontoiatra è titolare di studio, il padre lo “aiutava” curando i pazienti ma non aveva la laurea. Lo studio non era autorizzato, all’interno rivenuto un radiografico senza la...


Non si vive di sola burocrazia dicono i presidenti di AMOlp e  Andiamoinordine chiedendo alle Istituzioni di essere ascoltate e coinvolte su temi fondamentali per lo sviluppo e la sopravvivenza...


Se ne deve parlare per evitare d’innestare un circolo vizioso che penalizza studi e pazienti scrive il prof. Gagliani indicando nelle tecnologie uno dei possibili strumenti che possono aiutare...

di Massimo Gagliani


Diego Catania, Presidente dell’Ordine TSRM e PSTRP: “Siamo professioni intellettuali, la nostra autonomia non sia messa in dubbio”


Nella due giorni dei lavori a Catania focus sulla multidisciplinarietà dell’odontoiatria del domani e sull'odontoiatria di genere per aprire nuovi orizzonti di prevenzione e...


Definite anche le mansioni del CSO, contestate dal SIASO. Magenga (SIASO): “Troppo generiche, si crea solo confusione, pronti a scendere in piazza” 


8 relatori di fama internazionale, 8 moduli videoregistrati per un totale di 16 ore formative per valutare le varie scelte di come approcciare un caso mono e pluri-disciplinare


Il riconoscimento è arrivato a dicembre 2023 al termine di un audit che ha coinvolto i principali processi aziendali, con particolare riferimento a tutte le fasi di gestione...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


12 Febbraio 2024
Vendo immobile adibito a studio odontoiatrico dal 1960

Vendita a Chiasso centro, in Svizzera, immobile adibito dal 1960 a studio odontoiatrico composto da quattro unità operative, con autorizzazione sanitaria. Per informazioni contattare Marzio Negrini: cell. whatsapp +393756589128

 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi