HOME - Approfondimenti
 
 
23 Luglio 2015

Corso universitario a Salerno. Il parere dell'AISO: non abbiamo bisogno di nuovi corsi ma di corsi che ci sappiamo formare come odontoiatri


Il CdL di Salerno è nato. Ma ora, sapremo come mantenerlo?
 
Italia, il Paese delle contraddizioni. Non viene persa occasione per continuare a dimostrarlo e mai come in questi ultimi anni, la realtà odontoiatrica ne è uno degli esempi più lampanti.
 
Con questa premessa si vuole, ovviamente, sottolineare l'ultimo clamoroso episodio che ha coinvolto l'ambito della formazione odontoiatrica: l'apertura del nuovo Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria nella città di Salerno. Anche se di "nuovo" ha ben poco.
 
La sede, al momento fatiscente (cit. "La città di Salerno"), con la prospettiva di (non) formare altri 10 studenti, si preannuncia a diventare il terzo corso di laurea della regione Campania, nonché il 35° in Italia, più della Germania e più del doppio della Francia, un record europeo. Negativo purtroppo.
 
Non bisogna certo essere dei premi Nobel o dei Ministri di fama internazionale per capire come, in una situazione economica complessa come quella che stiamo attraversando, sia estremamente necessario cercare di ottimizzare le risorse. L'obiettivo è la creazione di pochi centri d'eccellenza deputati alla formazione odontoiatrica, capaci di presentare dei professionisti competenti al mondo del lavoro, evitando di frammentare le spese su un grande numero di CdL, troppi dei quali non hanno le infrastrutture necessarie per svolgere il loro compito.
 
Non è la prima volta che l'AISO si esprime in questi termini, spesso condivisi dalle associazioni dei professionisti e dallo stesso Collegio dei Docenti, in particolare nella persona del suo Presidente Prof. Enrico Gherlone, proprio durante l'ultima assemblea nazionale dell'associazione degli studenti stessa. Inoltre, questa considerazione era già stata constatata e sottolineata in occasione della riunione degli Stati Generali dell'Odontoiatria tenutasi nel 2014. Fino alla seconda convocazione, a cui l'AISO ha partecipato ancora una volta, sembra che si siano fatti più passi indietro che in avanti e che le orecchie di chi dovrebbe risolvere questa situazione siano sorde ai nostri richiami. Durante la riunione degli Stati Generali 2015, non abbiamo esitato ad esternare il nostro disappunto, e speriamo che le rinnovate promesse di disponibilità alla risoluzione di questi problemi possa portare anche a risultati tangibili.
 
Non è nostro interesse avere la facoltà dietro casa, non vogliamo che la nostra Laurea sia solo un foglio di carta, non chiediamo un numero chiuso per salvaguardare la "lobby dei dentisti". Noi chiediamo un'Università capace di renderci dei professionisti abili, dei medici con dei valori etici e con delle competenze tali da rispettare il nostro paziente, poichè consapevoli di poterlo curare nel migliore dei modi. E vogliamo ribadire come solo professori di alto livello ed infrastrutture adeguate possano garantire questo risultato.
 
Non può continuare questa finta sordità, siamo stufi di vivere nel Paese delle contraddizioni.
 
A.I.S.O. - Associazione Italiana Studenti di Odontoiatria

Articoli correlati

Obiettivo attivare strumenti per favorire l’ingresso nel mondo del lavoro e valorizzare la presenza dei giovani nell’Associazione


Tra le altre novità anche un possibile biennio di formazione comune tra odontoiatria e medicina. Molti gli approfondimenti e le indicazioni dalla Tavola rotonda organizzata dall’AISO


Queste dell’AISOD sono le prime linee guida validate per il settore odontoiatrico dal Sistema Nazionale Linee Guida secondo la Legge Gelli/Bianco


Collaborazione che ha l’obiettivo di preparare gli studenti ad entrare nel mondo del lavoro usufruendo di servizi e attività


“Gli scenari futuri dell’odontoiatria italiana” era il titolo della Tavola Rotonda organizzata al 7° Congresso Odontoiatrico Mediterraneo- XVII Memorial Nisio il 10 maggio a...


Che il mal di denti tenda a cominciare il venerdì sera è un noto postulato della legge di Murphy, aggiungiamoci un sabato mattina in un ospedale a sud di Milano, un gruppo di dentisti e...


A cinque mesi dalla data del test per accedere alle facoltà di medicina ed odontoiatria, ancora il 20% dei posti deve essere assegnato.A lanciare l'allarme è una lettera inviata da...


ANDI Roma ha indetto un bando di concorso , a titolo gratuito, per l'attribuzione di una borsa di studio dell'importo di € 1.000,00 per lo svolgimento di elaborati a carattere scientifico in tema...


"Il problema dei ricorsi ai test per l'accesso alla facoltà di medicina, credo vada affrontato dalla magistratura in un'ottica differente da quella usata fino ad oggi". Andrea Lenzi,...


Il nuovo libro EDRA in collaborazione con Styleitaliano per approfondire le tecniche ed i materiali per offrire ai propri pazienti soluzioni estetiche, pratiche, funzionali, biologicamente...


Incontro con la dott.ssa Barbara Sabiu: “Si deve considerare il flusso di lavoro nel suo insieme dove concorrono tutti i componenti del Team odontoiatrico ed i pazienti”


Oggi in Italia dentisti e odontoiatri sono autorizzati a praticare la medicina estetica e a eseguire trattamenti migliorativi sul volto dei pazienti


Altri Articoli

I dati diffusi dal MEF (2022, dichiarazione 2023) indicano una crescita delle partite Iva soggette ad ISA mentre il fatturato è stabile


Roberto Messina, presidente di Senior Italia Federanziani e responsabile terza età della Lega, è agli arresti domiciliari con l’accusa di truffa, associazione a delinquere e riciclaggio


D’ora in poi l’appuntamento si terrà con cadenza annuale. Offrirà ai soci l’opportunità di un confronto senza i vincoli inevitabilmente posti dalle manifestazioni...


Il nuovo libro EDRA in collaborazione con Styleitaliano per approfondire le tecniche ed i materiali per offrire ai propri pazienti soluzioni estetiche, pratiche, funzionali, biologicamente...


Sesta puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution dedicata all’innovazione tecnologica e come sta modificando, in meglio, le cure odontoiatriche ma anche il rapporto con il paziente....


L’odontoiatra Dario Tamburrano torna a Strasburgo. Aveva seguito le politiche energetiche e le questioni inerenti i dispositivi medici ed in particolare la stampa 3D


Le considerazioni ed i consigli del prof. Antonio Pelliccia che ricorda che il prezzo non lo si determina solo guardando i conti ed indica 5 aspetti base da considerare


Il contributo previdenziale del 4 per cento a carico degli specialisti esterni è pienamene legittimo, e le società accreditate con il Servizio sanitario nazionale hanno l’obbligo di versarlo...


Il Premio è stato istituito nel 2021 con l'obiettivo di promuovere la ricerca in Europa e nel mondo. Inviate le vostre proposte originali in tema “salute delle gengive”...


Secondo uno studio commissionato dall'ADF, le malattie parodontali associate alle patologie correlate provocano un costo sanitario che sfiora il miliardo di euro


Un evento per celebrare i 20 anni di attività, ripercorrere quanto fatto e guardare ai progetti futuri


La recente norma sulla neutralità fiscale le rende ancora più convenienti per aggregarsi. Il presidente CAO Roma ci spiega cosa sono e perché possono essere un ottimo strumento...


Bquadro Astidental consolida la sua leadership nel settore dentale aumentando il livello dei servizi da offrire ai propri clienti


Alla vigilia del Congresso dei Docenti abbiamo intervistato il presidente prof. Roberto Di Lenarda.Tra i temi toccati anche l’odontoiatria pubblica ed i test di ammissione ai corsi di laurea


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi