HOME - Approfondimenti
 
 
11 Novembre 2016

Gli Ordini professionali pronti a sanzionare gli iscritti che non si aggiornano. Per quello dei medici ed odontoiatri non è ancora tempo, Conte: pochi gli eventi a disposizione


Sarà anche vero che la penna ferisce più della spada (almeno noi giornalisti ci illudiamo che sia così), ma sono poi i punti di sutura dei medici a salvare le vite mentre se l'articolo è "pungente", al massimo finisce in tribunale chi l'ha scritto.

In queste settimane, invece, la politica sembra dare ragione a noi giornalisti giudicando il nostro lavoro più importante di quello dei professionisti della salute visto che gli iscritti a molti ordini professionali che al 31 dicembre 2016 non avranno ottenuto i crediti formativi previsti dalla riforma, saranno sospesi. Mentre per i medici e dentisti questo non è mai avvenuto e, sembra, non avverrà neppure allo scadere di questo triennio di obbligo formativo.

Come risaputo, la riforma degli Ordini ha imposto l'inserimento dell'obbligo formativo per la maggior parte degli iscritti ai vari ordini professionali, proprio come era successo alle professioni sanitarie una decina di anni fa. A dicembre scadrà il primo triennio formativo in cui giornalisti, architetti, notai -per citarne solo alcuni- avrebbero dovuto raccogliere il numero minimo di crediti formativi "certificati".

Nei giorni scorsi il Ministro della Giustizia Orlando ha chiesto all'Ordine dei giornalisti di sospendere gli iscritti che non hanno ottenuto il numero di crediti necessari, l'Ordine degli architetti ha promesso di comportarsi nello stesso modo ed anche altri Ordini professionali stanno seguendo la linea dell'intransigenza, almeno stando alle dichiarazioni.

Invece per le professioni sanitarie, medici e dentisti inclusi, in oltre dieci anni di attivazione dell'obbligo di aggiornamento professionale sanzioni agli iscritti che non si sono aggiornati non si sono viste, salvo, ci informa Luigi Conte (nella foto) Segretario della FNOMCeO e componente della Commissione Nazionale ECM, un iscritto dell'OMCeO di Catania che sarebbe stato sospeso per qualche mese.

"Da sempre, come FNOCMeO, sosteniamo che non esiste un'offerta formativa sufficiente a coprire le esigenze formative di medici e dentisti", spiega ad Odontoiatria33 Luigi Conte aggiungendo: "Non essendoci un'offerta formativa adeguata a garantire una formazione per tutti, allora è quantomeno non giusto sanzionare gli iscritti".

"I medici e dentisti iscritti all'Ordine sono circa 420 mila, numeri ben superiori rispetto alla platea dei giornalisti, degli architetti e degli altri liberi professionisti obbligati alla formazione continua". Conte che ricorda anche come la Commissione ECM abbia accreditato come provider, gli organizzatori degli eventi che rilasciano crediti ECM, circa 1.300 soggetti, prevalentemente aziende private e associazioni scientifiche.

Inoltre c'è il problema della riduzione di fondi destinati alla formazione da parte degli sponsor ma anche delle Aziende sanitarie pubbliche, ricorda il segretario FNOMCeO giudicandolo un "fatto grave". "Aziende sanitarie pubbliche che prima di tagliare i servizi per i pazienti, per mancanze dei risorse economiche, tagliano i costi dell'aggiornamento professionale dei propri dipendenti".

Ma il sistema ECM è attivo da una decina di anni e siamo ancora a parlare di carenze, ricordiamo al segretario Conte chiedendo cosa si dovrebbe cambiare.

"Più che cambiare direi che serve rivitalizzare il sistema, cosa che stiamo continuando a fare", dice. "Una spinta in questo senso verrà dall'attivazione del dossier formativo che dal prossimo triennio permetterà a medici e dentisti di creare il proprio percorso di aggiornamento calibrato alle proprie reali esigenze professionali e puntando sulla qualità formativa. L'obiettivo è quello di agganciare la formazione all'esercizio professionale in modo da avere delle ricadute positive sulla cura dei cittadini". Oggi, informa Conte , "le abitudini formative dei medici e dentisti sono cambiate, sempre meno formazione residenziale e più FAD ed anche di questo si dovrà tenere conto come della formazione sul campo".

Segretario FNOMCeO che non vuole commentare i dati sul presunto numero di medici e dentisti che non avrebbero raccolto crediti sufficienti da soddisfare l'obbligo formativo.

"Ad oggi esistono solo dati parziali che non rispecchiano la situazione reale, dati diffusi da chi vuole fare solo business attraverso l'ECM", dice Conte. "I provider hanno la possibilità di registrare i crediti entro 90 giorni dall'erogazione dell'evento e siccome la maggior parte della formazione avviene tramite FAD, e questi corsi si concluderanno il 31 dicembre, solo ad aprile potremo avere i dati ufficiali e le garantisco che in quella occasione li divulgheremo e commenteremo".

"E' chiaro -ammette- che in questo ultimo triennio c'è stato, per vari motivi, una carenza di attenzione verso l'ECM ed alcuni possono aver pensato che l'attenzione per la formazione continua fosse scemata. Non è assolutamente così. Indietro non si torna perché questo è una espressione di civiltà assoluta uno strumento che consente di dare sicurezze ai cittadini".

Norberto Maccagno

Articoli correlati

La giurisprudenza sottolinea l'importanza di una documentazione clinica completa e accurata non solo per il trattamento del paziente, ma anche per la tutela legale degli operatori sanitari


Cosa deve fare il dentista che riceve la lettera di un avvocato per supposta malpratiche? Determinanti sono i primi passi da compiere, il consiglio dell’odontoiatra legale per non sbagliare.


Una indagine Eurispes ha analizzato gli ATP sanitari del Tribunale di Roma. Nel 74% di quelli odontoiatrici, l’esito positivo è stato per il paziente


Sempre più pazienti portano in causa il proprio dentista, anche penalmente. Le cause non sempre sono causate dalla qualità della prestazione. Ne abbiamo parlato con la prof.ssa Pinchi


Il Corriere della Sera approfondisce la questione della possibilità da parte del dentista di effettuare CBCT ed avanza l’ipotesi “risarcimento”. Ma è veramente così?


Saranno assegnati a tutti i sanitari, odontoiatri ed igienisti dentali inclusi, entro il 31 luglio e visibili nell'ara personale degli iscritti sul sito CO.Ge.APS. 


FNOMCeO aggiorna il Manuale sulla Formazione continua del professionista sanitario e chiarisce in tema di crediti per autoformazione e formazione individuale


Vengono meglio chiarite le attività di docenza e di tutoraggio, quelle legate alla stesura di articoli scientifici e all’autoformazione


Saranno “in dote” il prossimo triennio, validi i crediti acquisiti attraverso i corsi in materia di vaccini e strategie vaccinali


Savini (AIO): tre le lacune da chiarire adesso nel decreto legge recovery. Disponibili al confronto per tutelare la Professione


Una ricerca inglese ha valutato l’impatto che può aver avuto la pandemia da Covid-19 sulla salute mentale dei dentisti oltre a comprendere i livelli di stress che la pandemia ha causato e i...

di Lara Figini


Uno studio inglese indaga il suo “potere distrattivo” durante le sedute

di Lara Figini


Altri Articoli

La guida degli esperti sulla connessione tra salute orale e salute neurologica: ecco perché lavarsi i denti è un’abitudine essenziale


Corsi per ortodonzia estetica e tecniche chirurgiche avanzate, ma anche per la gestione aziendale, il marketing digitale e l’intelligenza artificiale applicata all’odontoiatria


Restituito il sorriso a 800 ragazzi attraverso 6000 prestazioni. Nove gli ospiti che hanno potuto frequentare la scuola di odontotecnica 


L’Ordine dei dentisti spagnoli indica alcuni semplici consigli che potrebbero essere utile trasferire ai pazienti prima delle vacanze estive


Presto in commercio il primo spray nasale di adrenalina in caso di shock anafilattico potenzialmente mortale nei soggetti allergici gravi


Prof.ssa Ottolenghi: una opportunità ed una sfida con l’obiettivo di consentire a tutti gli Atenei di arrivare alla scadenza del 2027/28 con lo stesso passo 


L'essiccatore a membrana ad alta efficienza per aria compressa di altissima qualità rappresenta un significativo passo avanti nell'affidabilità dei sistemi di compressori per...


Coinvolti gli igienisti dentali che hanno frequentato durante l’anno i corsi pratici presso l’Academy. Due i lavori eccellenti vincitori a pari merito


La giurisprudenza sottolinea l'importanza di una documentazione clinica completa e accurata non solo per il trattamento del paziente, ma anche per la tutela legale degli operatori sanitari


Ad Udine 4 posti a tempo indeterminato, le domande entro il 10 agosto. A Napoli 4 posti a tempo pieno ma per 12 mesi, domande entro il 24 luglio


lo studio del Dipartimento di Medicina e innovazione tecnologica dell’Insubria di Varese pubblicato su Frontiers in Immunology


Anche per i professionisti è possibile accedere alla proposta tramite RedditiOnline o tramite la dichiarazione precompilata


Perché conviene un archivio digitale, come risolvere il problema dei documenti cartacei, quali le soluzioni possibili


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi