HOME - Gestione dello Studio
 
 
28 Luglio 2020

La gestione delle collaborazioni nello studio odontoiatrico dal punto di vista “umano”

Con il prof. Antonio Pelliccia approfondiamo il tema della gestione dei collaboratori non tanto dal punto di vista economico ma relazionale 


Nella precedente chiacchierata con il prof. Antonio Pelliccia coordinatore del Post Graduate Management & Marketing in Odontoiatria organizzato dall’Università Vita e Salute del San Raffaele di Milano, abbiamo approfondito i temi dei costi e delle tariffe, del rapporto di fiducia tra odontoiatra e paziente.  

Ora vogliamo parlare della gestione dei collaboratori e del personale non tanto dal punto di vista organizzativo ed economico ma motivazionale ed umano. “Le aziende, come lo studio odontoiatrico, sono fatte da persone ed oggi il collaboratore deve essere certamente competente dal punto di vista professionale ma deve anche avere capacità di relazione perché il titolare di studio gli affida i suoi pazienti, ovvero la sua vita”, spiega il prof. Pelliccia. 

Poi ci sono gli aspetti caratteriali del titolare di studio che certamente condizionano il rapporto e la scelta e le difficoltà di accettare il cambiamento.

Per questo, l’antidoto proposto dal prof. Pelliccia è quello dell’apprendimento, “spesso ci fa paura cambiare perché non conosciamo”, dice aggiungendo: “apprendere e cambiare sono le due facce della stessa medaglia”. 

Sotto il video della chiacchierata con il prof. Antino Pelliccia.


_______________________________________________________________________ 

Se hai trovato utile questo articolo e non sei ancora abbonato ad Odontoiatria33, sostieni la qualità della nostra informazione 

Articoli correlati

Per i trasgressori sanzioni da 2.600 a euro 15.600 euro. Per i dispositivi medici confermata la possibilità di pubblicizzarne, alcuni, ma previa autorizzazione del Ministero  


Avrà ragione il prof. Gagliani affermando che l’odontoiatra moderno ha finito di fare molte cose abituali e deve avventurarsi in queste nuove strade, oppure è una considerazione ironica?

di Massimo Gagliani


Sono state l’ancora di salvezza nel periodo di lock-down ora rischiamo di essere fonte di stress o sono diventate una parte integrante del nostro presente?  Lo abbiamo chiesto ad Erika Leonardi


Partire da un foglio bianco per comporre il proprio Dental Business Model. Ecco come si può fare e perché è utile farlo


Oggi 20 marzo si celebra la Giornata Mondiale della Salute Orale, venerdì 18 si è celebrata quella del sonno, il 9 marzo la settimana mondiale del glaucoma, il 4 marzo la...

di Norberto Maccagno


Altri Articoli

Lo scrivevo qualche DiDomenica passato, l’abusivismo come lo intendevamo decenni fa è ormai storia, anche se ogni tanto le cronache ripropongono ancora i “fasti” del...

di Norberto Maccagno


Intervista ad Andreas Stavropoulos, nuovo presidente della Federazione Europea di Parodontologia


Incontro della Federazione Italiana delle Società di Odontoiatria per fare il punto sul ruolo delle Società Scientifiche odontoiatriche anche in funzione della qualità delle cure ai pazienti


La dott.ssa Giancarla Rossetti riprova a scrivere al Ministero per chiedere un intervento elencando gli “errori” contenuti nel decreto 101/2020


Le motivazioni della contestazione devono però essere dettagliate e l’indicazione del nominativo deve essere riportato solo sui messaggi pubblicitari


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Profilo ASO: una guida alle scadenze in vista del 21 aprile

 
 
 
 
chiudi