HOME - Approfondimenti
 
 
13 Ottobre 2016

ENPAM, comparse e figuranti. Lettera aperta del dottor Mancini


Gentile direttore, le chiedo spazio per fare una serie di condirezioni sulla recente richiesta di commissariamento di ENPAM avanzata dall'OMCeO di Milano, iniziativa che, a mio parere, dovrebbe essere da stimolo per aprire il dibattito per alcune considerazioni sugli organi di rappresentanza previsti dall'attuale statuto.

Mi chiedo, ma cosa ci stanno a fare i componenti dell'assemblea nazionale, i componenti delle consulte se ogni qualvolta si presentano delle situazioni, legittimamente segnalate come critiche, si parte all'attacco con un ricorso alla magistratura?

Il precedente Consiglio Nazionale di ENPAM, composto dai soli presidenti di Ordine, è stato aggiornato in Assemblea Nazionale con l'ingresso di 71 componenti eletti in rappresentanza delle diverse realtà mediche e odontoiatriche. In particolare gli odontoiatri sono rappresentati da 11 presidenti CAO e da 14 eletti dai contribuenti della quota della libera professione.

Se consideriamo gli organi consultivi ovvero le consulte , gli odontoiatri sono presenti con quasi assoluta maggioranza nella consulta della libera professione con 22 componenti su 23. Nel CDA infine, gli odontoiatri hanno un vicepresidente e tre consiglieri.

Tralasciamo questi ultimi che potremmo considerare decisori di vertice, tutti gli altri cosa sono i figuranti di un rituale preconfigurato?

Perché non praticare un effettivo utilizzo degli strumenti di rappresentanza e di rappresentatività?

Perché degli odontoiatri decidono di disconoscere questo statuto piuttosto che affidare ai propri rappresentanti le istanze di chiarimento e l'azione dialettica istituzionale per portare avanti gli interessi previdenziali reali della professione odontoiatrica?

Espongo queste domande perché sono convinto che la Fondazione ENPAM debba continuare a restare fermamente nelle mani dei propri soci ovvero i medici e gli odontoiatri.

La vigilanza esterna è già prevista ad opera dei ministeri competenti, la riforma Fornero ci ha obbligati a una revisione del regolamento che non è stata passivamente accettata dai figuranti. Per testimonianza e partecipazione diretta posso affermare che organismi puramente consultivi come le Consulte e in particolare la Consulta della Libera Professione hanno dato un contributo reale e concreto proprio grazie all'impegno e alla passione dei colleghi.

Non credo che l'ingresso di "carte bollate" e commissari possano aiutare a dare una pensione migliore a chi ora è al lavoro e una pensione duratura a chi è già in pensione.

Credo invece che un utilizzo più consapevole degli strumenti di rappresentanza, quindi noi quali componenti odontoiatri dell'assemblea nazionale e delle consulte, debba essere l'azione da intraprendere per dare vita alle istanze di trasparenza e chiarezza della scelte strategiche, finanziarie ed economiche.

Ecco perché desidero esprimere il mio personale dissenso rispetto alla decisione dei colleghi componenti della Commissione Odontoiatri dell'Ordine di Milano di sostenere la richiesta di commissariamento della Fondazione ENPAM e di ricorso contro il nuovo statuto.

Peraltro non ho informazioni in merito alla richiesta di lettura di documentazione relativa a fatti specifici, che dovrebbe essere il primo passaggio di un'azione di tutela degli interessi generali.

Mi auguro invece che proprio a iniziare da Milano si possa attuare un modello di azione che veda la collaborazione tra consiglieri CAO e delegati lombardi all'interno di ENPAM per ottenere di più sul piano informativo generale ma soprattutto sul piano delle prestazioni e dei servizi previdenziali a favore degli iscritti. Iscritti che hanno il diritto di interpellare i "non solo figuranti".

Giovanni Evangelista Mancini: Componente dell'Assemblea Nazionale ENPAM per i Liberi professionisti odontoiatri e componente della Consulta della Libera Professione quale rappresentante nazionale, vicepresidente della Sezione ANDI Milano, Lodi Monza e Brianza.

Articoli correlati

Deferiti dai NAS di Milano all’Autorità Giudiziaria per trattamenti con la tecnica PRP senza autorizzazioni dei centri trasfusionali pubblici


Dotto.ssa Milvia Di Gioia Presidente Poiesis

Superando la facile tentazione di gridare al complotto di qualche lobby economica o un potere oscuro la questione è molto seria. La nostra professione è normata da precisi riferimenti...


607 studi professionali medici ed odontoiatrici, ambulatori e poliambulatori “visitati”che hanno determinato l’accertamento di irregolarità in 172 strutture (pari al 28% degli obiettivi...


Si svolgerà sabato 21 Gennaio a Catania un incontro formativo organizzato dal Cenacolo Odontostomatologico Italiano e inThema . Nella splendida cornice del Museo Diocesano, con inizio alle...


La necessità di poter effettuare un prelievo venoso per la tecnica di rigenerazione ossea è solo una delle esigenze del laureato in odontoiatria. Se tecnicamente può imparare ad...


Egr. Direttore,nei giorni scorsi sono comparsi su Odontoiatria33 due interventi di segno opposto in merito alla decisione della Consulta ENPAM della libera professione di non procedere ulteriormente...


Egregio Direttore,in merito all'intervista del 30 marzo scorso dal titolo:"Contributo integrativo ENPAM sulle parcelle dei dentisti, congelata la proposta. Zovi (quota B) penalizzerebbe la salute dei...


Alessandro Zovi

Visto che le questioni previdenziali non sembrano essere tra i pensieri più pressanti dei dentisti italiani, almeno secondo un recente sondaggio di ANDI, può essere interessante...


Commissione centrale esercenti arti e professioni sanitarie nel mirino dei giudici. Prevista dalla legge istitutiva degli ordini provinciali nel 1946, la CCEPS - che accoglie i ricorsi in appello...


Malagnino (ENPAM): non convincerli ma incentivare e favorire lo spirito imprenditoriale, anche di gruppo, offrendo loro opportunità e sostegni 


È un vero e proprio telegramma quello che il presidente CAO Giuseppe Renzo (nella foto) invia al padre delle liberalizzazioni dal palco dell'evento organizzato dalla CAO di Catanzaro sabato...


"La prossima settimana si vota la legge sulla concorrenza. Farmaci: il Pd vuole bloccare la liberalizzazione della fascia C e consentire l'ingresso del capitale in un settore protetto. Energia: il Pd...


Altri Articoli

Un Decreto del Presidente della Repubblica accoglie il ricorso CAO, ANDI, AIO contro l’autorizzazione sanitaria concessa in Friuli ad uno studio di igiene dentale


Il Ministro Bernini firma il decreto per le prove ammissione. Due sessioni disponibili, a maggio e luglio, con la possibilità di partecipare ad entrambe. Ecco come si svolgeranno


Andrea Piantoni

“Sono molto onorato e orgoglioso di poter assumere questo ruolo in IDI Evolution, che considero la mia famiglia, e di poter proseguire il percorso iniziato ormai diversi anni...


Attraverso il nuovo CCNL vengono definite formazione e mansoni. Per diventare CSO si dovrà frequentare un corso di 90 ore, potrà organizzarlo solo ANDI


Per la prof.ssa Nardi, la prevenzione ha un valore fondamentale che deve essere espresso a livello globale, sia in ambito pubblico che privato, per permettere a tutte le persone assistite degli...

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


Per la Società Italiana di Ortodonzia, alcune malocclusioni possono essere intercettate già a 5/6 anni, queste alcune indicazioni per i genitori


Pensato per persone con disabilità è una sorta di trackpad inserito in una mascherina trasparente posizionata nell’arcata superiore e realizzata con una stampante 3D 


47 gli odontoiatri denunciati, 5milioni di euro il valore dei beni sequestrati e 33 milioni di euro l’ammontare delle tasse non versate


Il dott. Migliano sulla sperimentazione in Lombardia del percorso di apprendistato per ASO e non solo


ANDI dettaglia gli aumenti salariali (indicativi) per i dipendenti degli studi odontoiatrici con l’entrata a regime del nuovo CCNL


L’applicazione si applica anche alle lavoratrici degli studi odontoiatrici con rapporti di lavoro dipendente a tempo indeterminato sia già instaurato che in via di instaurazione


Acquisire le conoscenze e le competenze idonee per riconoscere i segni e i sintomi caratteristici di tale condizione al fine di prevenire e/o attutirne le conseguenze


Non si vive di sola burocrazia dicono i presidenti di AMOlp e  Andiamoinordine chiedendo alle Istituzioni di essere ascoltate e coinvolte su temi fondamentali per lo sviluppo e la sopravvivenza...


Se ne deve parlare per evitare d’innestare un circolo vizioso che penalizza studi e pazienti scrive il prof. Gagliani indicando nelle tecnologie uno dei possibili strumenti che possono aiutare...

di Massimo Gagliani


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


12 Febbraio 2024
Vendo immobile adibito a studio odontoiatrico dal 1960

Vendita a Chiasso centro, in Svizzera, immobile adibito dal 1960 a studio odontoiatrico composto da quattro unità operative, con autorizzazione sanitaria. Per informazioni contattare Marzio Negrini: cell. whatsapp +393756589128

 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi