HOME - Cronaca
 
 
26 Giugno 2024

A Trieste in scena “l’anima” del Collegio dei docenti

Il futuro della professione passa dalle scelte dei giovani studenti che si sono trovati a Trieste per aggiornarsi e confrontarsi. La storia del Collegio e dell’odontoiatria attraverso la Lezione della prof.ssa Dorigo


Sfiorati i 2mila partecipanti, 180 relatori, 671 poster presentati, sono i numeri della 31° edizione del Congresso del Collegio dei Docenti Universitari di discipline Odontostomatologiche dal titolo: L’Odontoiatria sostenibile e predicibile nel pubblico e nel privato

Come da tradizione, l’inaugurazione del Congresso è stato, oltre il momento istituzionale, anche l’occasione per fare il punto su varie questioni che legano Università, Istituzioni politiche, professione odontoiatrica e soprattutto i pazienti. 

L’Università, soprattutto oggi, è o almeno dovrebbe essere uno degli alleati a disposizione del SSR per dare quelle risposte di salute orale che i cittadini chiedono e non trovano, in Friuli Venezia Giulia lo è, ma le difficoltà a renderlo reale ci sono.
Difficoltà che nascono da una scarsa attitudine della politica a “pensare” a lungo termine, come ha ammesso il Governato della Regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga quando dice che si deve investire sulla prevenzione anche se è un investimento a lungo termine mentre, oggi, una politica poco lungimirante tende ad investire su questioni che danno risultati a breve. Necessità di investire sulla prevenzione ribadito anche dal presidente AIO Gerard Seebergher

Odontoiatria pubblica ma anche odontoiatria privata che deve guardare con particolare attenzione alle persone più in difficoltà cercando di mettere a disposizione la propria professionalità anche “a chi fatica ad attingere alla vostra cura e competenza”, ha ricordato Mons. Enrico Trevisi vescovo di Trieste. 

Poi ci sono le questioni che legano la professione al mondo universitario, partendo dalla formazione attivata su temi deontologici e gestionali in collaborazione con la CAO e le battaglie che si possono giocare insieme, come ha ricordato il presidente della CAO nazionale Raffaele Iandolo. Battaglie per dare la possibilità agli odontoiatri di acquisire la seconda laurea in medicina ed ai medici quella in odontoiatria e per stabilire quale sia la formazione più corretta, quella che meglio di altre può certificare la competenza dell’odontoiatra a svolgere interventi di medicina estetica. 

Non poteva mancare l’intervento della presidente AISO Matilde Ruozzi che ha ricordato la necessità di sinergia tra docenti e studenti soprattutto in questa fase di transizione verso la laurea abilitante. 

Tra i saluti istituzionali anche quello del presidente regionale ANDI Giorgio BalichMario Zearo per UNIDI, il  Presidente Conferenza Permanente Collegi di Area Medica  Andrea Lenzi, la presidente del CPCLOPD Livia Ottolenghi. Congresso del Collegio in concomitanza con quello dei Corsi di laurea in Igiene dentale, come testimoniato dal prof. Mario Giannoni, presidente dei corsi di laurea in igiene dentale, che ha rivendicato più dignità per gli igienisti dentali anche nell’odontoiatria pubblica. 

Ma l’inaugurazione del Congresso è stata soprattutto l’occasione per ripercorrere i 33 anni del Collegio dei docenti che oggi raccoglie, ha ricordato il presidente uscente Roberto Di Lenarda, Magnifico Rettore dell’Università di Trieste, il numero più alto di iscritti esprimendo un clima di dialogo, stima e di collaborazione.Collegio, ha ricordato la prof.ssa Antonella Polimeni, Magnifico Rettore dell’Università Sapienza di Roma e past president del Collegio, che ha contribuito, e non senza difficoltà e fatica, a fare crescere la disciplina odontoiatrica portandola ai valori di eccellenza che è oggi. 

A ripercorrere i 33 anni del Collegio e gli anni dell’istituzione della laurea in odontoiatra è stata la Lectio Magistralis della prof.ssa Elettra De Stefano Dorigo (dal titolo “Io c’ero”), la prima segretaria del Collegio e poi prima presidente donna che ha avuto il compito di “gestire”, dopo i 20 anni di presidenza del prof. Dolci, “il nuovo corso del Collegio”. Una transizione, racconta, non facile ma che dopo 20 anni, “trovava nella valorizzazione delle autonomie e nello sviluppo della ricerca la sua forza”.Un racconto lucido e preciso che parte dal 1978 quando l’Europa impose la laurea in odontoiatra per uniformare i vari titoli presenti nei paesi membri necessari ad esercitare la professione di dentista, per poi ripercorre tutti i momenti salienti della “giovane” vita della facoltà di odontoiatria e del Collegio, della professione odontoiatrica fino ad arrivare a quel traguardo, obiettivo fin da subito dichiarato dalla professoressa Dorigo: formare dei dentisti che sapessero curare i propri pazienti, consapevoli della loro funzione sociale e di quanto sia importante il sorriso. 

Sotto trovate il testo integrale dell’intervento della prof.ssa Dorigo.        


Se hai trovato utile questo articolo e non sei ancora abbonato ad Odontoiatria33, sostieni
la qualità della nostra informazione

ABBONATI

Articoli correlati

Da Sx: il prof. Lo Muzio ed il pof. Di Lenarda

L’elezione durante il 31° Congresso nazionale in svolgimento a Trieste. Tra gli obiettivi imminenti: “completare le procedure per attivare la laurea abilitante in tutti le...


Anche per odontoiatria ai 27 stati membri della Comunità è stato chiesto di adeguare, entro il 2026, i requisiti minimi di formazione alle nuove competenze. Le riflessioni di AIO


Alla vigilia del Congresso dei Docenti abbiamo intervistato il presidente prof. Roberto Di Lenarda.Tra i temi toccati anche l’odontoiatria pubblica ed i test di ammissione ai corsi di laurea


Per il prof. Gagliani, oggi gli studenti chiedono all’Università gli strumenti per possedere al meglio le competenze per esercitare la professione nelle più alte espressioni ...

di Massimo Gagliani


A colloquio con il presidente del Collegio dei Docenti prof. Roberto Di Lenarda alla vigilia del 30° Congresso del Collegio dei Docenti che si svolgerà dal 20 aprile a Catania


Fabio Velotti (UNIDI) e Roberto Di Lenarda (CDUO) hanno siglato un accordo che formalizza una partnership già consolidata in tema di ricerca e formazione anche in collaborazione con AISO


Per il prof. Di Lenarda è una occasione per valorizzare l’eccellenza dell’Accademia italiana. Baldessin (EDRA), un ulteriore strumento sviluppato per favorire ed agevolare la diffusione del...


La legge consente l'iscrizione contemporanea a due diversi corsi di laurea. Di Lenarda (Collegio dei Docenti), si dovrà attendere i decreti attuativi per conoscer ei criteri di iscrizione a due...


L’esame comprenderà la discussione della tesi ed una prova pratica. Di Lenarda: è il tassello risolutivo che ci consente di elevare ed armonizzare il livello di formazione dei nostri Atenei 


Tutto pronto per l’edizione numero 29, il prof. Lorenzo Breschi anticipa le novità ed i temi. Oltre 2600 i pre-iscritti e 700 poster presentati


Prof. Di Lenarda: non è la soluzione per riuscire a fare in fretta grazie a strumentazioni avanzate. Nelle Università sarà un insegnamento integrato per guidare la transizione


Tra le altre novità anche un possibile biennio di formazione comune tra odontoiatria e medicina. Molti gli approfondimenti e le indicazioni dalla Tavola rotonda organizzata dall’AISO


Altri Articoli

La guida degli esperti sulla connessione tra salute orale e salute neurologica: ecco perché lavarsi i denti è un’abitudine essenziale


Corsi per ortodonzia estetica e tecniche chirurgiche avanzate, ma anche per la gestione aziendale, il marketing digitale e l’intelligenza artificiale applicata all’odontoiatria


Restituito il sorriso a 800 ragazzi attraverso 6000 prestazioni. Nove gli ospiti che hanno potuto frequentare la scuola di odontotecnica 


Presto in commercio il primo spray nasale di adrenalina in caso di shock anafilattico potenzialmente mortale nei soggetti allergici gravi


Prof.ssa Ottolenghi: una opportunità ed una sfida con l’obiettivo di consentire a tutti gli Atenei di arrivare alla scadenza del 2027/28 con lo stesso passo 


L'essiccatore a membrana ad alta efficienza per aria compressa di altissima qualità rappresenta un significativo passo avanti nell'affidabilità dei sistemi di compressori per...


Coinvolti gli igienisti dentali che hanno frequentato durante l’anno i corsi pratici presso l’Academy. Due i lavori eccellenti vincitori a pari merito


La giurisprudenza sottolinea l'importanza di una documentazione clinica completa e accurata non solo per il trattamento del paziente, ma anche per la tutela legale degli operatori sanitari


Ad Udine 4 posti a tempo indeterminato, le domande entro il 10 agosto. A Napoli 4 posti a tempo pieno ma per 12 mesi, domande entro il 24 luglio


lo studio del Dipartimento di Medicina e innovazione tecnologica dell’Insubria di Varese pubblicato su Frontiers in Immunology


Anche per i professionisti è possibile accedere alla proposta tramite RedditiOnline o tramite la dichiarazione precompilata


Obiettivo dell’iniziativa: dare agli iscritti le dritte giuste sulle polizze di Rc Professionale e sulle altre tutele che possano garantire una professione serena e senza intoppi


Perché conviene un archivio digitale, come risolvere il problema dei documenti cartacei, quali le soluzioni possibili


Il primo passo nel processo di decontaminazione è garantire che gli strumenti dentali riutilizzabili siano scrupolosamente puliti: in un recente articolo pubblicato sul British...


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi