HOME - Igiene e Prevenzione
 
 
01 Giugno 2011

Valutazione clinica comparativa fra due collutori agli oli essenziali con e senza alcol

di M. Basso, J. Nowakowska, G. Bordini, S. Corbella


Obiettivi .Gli oli essenziali sono utilizzati da tempo come componenti di collutori orali. Sebbene meno efficaci come potere antisettico rispetto alla clorexidina, possono essere usati quotidianamente non solo come coadiuvanti l’igiene domiciliare, ma anche come trattamento dell’alitosi. Scopo di questo studio prospettico e comparativo in doppio cieco era valutare l’efficacia di un collutorio a base di oli essenziali senza alcol e un collutorio sempre a base di oli essenziali, ma con presenza di alcol, a una concentrazione del 22% circa. Dei 31 pazienti arruolati, 28 hanno completato il protocollo, costituito da due cicli di sciacqui di 15 giorni con ciascun prodotto eseguiti due volte al dì.
Materiali e metodi .Sono stati registrati il Full Mouth Bleeding Score (FMBS%), il Full Mouth Plaque Score (FMPS%) e l’indice di pigmentazione Stain Index (SI). Inoltre, è stato chiesto ai pazienti di compilare un questionario per valutare le sensazioni soggettive correlate all’impiego dei prodotti.
Risultati. Entrambi i prodotti si sono dimostrati equamente efficaci nella riduzione degli indici di igiene orale esaminati. È stato però evidenziato come la presenza rilevante di alcol causi una maggior sensazione di “bruciore” nei pazienti arruolati.
Conclusioni. Nonostante le simili capacità dei collutori, alla luce della letteratura deve essere sempre considerato il rapporto rischio-beneficio
riguardante la presenza di alcol anche in elevate concentrazioni in prodotti di uso quotidiano.



Articoli correlati

aziende     07 Novembre 2022

The Heart of the Matter

Il 9 novembre TePe invita professionisti e studenti del settore dentale di tutto il mondo a un simposio clinico gratuito che esplorerà la relazione tra malattie cardiovascolari...


Caso clinico: utilizzo della linea Lunos® di Dürr durante una seduta di igiene dentale


La prof.ssa Nardi ricorda come il lavoro dell’igienista dentale non contribuisce, solamente, a tutelare la salute orale ma anche la fase emotiva ed emozionale del sorriso 

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


In uno studio investigativo, pubblicato sul The Journal of the American Dental Association, gli autori hanno valutato la portata dei cambiamenti sul mantenimento della salute orale e dentale nei...

di Lara Figini


Un recente studio ne valuta l’efficacia circa la rimozione delle macchie dentali a paragone con uno spazzolino elettrico tradizionale

di Lara Figini


Altri Articoli

Più l’età che l’esperienza mi ha insegnato che anche per le Leggi “è rigore quando arbitro fischia”, come diceva Vujadin Boskov, l’allenatore famoso per i suoi aforismi. Spesso ci...

di Norberto Maccagno


Definita la composizione della Commissione Affari Sociali alla Camera e quella al Senato che accorpa Sanità, Lavoro e Previdenza sociale


Mario Marrone, Presidente CAO Palermo

Ha chiesto di iscriversi all’Albo degli odontoiatri di Palermo dichiarando di essersi laureato a Pisa, ma i controlli hanno fatto emergere il falso


Tra le norme in Finanziaria anche quella che modifica l’obbligo di accettare i pagamenti con il POS. Sospese le sanzioni, mentre viene abolito l’obbligo per i pagamenti sotto i...


Determinante la collaborazione odontoiatra ed igienista dentale. Intervista a Gianluigi Caccianiga (Università Milano-Bicocca). Sabato 26 novembre a Monza un Convegno sul tema...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Ricostruzione implantologia a distanza attraverso il paziente virtuale

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi